Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Recensione

Banzai (Lato Blu): lo sfogo artistico del nuovo Frah Quintale

frah quintale banzai cover

Facciamo una dovuta premessa: nonostante l’anno ‘’turbolento’’, i ragazzi del team di Undamento si sono mossi in modo impeccabile. Per quale motivo? A cavallo degli anni 2000 la nostra nazione brillava di luce propria nel panorama musicale di tutto il mondo, basti pensare a colossi di quegli anni come Eiffel 65 (ripresi in toto quest’anno da Shiva in Auto Blu), Robert Miles (ripreso da Fedez nel recentissimo brano Bimbi Per Strada) e l’immancabile Gigi D’Agostino. Questi artisti hanno metabolizzato suoni provenienti dall’estero, per poi reinterpretarli attraverso suoni pienamente definibili italici, ovvero contraddistinguibili dal resto del panorama mondiale.

Undamento ha deciso di mirare a riportare in voga questi suoni ElettroDance dal carattere vintage, dandogli una degna spolverata, grazie ad artisti new age che stanno dando voce ad una nuova corrente musicale definita da loro come Nuova Italo Elettro. Ecco coloro che portano la bandiera di questo nuovo sound: Sicket, Tatum Rush, Ceri, See Maw e lo stesso Frah Quintale.

Durante questi anni, Frah non è stato del tutto fermo. Infatti, oltre ad alcuni concerti, prima che terminasse il 2019 Frah ha vinto l’ultimissimo Red Bull Soundclash al Palapartenone di Napoli, dove ha sfidato Carl Brave, contemporaneamente su un altro palco, in una gara musicale unica nel suo genere. Dopo Regardez Moi (2017), l’ormai prossimo 26 giugno esce Banzai (Lato blu) di Frah Quintale, la nuova fatica di uno degli artisti più promettenti del momento. Perché Lato Blu? Be’, perché semplicemente questo album rappresenta la prima delle due metà di questo nuovissimo progetto. Possiamo dire che in questi 3 anni l’artista si è mosso in silenzio, ha creato, ha disegnato, ma soprattutto, ha pazientato il momento più adatto per mettere insieme tutte le sue creazioni e dunque dare forma ad un progetto artistico a 360°!

Leggi anche:  Generic Animal ci racconta il suo album Presto

L’album è stato anticipato dai singoli Contento, Buio di giorno e da La Calma. Quest’ultimo singolo è riuscito pure ad attirare l’attenzione dei puristi più incalliti, dato che dietro la produzione abbiamo Deda, colonna portante dell’hip hop italiano degli anni ’90.

Testi

I testi non sono notevolmente articolati, girano attorno una ridondante semplicità, quella che necessita il solo racconto di temi quali l’amore, la solitudine, la paura, la ricerca della pace, la serenità e in particolare modo la capacità nel ritrovare se stessi dopo essersi smarriti, tutti sentimenti vissuti nell’arco di questi anni, che nonostante la parziale inattività, sono stati raccontati come impegnativi e difficoltosi. Non tutti i pezzi sono allo stesso livello introspettivo, anche per questa ragione il disco risulta leggero fin dal primo ascolto. I testi sono più che esplicativi, nessun giro di parole, solo tanta chiarezza e leggerezza. Sebbene siano passati ben 3 anni dall’uscita di Regardez Moi, la scrittura di Frah è rimasta costante. Questo rappresenta un progetto dove l’importanza del testo, innocentemente, passa in secondo piano per lasciare spazio al sound innovativo, infatti risulta azzardato giudicare l’album trattando testi e strumentali in modo separato, perché si giustificano ed arricchiscono reciprocamente!

Non so neanche io come è successo, ma è successo davvero, davvero (uh, uuh)
Quasi neanche ci credevo più, però è tornato sereno, nel mio cielo
Mi prenderò a schiaffi da solo per capire se è solo un sogno, oppure sono sveglio
Fogli colorati nelle mie mani, ora sì che lo vedo, l’arcobaleno, dentro al mio cielo

Intro (Fogli colorati)

Tra tutti i brani, quelli che risaltano soprattutto per la componente testuale sono: Intro (Fogli Colorati), Contento, Lambada ed infine Le Cose Sbagliate. Quest’ultima traccia sembra ricordare in modo particolare un classico brano spensierato alla Lucio Dalla, ma in chiave pop moderno, ascoltare per credere!

