Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Approfondimento

Marracash: nella morsa di Crudelia

Nella vita incontreremo persone che ci faranno del bene, ed altre che ci faranno del male. Ad ognuno diamo una certa quantità di fiducia; ed è proprio questo che decide quanto gioiremo o quanto soffriremo. Quando conosciamo qualcuno, le prime impressioni sono vere e proprie maschere che noi stessi mettiamo sul volto delle persone.

Con il tempo, la persona la si conosce sempre di più e le prime impressioni si confermano o si smentiscono. Il guaio è innamorarsi di questa maschera credendo che sia il vero volto. Il guaio ancora più grande è non rendersene conto, e pretendere di essere innamorati di una persona che non esiste veramente. Così ci illudiamo di essere in un caldo abbraccio con Venere… mentre in realtà siamo intrappolati nell’atroce morsa di Crudelia.

Marracash in Crudelia, il nuovo singolo estratto dall’album Persona, ci racconta proprio della sua relazione con Crudelia De Mon, una maestra della manipolazione.

Leggi anche: Persona, ovvero, la regia di Marracash

Tutto inizia da un vuoto

Un ragazzo incontra una ragazza
Sono entrambi fuoco e incendiano la stanza
Nella vita lui un po’ ce l’ha fatta
Però sotto sotto qualcosa gli manca

Viviamo per cercare di realizzare i nostri sogni e i nostri desideri. Purtroppo, spesso, il valore dell’amore viene messo in secondo piano. Nella canzone, Marracash afferma di sentirsi realizzato da ciò che ha costruito nella sua vita: è famoso, ha guadagnato denaro e la gente lo stima… ma c’è qualcosa che manca. Manca qualcuno con cui condividere la propria felicità. Manca qualcuno per cui provare amore. Per fortuna, di fronte a lui appare una ragazza…

E lei lo capta. Sembra calda, che ha una marcia in più
Mentre dentro invece è la più marcia
Mentre dentro è fredda come igloo

Questa ragazza è affascinata da ciò che Marracash ha costruito nella propria vita. Tuttavia, ciò che lei ha captato è proprio quel qualcosa che sotto sotto gli manca: il posto vuoto dentro al cuore del ragazzo. Un posto che lei è intenzionata ad occupare.

Per questo motivo si fa avanti, e comincia a corteggiarlo. Per tornare al discorso iniziale della maschera delle prime impressioni, possiamo dire che Marra ne faccia indossare una alla ragazza. Questa maschera gli fa credere che lei sia esattamente ciò di cui ha bisogno; che la donna sia in grado di colmare il posto vuoto nel suo cuore; e che grazie a lei, lui sarà felice e completamente realizzato.

Leggi anche:  Ascolta Aletheia il nuovo progetto discografico di Izi

In altre parole: Marracash si innamora della calda maschera, e non della fredda persona nascosta dietro ad essa.
In aggiunta, inizia a credere che la maschera sia il vero volto della donna.

L’inganno di Crudelia

È un’arpia.
Strategia: diventare quello che lui vuole che lei sia
Pianti e figa: le armi per estorcergli l’amore
Dice, dice… ma è una predatrice. Prima stordisce la preda
Lui reagisce, però non capisce che lentamente si è presa tutto

Per ogni bisogno, c’è qualcosa in grado di soddisfarlo. La donna lo sa, e la sua strategia è semplice: Marra ha bisogno di qualcuno a fianco, e lei vuole fargli credere che lei sia la sua donna ideale (diventare quello che lui vuole che lei sia).

Per farlo innamorare (o meglio: per farlo cadere nella trappola) ha bisogno di ingegnarsi. La donna piange, si dimostra sensibile. Le sue lacrime sembrano una richiesta di aiuto; sembra che lei abbia bisogno di lui.
Quando ci leghiamo ad una persona, vogliamo innanzitutto che questa persona stia bene. Se non sta bene, la vogliamo aiutare e stargli a fianco. Questo senso di responsabilità lo avvicina sempre di più alla donna, e Marra si sente sempre più innamorato.

La realtà è però ben diversa: quello che lui sta provando non è amore, ma solo frutto delle manipolazioni di Crudelia. La donna non ha realmente bisogno di lui.
Marracash, ormai, è in trappola. Crudelia si stava prendendo tutto.
Tutto l’amore, tutte le forze, tutto l’orgoglio.
Tutto.

Tutte le volte che ti ho detto basta perché superavamo i limiti
Tutti i tuoi drammi, gli inganni, gli scontri e dopo i gesti folli
I “ti giuro che è l’ultima volta”
Sensi di colpa, se ti voltavo le spalle, mi gridavi:
“Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
E non ho ancora finito con te”

La relazione che si è formata non è amore, ma Marra è troppo confuso per poterlo capire. I litigi sono all’ordine del giorno. Un amore non può andare avanti in questo modo, ma nonostante il malessere, i due continuano a stare insieme e a farsi del male.

