Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Digging in the web

Diggin In The Web puntata 359

digginintheweb2017.jpg
Ciao a tutti e bentornati tra le righe di Diggin In The Web, la rubrica che La Casa Del Rap dedica agli artisti emergenti più interessanti del nostro stivale. Anche questa settimana siamo orfani del nostro Carmelo (torna presto: ci manchi!) ma, nonostante ciò, abbiamo un’ottima selezione da proporvi. Non perdiamoci in chiacchiere e partiamo con il sottoscritto aka Sandro Outwo.

Siffa viene dalla provincia di Bari e fa parte del collettivo Savana Riot. Il suo “Trackilling” è una bella mazzata nei denti, come direbbero dalle mie parti: rap senza fronzoli e senza mezzi termini. E Siffa, sul beat ci sa davvero fare. “Trackilling” conta 7 tracce e scorre davvero molto bene. Più una playlist che un disco vero e proprio, a dire vero, dato che raccoglie una o più collaborazione a pezzo: in ordine di apparizione troviamo Shogun (in “No Pray“, il mio brano preferito del progetto, di cui trovate il video qui di seguito), Cekka e Lookout, Pe Cingh, Black P, Lenny, Panico V e Disastro. Il progetto è interamente prodotto da DJ Sten. Che dire di più: vi consiglio di mettere in play “Trackilling” di Siffa e di prendervi bene! 

Continuiamo con la selezione di Giuseppe Tavera di BeatTorrent.it

Ricordavo il nome di Larry Joule da alcune produzioni nei dischi di Aban e lo ritrovo in questo nuovo lavoro Via Da Qui insieme ad ospiti di eccezione come Laioung, Jack The Smoker e Killa Cali, giusto per citarne alcuni. Il disco ha una bella impronta americana, il suono è vario, si passa da tracce di forte impatto come Non Mi Fermo Mai o Numeri Uno a tracce più morbide come Hey Girl o Margòt. Il disco abbraccia diverse atmosfere: Trap RnB, Classic Rap, fino al Reggaeton, si lascia ascoltare con piacere e presenta quella varietà che gli permette di farsi apprezzare anche da chi magari parte più prevenuto verso le sonorità in voga di questi tempi.

Vediamo qual è il beat tape proposto da Ciro Carchia questa settimana.

Il progetto strumentale che vi presento per questa puntata si intitola “Untouchable Mirror“, ed è prodotto dal beatmaker Napoletano, Odeeno. Sedici tracce in cui campioni e suoni riversati si susseguono come onde riflesse da specchi intoccabili. La ritmica in controtempo delle drums lascia spiazzati ed è proprio il senso di incompletezza, la mancanza di certezze, a rendere interessante questo tape. “Untouchable Mirror” è un lavoro, a mio avviso, complesso e sperimentale, da ascoltare con attenzione per immergersi a pieno nel suo affascinante mood. Buon viaggio.

Chiudiamo con la playlist di Stephaz.

Con questa si balla, ci si incazza e si sogna. Questa è la playlist delle playlist, quella che avresti sempre voluto e non è mai arrivata, quella che se chiudi gli occhi e poi li riapri si avvera come i desideri, la playlist dei tuoi sogni, con i nomi che volevi, i suoni che volevi, con tutto ma proprio tutto quello di cui avevi bisogno. In realtà queste sono solo parole senza senso, ma la playlist che segue no, con quella si balla davvero, ci si incazza davvero e si sogna davvero.

Tracklist:
Torso – Sepolti in casa (Prod.Lenny Krazyz)
Slava – Affari sporchi (Prod. Edera)
Jack Out – Zeng (Prod. Acid.T)
Das – Trmon Freestyle (Prod. Chris Bomaye)
Pablo A.sso – Tuta camouflage (Prod. Flex)
Dustin Hofffman – Oblò (Prod.Pankees)
Tajiri – Shangai (Prod.Debeat)
Rio Carrera – Fino a sera
Gianni Bismark – Tutti muti (Prod Nino B.)
Strage – Tieni a mente (Prod. Strage)
Jareed – Aitanti (Prod. SQR22)
Sasha Shinezz – Baby Gang 90 (Prod. OverGround Beats)
Skai – Selo & Lanu (Prod. by Chabani)

Alla prossima!
 

Sandro Outwo Torres
Giuseppe Tavera
Ciro Carchia
Stefano Stephaz Pistore
Conosci meglio

Rapper, cantante, speaker radiofonico, sneakerhead e streetwear addicted, detentore della verità assoluta. Il tuo idolo vorrebbe essere me.
Iscriviti alla nostra Newsletter