Leggi anche:  Seeking the Music Business puntata #0
frah quintale
(Fotografia di Valentina De Zanche)

Stile

Creatività /cre·a·ti·vi·tà/: In psicologia, processo intellettuale divergente rispetto al normale processo logico astratto. Così ci insegna la buona Treccani. Frah Quintale, come abbiamo già detto, ha una concezione artistica a 360°. Ne è un esempio eclatante il video ufficiale del singolo Contento (uscito il 18 marzo 2020), dove per 3min e 25sec vengono mostrati centinaia di disegni, testi e fotografie il tutto disegnato, scansionato e montato a mano.

L’artista rende evidente, soprattutto in questo nuovo album, la propria passione per l’esprimersi attraverso il disegno e la musica.

Dal punto di vista musicale, come già detto, lo stile è semplice, leggero ed estremamente coinvolgente. Per questi motivi Banzai (Lato Blu) riesce ad interessare più fasce di pubblico, dagli amanti della musica dance, indie,chill a quelli del genere puramente pop.

frah quintale
(Fotografia di Valentina De Zanche)

Strumentali

Quanto è difficile riuscire a sperimentare suoni che suonino ‘’freschi’’ e allo stesso tempo risultare radiofonico? Molto. Il progresso non sempre è recepito tale. Da questo punto di vista Banzai (Lato Blu) ha collezionato un ulteriore successo. Le stesse strumentali sulle quali Frah e Ceri si sono divertiti a creare ed accoppiare nuovi suoni, considerando pure i testi, riescono a soddisfare i criteri radiofonici.

La produzione è il punto forte dell’intero album, è entusiasmante! Alcuni brani tendono particolarmente ad un genere dance, ci riferiamo ovviamente a Lambada e Allucinazioni (feat. Irbis37). Lambada ricorda vagamente per assonanza Take On Me degli A-ha, successo mondiale degli anni ’80, inizialmente a primo impatto non ci si fa caso a questa tendenza elettro-vintage della canzone. Mentre per quanto riguarda Allucinazioni (feat. Irbis37), senza ombra di dubbio penso che sia la traccia più interessante del disco. I suoni che troviamo nella canzone sono una continua alternanza, strumentale e non, di suoni delicati e gravi accompagnati dal feat di Irbis (unica collaborazione canora di questa prima parte del disco).

Leggi anche:  Guè si prende Milano, nella prima data del Gentleman Tour

Ovviamente non tutti i pezzi sono tendenti al genere dance.

Quasi tutte le canzoni sono auto prodotte dallo stesso Frah Quintale e Ceri, ad eccezione di una sola, ovvero Faccia Della Notte. Questo brano rappresenta l’ultima traccia del disco, prodotta da Phra (Crookers), che inaspettatamente termina la prima parte di Banzai facendo cambiare completamente l’atmosfera del disco. Infatti, dopo aver passato il picco euforico di Allucinazioni, i suoni in questa traccia cambiano radicalmente e si accostano ad una sorta di ninna nanna frastagliata da una decina circa di samples adattati.

8.0

Frah Quintale - Banzai (Lato Blu)

Premesso che attualmente abbiamo ascoltato solo ½ del progetto finale, il risultato è più che ottimo. Dopo 3 mesi di caos e preoccupazione generale, avevamo tutti bisogno di un disco più leggero che non punti su testi eccessivamente introspettivi e travagliati, ma più su suoni nuovi ed entusiasmanti. Della seconda parte di Banzai ancora non si sa essenzialmente nulla. In conclusione, Frah Quintale è uno di quegli artisti viene ascoltato volentieri nel periodo estivo, proprio per la sua leggerezza e il sound più che ballabile. Quindi sì, Frah ha scelto il momento più adatto per lanciare il suo nuovo progetto artistico e a noi non resta che attendere pazientemente il seguito di questo.

Testi

7.0

Stile

8.5

Strumentali

8.5

Pro

  • Suoni vari e innovativi
  • Coinvolgente
  • Testi semplici per suoni elaborati

Contro

  • Progetto non ancora completo
Conosci meglio

Studente universitario in costante ricerca di ciò che lo riesca a stupire. Amante, non schizzinoso, della musica in tutte le sue sfumature.
Ti potrebbe interessare
News ItaTop

Fedez e D'argen Damico: la nuova Roses

News Ita

Shiva pubblica il freestyle dal titolo Take 1

Nuova uscitaTop

Esce Banzai (Lato blu) di Frah Quintale

News ItaTop

Massimo Pericolo e Barracano in Seba La Pute (Remix) di Touché

Iscriviti alla nostra Newsletter