Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Recensione

PARTYMOBILE: gli alti e i bassi di PARTYNEXTDOOR

Jahron Anthony Brathwaite, ai molti noto come PARTYNEXTDOOR, è un cantante canadese di origini caraibiche. Per chi non lo conoscesse, stiamo parlando del primo artista che ha firmato per la OVO Sound, l’etichetta di Drake, da quando nel 2013 ha pubblicato il suo primo mixtape omonimo. È anche un collaboratore assiduo di Jeremih, Big Sean e Rihanna, per la quale ha scritto Work e Wild Thoughts. Il 27 marzo scorso, l’artista proveniente dall’Ontario ha pubblicato il suo 3° studio album: PARTYMOBILE, sotto OVO e Warner Records.

L’album, contenente 15 tracce, doveva uscire a gennaio col nome di Club Atlantis, ma fu poi spostato a febbraio perché PND ha voluto ultimare dei dettagli ed è stato infine fissato a marzo. I singoli scelti per anticipare l’uscita dell’album sono stati: THE NEWS e LOYAL (traccia che vede la partecipazione di Drake) entrambi usciti il 22 novembre, SPLIT DECISION, uscito il 28 Febbraio, e BELIEVE IT (la collaborazione con Rihanna) il 27 marzo, uscito assieme all’album.

Testi

You’re still here for me

Even though I broke your heart a million times

It’s not a victory

‘Til the day I finally make you mine

Tutto l’album è fondamentalmente incentrato sugli alti e i bassi di una relazione che l’artista di Mississauga vive in maniera molto tormentata: in THE NEWS, SPLIT DECISION, PGT, TOUCH ME, NEVER AGAIN, ANOTHER DAY e EYE ON IT, dopo diversi errori commessi da lui stesso e dall’altra persona, PARTYNEXTDOOR sente il bisogno di ritrovare il contatto con questa persona, nonostante entrambi abbiano avuto altre esperienze. In LOYAL, BELIEVE IT, NOTHING LESS, TURN UP, TRAUMA e SHOWING YOU mostra il suo lato “Fragile”, l’orgoglio è messo da parte e la sottomissione è più marcata. Una storia a parte è SAVAGE ANTHEM: in questa traccia (l’ultima se non si considera il remix di LOYAL con Bad Bunny) PND è palesemente menefreghista e si toglie qualche sassolino dalle scarpe, quasi come se si stesse rimangiando tutto ciò che è stato detto in precedenza.

Leggi anche:  Ascolta qui il nuovo disco di Travis Scott e Quavo

Ci sono diverse supposizioni che questa traccia sia una frecciatina alla relazione passata con la cantante Kehlani. Oltre al titolo (l’album della cantante di Oakland risalente al 2017, ovvero quando è avvenuta la rottura tra i due, si intitolava SweetSexySavage) c’è un verso che recita: “I heard number two is your man now, Don’t mind me bein’ number two now”. Il riferimento è diretto all’ex-cestista dei Cleveland Cavaliers Kyrie Irving (che ai tempi vestiva proprio la maglia numero due) con il quale PND sosteneva che Kehlani l’avesse tradito.

Strumentali

I nomi principali dei produttori che troviamo nella tracklist sono: Murda Beatz, 40 (stretto collaboratore di Drake), Cardiak, OG Parker, OZ e BURNS. Le strumentali hanno tutte una forte impronta elettronica e minimale, che si mescolano molto bene con la voce di PARTYNEXTDOOR. Troviamo due correnti principali di suono: pezzi lenti in cui gli 808 e i Synth la fanno da padrone (come in THE NEWS o SPLIT DECISION) oppure tracce simil-dancehall più ritmate (come ad esempio TRAUMA e EYE ON IT). La distinzione serve per dare un cambio di ritmo durante l’album, che è tuttavia molto coeso nel sound.

Stile

L’ispirazione R’n’B e l’influenza di Drake sono molto presenti, sia nei testi che nel sound. Un suono che è una boccata d’aria fresca rispetto a scelte musicali attuali, che molto spesso risultano sature, grazie anche al suo know-how proveniente dai Caraibi. La sua è una gran voce e, anche se non parliamo di una voce come quella di Michael Jackson, il suo è uno stile inconfondibile. La capacità di Party sta di fatto nell’unire elementi che non sono eccessivamente complessi e ottenere il massimo risultato.

Leggi anche:  Metro Boomin e Gunna nel video di Space Cadet

Visual & Artwork

Di fatto, finora, l’unico video ufficiale pubblicato da PARTYNEXTDOOR è quello di LOYAL: una clip animata da William Child, in cui PND è l’unico, grazie alla sua lealtà, in grado di tenere testa a delle donne giganti che stanno distruggendo Toronto. Per il resto delle tracce sono stati realizzati dei visual ambientati un una città notturna illuminata da neon abbaglianti di diversi colori, con uno stile che ricorda la celebre serie di videogames Grand Theft Auto. Curiosa è stata la scelta dell’artista di unire tutte le tracce in un unico Album Visualizer, uscito il 31 marzo su Youtube, in cui PND cambia completamente l’ordine delle tracce rispetto a quello presente nell’album, come se nel lavoro ufficiale le tracce fossero state ordinate per sonorità e nel Visualizer si volesse raccontare, con le stesse canzoni, una storia diversa.

https://www.youtube.com/watch?v=T1bHKhEG8b
7.5

In questo album, rispetto ad alcuni lavori precedenti, si avverte molto più un’effettiva coesione tra tutte le canzoni presenti dell’album, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto lirico. PARTYNEXTDOOR è stato in grado di ovviare a questa che lui sentiva come una mancanza, e il risultato è un ottimo lavoro in grado di far piangere e ballare allo stesso tempo.

Testi

7.0

Strumentali

8.0

Stile

7.5

Pro

Contro

Ti potrebbe interessare
News World

Tee Grizzley pubblica The Smartest

News WorldTop

È fuori The Album di Teyana Taylor

News World

Aminé pubblica il singolo Riri

News WorldTop

Lil Boat 3 è il nuovo album di Lil Yachty

Iscriviti alla nostra Newsletter