Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Top

Nasce l’academy interamente dedicata al Molleggiato

unnamed 4

Sono aperte le iscrizioni per la prima edizione de La Leggenda del Molleggiato. A partire da lunedì 10 Settembre 2018 è possibile proporre la propria candidatura compilando l’apposito form.

Il tutto si svolgerà in una residenza artistica che dal 10 al 17 Novembre riunirà dieci giovani artisti, musicisti e producer da tutta Italia in tre suggestive location in Piemonte. Il form è dedicato a tutti gli artisti Under35, i dieci selezionati parteciperanno a una vera e propria “academy experience” di una settimana, un progetto culturale senza precedenti.

Verranno selezionati  i talenti in grado di maneggiare sia gli alfabeti colti del jazz che i concetti sonori contemporanei, al fine di poter, al meglio, rendere omaggio a una delle figure che ha rivoluzionato il linguaggio espressivo e performativo italiano.

L’obiettivo è reinterpretare il corpus musicale del Molleggiato  in modo vivo e pulsante, evitando i trabocchetti del “facile” e soprattutto del kitsch.

Nel 2018 per Adriano Celentano sono 80, un visionario della musica che ha rivoluzionato il modo di fare musica e spettacolo in Italia, dal Rock al Funk, passando dal Jazz all’Hip Hop.

La guida di questo laboratorio sarà affidata ai giornalisti e critici musicali Gino Castaldo e Damir Ivic, il dj, produttore e conduttore radiofonico Raffaele Costantino, il giornalista e project manager culturale Dino Lupelli, i musicisti Gianluca PetrellaLuigi RanghinoPatrick BenifeiTommaso Cappellato e Andrea Lombardini, il rapper Willie Peyote e i dj e producer Dj RalfNu Guinea e Jolly Mare.

Leggi anche:  Deng Deng è il nuovo singolo di Ensi

La residenza artistica si svolgerà dal 10 al 17 Novembre presso tre location in Piemonte, le Cave di Moleto in provincia di Alessandria, la Fondazione Pistoletto presso Biella e Fuoriluogo ad Asti.
Tre luoghi che rispecchiano tre forme dell’esperienza, dove docenti e allievi si immergeranno dapprima nel contesto romantico autunnale della campagna per poi intensificare i ritmi nella laboriosa officina d’arte biellese, concludendo il percorso in uno spazio d’espressione polifunzionale come quello di Asti.

Al termine della residenza artistica, insieme ai candidati partecipanti all’academy, è previsto un momento di restituzione dei lavori con un concerto che presenterà al pubblico il repertorio del Molleggiato riarrangiato in chiave jazz/disco/funk. Il progetto è realizzato interamente con il sostegno del MiBACT e di Fondazione Piemonte dal Vivo, che ne garantiscono la partecipazione gratuita all’iniziativa e la copertura dei costi sia ai tutor che ai candidati.

Conosci meglio

Il mio primo incarico fu quello di costruire le navi che portarono gli Achei a Troia, ma con la crisi che c'è, ho preso a farne solo di carta e di dimensioni microscopiche. Assidua mangiatrice di lasagne e libri. Probabilmente sono l'anima gemella di Hannibal Lecter. Dite Mellon ed entrate.
Ti potrebbe interessare
Intervista

Moder: "Acrobati", una personale graphic novel in bianco e nero

News Ita

Michael Sorriso pubblica il video di Maremoto

Nuova uscita

Davide Shorty pubblica fusion a metà, il Lato A del suo prossimo disco

Intervista

Lo sfottò socioculturale di Willie Peyote arriva sul palco di Sanremo

Iscriviti alla nostra Newsletter