Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Intervista

Francisca “Soul Out” (l’intervista)

francisca-soul-out.jpg

– Soul Out è il tuo album d’esordio ed è un lavoro ricco di spunti musicali. I brani si muovono tra le sonorità del reggae, nelle sue varie sfaccettature, e le atmosfere del soul e la tua voce, così potente e versatile, ti consente di attraversare senza difficoltà i diversi generi della cosiddetta black music. Parlaci un po’ del tuo amore per la musica, che risalta alle orecchie di chi ascolta questo disco, e dei tuoi riferimenti principali.

Beh la musica è La parte fondamentale della mia vita. Già quando ero bambina, ad 8 anni, iniziai a suonare la chitarra per poi successivamente passare a studiare canto e pianoforte, fino ad iscrivermi al Conservatorio Jazz. Quindi i miei spunti musicali principali derivano dalla Black Music, in particolare la musica Reggae che ho iniziato ad ascoltare all’età di 12 anni perchè mia sorella maggiore già ne era rimasta colpita.

Ovviamente la musica Soul e la musica Jazz hanno avuto un ruolo fondamentale, in “Soul Out” credo si possano notare le diverse sfumature vocali che la mia voce prende e le influenze dei generi prima citati. Artisti come Bob Marley, Peter Tosh, Dennis Brown, Bitty McLean e molti altri, hanno formato il mio percorso Reggae.

Cantanti come Aretha Franklin, Nina Simone, Etta James, Angie Stone, Lauryn Hill, Erykah Badu, John Legend, Stevie Wonder (potrei continuare per ore), mi hanno invece formata nel campo del Soul e dell’ RnB.
Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Chat Baker, Louis Amostrong, Ray Charles e altri ancora mi hanno accompagnata nel mio percorso Jazz.

Leggi anche:  Le protagoniste dell’EP Positive Riddim si raccontano

11071142 1180403045319272 8019450293938482380 n

– In questo disco troviamo la partecipazione di due degli artisti più in vista del panorama reggae nazionale, Mama Marjas e KG Man. Con la prima sappiamo che collabori stabilmente e possiamo immaginare che ci sia tra voi un’ amicizia nata calcando lo stesso palco, oltre che reciproca stima dal punto di vista professionale. Ce lo confermi? Con KG Man, invece, come è nata la collaborazione?

Beh, Mama Marjas  è un’amica e collega da anni, abbiamo girato l’Italia in lungo e in largo fino ad arrivare all’estero e oltreoceano.
La stimo moltissimo come cantante e come persona e le voglio un gran bene, non poteva mancare un brano assieme a lei nel mio primo disco ufficiale.
Kg Man, anche lui amico e collega da anni, Toscano come me. Ci siamo incontrati varie volte sul palco, collaborando spesso anche assieme al mio sound Banpay Crew. Nasce tutto da un’amicizia di fondo.

– Una domanda che riguarda il tuo essere donna in un mondo, quello della musica, spesso dominato dal genere maschile. Hai incontrato delle difficoltà nel cercare di trovare il tuo spazio, specie nel reggae, dove la componente femminile è decisamente minoritaria?

Sicuramente essere Donna nel mondo di oggi non sempre risulta semplice, soprattutto in un ambiente dove la maggior parte dei tuoi colleghi sono uomini.
Un po di maschilismo a volte l’ho dovuto subire, ma non mi sono mai sentita inferiore a nessuno.

Leggi anche:  Unity & Harmony, il riddim dei Jimmy Splif Sound

– C’è un pezzo nel disco in cui ripercorri tutta la tua carriera fino ad oggi. Un bel viaggio, che ti sta portando a realizzarti come artista. Il futuro, invece, come te lo immagini? Quali sono le tue aspirazioni in campo musicale?

Il futuro me lo immagino pieno di musica e di bei progetti, ho già in mente alcune cose che mi piacerebbe portare avanti. Lo dico anche nella canzone che citavi sopra, “non si ferma mai la mia musica”.
Non ho chissà quale aspirazione, spero però di riuscire a portare la mia musica sempre più lontano e a raggiungere sempre più persone.
Le idee per i progetti futuri non mi mancano :)

– Nel disco ti scagli, ad un certo punto, contro le produzioni mainstream e fatte “in serie”, alludendo a quella che costituisce una sorta di fabbrica musicale, che cerca di trarre dalle note solo profitto, disinteressandosi del lato più prettamente artistico. Ti sei scontrata personalmente con le difficoltà del mondo discografico? Che ne pensi dell’attuale situazione e, in particolare, del panorama italiano dal punto di vista produttivo?

Mi è capitato si di dovermi “scontrare” con le produzioni mainstream e la mia risposta è stata No. Probabilmente mi sarebbe convenuto, ma preferisco fare il mio percorso senza svendere la mia immagine e la mia voce.
Ultimamente tutti sembrano cantanti, i Talent show sembrano la nuova frontiera per i sogni di chiunque voglia cantare, ma se di base non c’è un talento, è inutile provarci.
Poi ne risente il panorama discografico, escono cento produzioni diverse al giorno e non si riesce neanche a stare dietro a tutto. In Italia ci sono un sacco di “voci nel coro” e poche “voci fuori dagli schemi”, ma quest’ultime sono molto valide.

Leggi anche:  Il progetto Women in Black arriva al suo terzo volume

531813 570019413024308 551597965 n

– Questa estate hai già in programma serate per promuovere il disco? Dove possiamo trovare informazioni su concerti e altre tue novità?

Trovate tutte le serate estive e tutte le informazioni riguardanti concerti e album su www.facebook.com/musicfrancisca e sul sito dell’etichetta www.loveuniversityrecords.com

– Grazie per la disponibilità, un ultima richiesta, hai una domanda che non ti hanno mai fatto alla quale vorresti rispondere?

ahahah si non mi è mai stato chiesto con quale dei miei artisti preferiti (viventi) mi piacerebbe duettare dal vivo… mi rispondo da sola, Aretha Franklin, Stevie Wonder e Lauryn Hill!!! :)

255924 514725771887006 1634254563 o

Conosci meglio

lacasadelrap.com è un portale focalizzato sul Rap ma attento anche a ciò che ne è affine, spaziando tra la cultura Hip Hop, la Black Music e la scena Urban. Vero punto di forza è l’attenzione verso aspetti solitamente meno approfonditi, come la scena emergente e quella femminile. Altra importante caratteristica è il suo staff eterogeneo e dislocato in tutto il territorio italiano, capace di valorizzare anche le realtà meno in vista.
Ti potrebbe interessare
Nuova uscita

Il progetto Women in Black arriva al suo terzo volume

Ladies First

Le protagoniste dell’EP Positive Riddim si raccontano

Nuova uscita

Quattro cantanti all'interno del progetto Positive Riddim

Nuova uscita

Unity & Harmony, il riddim dei Jimmy Splif Sound

Iscriviti alla nostra Newsletter