L’amore di Marra è rivolto verso ciò che lui pensa che lei sia, non verso ciò che lei è realmente. Ormai lui è troppo legato a questa menzogna e non riesce ad accettare la realtà… non riesce a lasciar andare Crudelia.
In altre parole: ciò che continua a tenere in piedi la relazione è il pensiero di ciò che potrebbe essere e non ciò che è realmente.

Cosa potrebbe essere? In base alle prime impressioni, potrebbe essere l’amore perfetto che occupi il posto vuoto nel suo cuore.

Leggi anche:  Ufficiale: il Machete Mixtape 4 arriva il 5 luglio

Cosa è realmente? Un amore tossico che causa più male che bene, litigi continui ed inganni. Il malessere che si prova viene coperto dalla speranza di un vero amore… ma questo vero amore non arriverà mai (non con Crudelia, almeno).

Amore o manipolazione?

Non so se è amore o manipolazione, desiderio od ossessione
Se pigrizia o depressione. Che finisca, per favore
(Prima) che esaurisca la ragione

Marracash sta finalmente iniziando a porsi domande: è amore o manipolazione? Le continue litigate con lei non lo lasciano indifferente.

Piano piano, sta iniziando a capire che ciò di cui si era innamorato era solo una maschera, un’illusione.
Tuttavia, il legame verso quella maschera (il legame verso ciò che potrebbe essere) è ormai diventato troppo forte. Pensare in un futuro senza Crudelia lo destabilizza… Paradossalmente, ciò che gli causa più dolore è diventato ciò di cui ora ha più bisogno.

Il problema principale è che la persona con cui si è legato non esiste realmente, ma è solo una maschera. Vedere scomparire la pace e l’amore in cui aveva sperato, sta portando sull’orlo della depressione Marracash.

L’odio

Che poi non so perdonare me
Perché ero un complice in fondo
Ti ho dato l’anima e invece te
Mi hai dato solo il tuo corpo

L’amore represso diventa odio. Il fiume d’amore che usciva dal cuore di Marra, non ha trovato la sua foce nel cuore di Crudelia.

Lei lo ha illuso, lo ha usato. Piano piano, se ne sta rendendo conto. La cosa importante da capire è una: la depressione non è nata per colpa di Crudelia. Lui sta male perché non riesce ad accettare la realtà; non riesce ad accettare di essere stato illuso; non riesce a scappare dalla sua dolorosa abitudine di stare con lei… Per farla breve: ormai non è più Crudelia a fargli del male, ma è lui stesso che fa del male a se stesso. Marracash è a tutti gli effetti complice di Crudelia.

Leggi anche:  Gemitaiz e MadMan collaborano ancora nell’album Scatola nera

Cosa bisogna fare? Accettare la realtà e andare avanti oppure continuare ad aggrapparsi a delle illusioni, sperando che diventino realtà? Bisogna accettare che Crudelia non possa dare amore, oppure sperare che il suo atteggiamento cambi? La soluzione di tutto risiede nel perdono. Marra deve perdonare Crudelia e se stesso; deve accettare la realtà dei fatti e deve abbandonare le inutili speranze che tanto gli stanno facendo del male. L’amore non deve essere sofferenza, non deve essere una guerra.

Il vero amore non è ciò che sta vivendo con Crudelia.
Il vero amore, la vera felicità, è ben altro.

L’epilogo di Crudelia

Quello che hai fatto a me e quello che hai fatto a te stessa lo farai a tutti e per sempre;
perché sei un buco nero, perché questa è la tua natura.
Ma io ho smesso di essere una tua vittima. Tu non smetterai mai di esserlo. Non
ammetterai mai chi sei

Anche Crudelia è vittima delle sue menzogne. La felicità che prova sfruttando le persone, è una gioia materiale ed effimera. Per questo, è condannata a non essere mai veramente felice. Vivrà cercando continuamente nuove vittime da manipolare. Starà con chiunque, ma non sarà mai legata a nessuno. Sfrutterà le persone per soddisfare i suoi istinti, ma non sarà mai veramente orgogliosa di sé.

Il male che ha causato alle altre persone, prima o poi, nuocerà principalmente a se stessa.La verità è che c’è un po’ di Crudelia dentro ognuno di noi; e con grande probabilità, questo lato cattivo ha prevalso sulla nostra personalità almeno una volta nella nostra vita. Se avete avuto a che fare con Crudelia, non provate rancore nei suoi confronti, perché anche voi, almeno una volta nella vostra vita, siete stati Crudelia. Impara ad accettare questo fatto, e tieni gli occhi aperti. Guarda le tue relazioni per come sono realmente e non per come speri o pensi che siano.

Crudelia esiste, ed è viva dentro ciascuno di noi.

Saremo noi a decidere se far vincere il nostro lato buono… o se cadere vittime della cattiva, perfida e manipolatrice: Crudelia De Mon.

Ti potrebbe interessare
8.0
Recensione

Mr. Fini: il disco da Oscar di Guè

Nuova uscitaTop

Guè Pequeno è fuori con l'album Mr.Fini

Approfondimento

Tedua svela un passato nascosto nel testo di Lo-fi Tu

Live tourTop

Marracash sarà in Tour nel corso del 2021

Iscriviti alla nostra Newsletter