Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

News World

Il Sunday Service di Kanye West al Coachella

Il Sunday Service è tradotto letteralmente la Messa della domenica. Certo fa strano sentirne parlare se accostato al nome di Kanye West e di un festival come il Coachella Valley Music and Arts Festival.

Tutto è nato quando a pochi giorni dall’inizio del festival è stato annunciato che Kanye, il quale avrebbe dovuto partecipare come headliner, non si sarebbe esibito. L’inconveniente sarebbe nato a causa delle richieste del rapper riguardo alla struttura del palco. Richieste in contro tendenza con lo stile del festival e che gli organizzatori non sarebbero riusciti a realizzare in poco tempo.

Ariana Grande ha quindi preso il suo posto come headliner. Il marito di Kim Kardashian ha comunque trovato un modo per esibirsi al Coachella, sicuramente diverso ma decisamente più originale.

In cima a una collina, durante la mattinata della domenica di Pasqua, circondato da un coro, da dei ballerini e da una banda, Kanye si è esibito per circa due ore davanti a migliaia di persone. West ha cantato alcuni dei suoi brani più famosi ai quali hanno preso parte anche DMXKid CudiTeyana Taylor e Chance the Rapper. Ha inoltre colto l’occasione per presentare per la prima volta il singolo Water.La particolarità della performance, per ritornare al Sunday Service, è che Yeezy si è esibito in una sorta di messa domenicale. Per chi lo segue da vicino sa che non è nuovo a questo tipo di format. Da qualche mese infatti Kanye si esibisce per pochi fortunati nella zona di Los Angeles, in performance con cori gospel e sermoni tenuti da lui stesso.

Leggi anche:  Si chiama Queen il nuovo album di Nicki Minaj

E’ necessario specificare che il Sunday Service non consiste nella celebrazione vera e proprio di un rito religioso più che altro in un momento di condivisione comunitaria.Il tutto è stato trasmesso in diretta streaming, con la particolarità che gli spettatori hanno visto l’esibizione fatto con riprese inusuali, come se stessero assistendo di nascosto attraverso uno spioncino.

Conosci meglio

Dipendente da curiosità in pillole. Adoro la sensazione che si prova nello scoprire una nuova canzone. Sembro introverso ma in realtà ho sonno!
Ti potrebbe interessare
8.2
RecensioneRewind

Essere se stessi con Donnie Trumpet & The Social Experiment

Approfondimento

Tra rap, dance e techno: la nuova wave dell’industria musicale italiana

7.2
Recensione

Jessie Reyez, Before Love Came to Kill Us è il primo album che spacca il cuore

7.3
Recensione

3.15.20: chi è in realtà Childish Gambino?

Iscriviti alla nostra Newsletter