Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

NewsNews Ita

Zay & The Brazzorv suonano forte nel giovane urban italiano

IMG 0426

A circa un anno dall’EP ​Caricature​, debutto della formazione cremonese composta dal rapper ​Zay e dal quartetto strumentale di batteria (Giacomo Bignotti), basso (Francesco Regis), chitarra (Daniele Sartori) e tromba (Francesco Assini), il gruppo ​ZAY & THE BRAZZORV stringe il sodalizio con l’etichetta perugina ​Bounce Records e pubblica il nuovo inedito ​RESPIRA, con il featuring dell’MC ​D-Verse​, già nel roster di Bounce.

La release è supportata dalla rinomata etichetta ​Macro Beats Records​, già protagonista della collaborazione con Bounce, e distribuita da ​Artist First​.

Da oggi disponibile in tutti i digital stores, il singolo si presenta con un approccio appassionato alla black music, che scuote gli animi con un piglio squisitamente funk, accompagnato dalle rime dei due MC. Ispirato dalle vibrazioni californiane della nuova ondata hip hop, a cui fanno capo artisti come Anderson .Paak & The Free Nationals, i membri di ZAY & THE BRAZZORV contribuiscono alla musica italiana colmando quel gap che spesso sussiste tra il rap e la produzione live con la band, con inedita freschezza.

​“Respira” parla di tutti noi e delle “gabbie” che ci creiamo personalmente nel tentativo di raggiungere gli obiettivi: a​ volte l’unica soluzione è prendersi un’ora d’aria e lasciare che tutto intorno scorra senza la nostra influenza.​ È un brano che ti invita a non forzare le cose, soprattutto se coinvolgono le altre persone. Ho utilizzato spesso allusioni simboliche scure o misteriose per indicare che siamo noi a determinarci: se lasciamo che il nostro impeto prevalga, possiamo uccidere l’arte nelle cose (“vestito di velluto nero”) fino a sparire in un vortice incontrollabile… tanto il vero controllo non l’avremo mai! “R​ espira” ​è una sorta di appello epicureo.’ ​- ZAY & THE BRAZZORV

Conosci meglio

lacasadelrap.com è un portale focalizzato sul Rap ma attento anche a ciò che ne è affine, spaziando tra la cultura Hip Hop, la Black Music e la scena Urban. Vero punto di forza è l’attenzione verso aspetti solitamente meno approfonditi, come la scena emergente e quella femminile. Altra importante caratteristica è il suo staff eterogeneo e dislocato in tutto il territorio italiano, capace di valorizzare anche le realtà meno in vista.
Ti potrebbe interessare
Intervista

Intervista a Ghemon, la controtendenza che ripaga

7.8
Recensione

Ghemon, coerenza e destino di un album Scritto nelle stelle

News Ita

Nel nuovo video di Ghemon sono tutti sotto una Buona stella

Intervista

Morris Gola, Sprinter: quattro chiacchiere verso il futuro

Iscriviti alla nostra Newsletter