Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Digging in the web

Diggin In The Web #307

articolo_digginintheweb.jpg

Benvenuti ad una nuova e ricca puntata di Diggin In The Web. Partiamo subito con la mia selezione aka Sandro Outwo.

Di solito, quando ascoltiamo un beat tape, ci aspettiamo innovazione, evoluzione e sperimentazione. Io non devo più dirvi chi è Odeeno, perché si è prepotentemente imposto all’interno delle righe di Diggin In The Web. L’artista incarna perfettamente quelle tre parole scritte prima. Ad ogni lavoro il producer mi stupisce sempre di più, toccando livelli che non mi aspettavo toccasse. Il talento c’è e si sente. Il suo ultimo lavoro si chiama “Blnktrd” e lo potete ascoltare qui di seguito. Il tutto, a differenze delle sue ultime uscite, è molto breve: un motivo in più per scaricarlo, magari ricompensandolo con qualcosa, in quanto su Bandcamp ce lo propone con la formula Name Your Price. Che dire: lasciatevi trasportare.

Nuovo inedito segnalato dal nostro caro Husk. Keyrem ci propone “Grey Days“, una traccia davvero molto bella che vede la collaborazione di Dusted. Il brano lo trovate in ascolto qui di seguito.

Il Caldo Di Dicembre” è il primo singolo estratto da “Thumbs: Up! – Knuckles & Nails“, il nuovo album del producer Vest’O Beats che vi consigliamo di recuperare QUI. Al microfono Spettro, Fee Freddy e Dominic. Di seguito il videoclip.

Nuovo video anche per Shark Emcee, rapper sannita arrivato tra i finalisti di Sanremo Giovani. “Non Ho Bisogno” è uno spaccato della vita dell’artista. Il brano è scaricabile gratuitamente QUI. Buona visione.

Chiudo la mia selezione con il video di “King Del Web“, nuovo singolo di Dalai estratto dal suo album “Fino Alla Fine Del Mondo“. Il brano vanta il featuring di Izio Sklero e Easy One. Produzione di The Goldrush.

Andiamo avanti con Stephaz.

Una puntata molto affollata per #DITW e anche la mia selezione contribuisce in maniera sostanziosa al traffico.
Parto presentandovi l’ultimo video proposto dalla coppia formata da Peppe Soks e Capo Plaza che da qualche ora hanno pubblicato online “2015 Bombe”, traccia prodotta da Mista Bobo. Una sorta di buon augurio per l’anno nuovo.

Il secondo nome è quello di Musashi che lo scorso giovedì ha reso noto l’ultimo inedito della serie di brani realizzati in coppia con Gali One. La traccia si intitola “Femme Fatale (Notti Ad Agrabah)”. Anche in questo caso, come negli altri, potete sacricare il brano dal profilo Soundcloud dell’autore, i più pigri possono farlo cliccando QUI.

Avanti con Squalo s.c., rapper di Venezia che ho ascoltato per la prima volta all’interno di “A Fine Cut” del producer Cletus. “La Realtà Che Si Assottiglia” è la sua ultima proposta musicale che nel caso sia di vostro gradimento potete anche scaricare cliccando QUI. Ho letto sul suo profilo FB che per vari problemi il ragazzo lascerà per un po’ il suo progetto musicale, ne approfitto dunque per fargli i miei migliori auguri per tutto (per quello che possono valere) e per sollecitarlo a tenere duro. Noi stiamo sempre qui, in attesa di nuova musica potente.

Seconda comparsa per il trio dei Prooftop, qui su #DITW. In attesa dell’album di esordio, “The Proof”, Corvo CRV, Whisky e Danny Beatz hanno presentato da pochi giorni il secondo video estratto. La traccia, prodotta dallo stesso Danny, è intitolata “Senza Meta”.

Chiudiamo con Biz.

Artisti giovani per etichette giovani. ReAle e Albo sono usciti da pochissimo con “Abnormal“, fatica nata sotto la saggia supervisione della label Nobiltà di Strada (ti vedo Gian). Il lavoro è un prodotto che non vuole strafare o esagerare in qualche campo ma si presta ad un ascolto piacevole ed immediato. Tanta passione e amore per questa cultura che sfociano in ogni traccia, sempre ben calibrate tra storytelling, autocelebrazione e vita giornaliera. E’ un buon inzio, continuiamo a tenere sott’occhio i ragazzi! Nel frattempo da qui sotto vi scaricate l’album!

Un artista poliedrico è il prossimo in passaggio. Forse uno di quelli che più mi ha ipnotizzato da quando sono immerso in questa cultura, un alieno da un altro pianeta sceso per rinnovare un po’ tutto. “The Man From Planet X” è l’ultimo album di Alex Brat, rapper che vi avevo già presentato con i singoli che anticipavano l’opera. Che dire, una atmosfera funky-elettronica fa da sfondo ad una capacità lessicale fuori dalla norma. L’equilibrio tra le rime e alcune parti più ignoranti è una scelta che apprezzo particolarmente e quello che ne esce è una piccola perla da tenere stretta e capire nelle mille sfaccettature.
Basta leggere, ascoltate tutto qui!

Wearecementoarmato. Un nome una garanzia, sono usciti con “Stalattiti” e fanno centro di nuovo. Dalla cattiveria ai pezzi più lievi c’è sempre un attento studio e impegno. Bravi.

Alla prossima!
Sandro Outwo, Stephaz e Biz

Conosci meglio

Rapper, cantante, speaker radiofonico, sneakerhead e streetwear addicted, detentore della verità assoluta. Il tuo idolo vorrebbe essere me.
Iscriviti alla nostra Newsletter