Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

News

Es Tu Casa

Anche se con una settimana di ritardo
Es Tu Casa torna con il consueto approfondimento su un artista della scena spagnola.
Questa settimana parliamo di Barcellona, parliamo di Zpu.
 
 

Ola ragazzi, anche se in ritardo rispetto alle abitudini non skippo la puntata di approfondimento visto che parliamo di Zpu, uno dei miei preferiti.
Questa puntata è stata un pò lunga realizzare perchè purtroppo non avevo ancora avuto possibilità di ascoltare i suoi primi lavori, lacuna che ho recuperato proprio in questa settimana e che mi ha permesso di consolidare ancora di più la stimanei suoi confronti.
Il bello di queste puntate (per me, ma spero anche per voi che seguite Es Tu Casa) è poter andare a scoprire un artista dagli albori, andare a ascoltarsi brani d’annata che magari ti spingono ad approfondire un artista e la sua discografia.
 Ma non perdiamoci e iniziamo subito con un pò di biografia.
 
Zpu, classe ’81, nasce a Barcellona e comincia ad approcciarsi al rap nella seconda metà degli anni 90, con il suo primo gruppo Muerte Acustica, di cui fa parte anche il fratello Soma (poi consolidatosi uno dei migliori protuttori della scena spagnola collaborando con Nach), e l’mc donna Shuga Wuga. Con questo collettivo produce due lavori "Las rimas escritas benditas" e "MAnada Vamos A", datati 97 e 98, mentre a partire dal 2000 in poi il gruppo cambierà nome in Magnatiz.
Dopo molti anni di collabroazioni e prodotti non ufficiali, nel 2006 esordisce con il suo primo LP da solista intitolato "Hombre de Oro". 
Il primo singolo estratto è "Camino Solo".
 
 
Il secondo singolo fu "Mas Que Ayer" che si consacrò come classico dell’hip hop spagnolo grazie anche alla magistrale base di Soma.
 
 
L’album fu impreziosito, oltre che dalle produzioni di Soma, anche dalle collaborazioni di due dei suoi compagni di viaggio di sempre, ossia Nach e Abram.
Nach collaborò con l’anthem per eccellenza di Barcellona, "Noches en BCN".
 
 
Mentre la collaborazione con Abram è "Palabras de Honor".
 
 
Dopo il successo di questo LP, collabora a vari progetti, e nel 2008 esce con il suo secondo album ufficiale "Contradicziones", album che lo consacrerà fra i migliori della scena spagnola, ed in cui si nota la sua maturazione sia comeconcetti sia come flow.
Il primo singolo estratto è "Yo soy un Soldado".
 
 
In questo album lo troviamo come dicevo molto più maturo come rapper, e anche le collaborazioni riflettono questa sua crescita personale come nella traccia "Angel Guardian" in cu lo vediamo collaborare con la cantante Diana Feria.
 
 
Parallelamente Zpu collabora anche al cortometraggio "The Royal Flush" di SaoT ST produttore dei video di Chocolatex, una delle maggiori case di produzione di videoclip hip hop in Spagna.
La collaborazione consiste nella colonna sonora da cui è estratto "Escalera Real".
 
 
Infine nel 2010 esce con il suo ultimo lavoro "He Tenido un Sueno", divenuto ben presto il disco dell’anno e in cui troviamo anche una collaborazione con il francese Soprano. Il primo singolo è la title track dell’album "He Tenido un Sueno".
 
 
Il disco ha come concept principale la ribellione agli schemi imposti dalla società odierna e il singolo "Revolucion" è il suo manifesto ideale.
 
 
E questo era tutto quello che dovete sapere su Juan Francisco Prieto Sanchez aka Zpu.
Alla prossima ragazzi.
Truth
Conosci meglio

lacasadelrap.com è un portale focalizzato sul Rap ma attento anche a ciò che ne è affine, spaziando tra la cultura Hip Hop, la Black Music e la scena Urban. Vero punto di forza è l’attenzione verso aspetti solitamente meno approfonditi, come la scena emergente e quella femminile. Altra importante caratteristica è il suo staff eterogeneo e dislocato in tutto il territorio italiano, capace di valorizzare anche le realtà meno in vista.
Iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia un commento