Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Recensione

Internet Money esordisce con B4 The Storm

internetmoney b4thestorm cover

Quanti di voi si sono emozionati ascoltando Fuck Love di XXXTentacion o Lucid Dreams di Juice WRLD? Quanti di voi hanno ballato sulle note di 6 Kiss di Trippie Redd o Ransom di Lil Tecca?

Bene, sappiate che dietro le produzioni di queste tracce che hanno alimentato i nuovi trend musicali degli ultimi anni, ci sono proprio Taz Taylor e Nick Mira, rispettivamente fondatore e co-fondatore nonché entrambi produttori dell’etichetta discografica emergente Internet Money. Il collettivo di produttori losangelino ha recentemente pubblicato l’album B4 The Storm entrando definitivamente nella scena Rap americana con una propria identità.

Il progetto è guidato da 17 tracce in totale con una durata complessiva di 48 minuti, nel quale si può contare su ben 23 voci diverse, da Trippie Redd a Juice WRLD, passando per Swae Lee e Future fino ad arrivare a Gunna e NAV. Il tutto fa risultare l’album molto variopinto in termini di stili, flow e strumentali tanto da farlo sembrare un mixtape.

Strumentali

Internet Money fa delle strumentali presenti nell’album il suo cavallo di battaglia. La capacità dei produttori di adattarsi allo stile di ogni rapper non è da sottovalutare, soprattutto se nella stessa traccia sono presenti due teste calde come Iann Dior e Lil Mosey. Il progetto si apre con la base grintosa di Message, rinforzata dalle percussione della TR-808, che però si smorza già in Really Redd dove a prevalere sono sonorità più sommesse e cupe con le quali la voce di Trippie calza a pennello. Proseguendo troviamo Lost Me e Right Now, che presentano una strumentale molto chill ma allo stesso tempo dal ritmo brillante, per poi continuare in Familiar dove ritornano in modo marcato gli 808 e sul quale l’emergente TheHxliday dimostra subito di saperci fare. I sintetizzatori in JLO risaltano il flow di Lil Tecca e il suono dancehall di Thrusting con leggere linee di pianoforte, accompagnato dalle melodie di Swae Lee e Future si distinguono dal resto dell’album.

Leggi anche:  High Off Life, il nuovo album di Future

La base di Speak rafforzata con l’utilizzo di sintetizzatori modulabili fornisce a The Kid LAROI tutti i requisiti per poter sfornare una delle hit dell’album, e parlando di top ci imbattiamo in Blastoff con Juice e Trippie, dove le chitarre e i bassi sommessi creano un brillante binomio che sfocia in Take It Slow nel quale la strumentale viene aiutata dalla melodia di 24Kgoldn. L’atmosfera rilassata e l’insolito utilizzo di xilofoni in Somebody preparano la scena per Giddy Up di Wiz Khalifa nel quale spicca il ritmo guidato dalla chitarra. In Block il beat si adatta allo stile dei due artisti facendo risultare la traccia un insieme non coeso mentre Devastated di Lil Spirit evoca sonorità R&B stravolgendo l’atmosfera dell’album. Le voci strazianti di TyFontaine e TheHxliday, accompagnate dal ritmo delle chitarre lente, precedono No Options che accenna suoni conscious. Infine, l’album si conclude con Lemonade del trio Gunna, NAV e Don Toliver, che attraverso il suono armonioso della traccia accompagnano l’ascoltatore alla fine del progetto.

Internet Money B4 The Storm

Testi

Le liriche dell’album in generale sono molto semplici, ma allo stesso tempo povere di contenuto, d’altronde come ha anche affermato recentemente nell’intervista con Genius il founder, Taz Taylor, il progetto è incentrato maggiormente sulle melodie e sul ritmo, portando di fatto il testo in secondo piano. Tra i brani di spicco abbiamo Speak di The Kid LAROI nel quale parla dei problemi di relazione legati al suo “stile di vita da rockstar”, segue Thrusting con tematiche come la procreazione e l’amore per la vita di strada. Juice e Trippie trattano di relazioni complicate richiamando alla mente tracce inedite, il nativo di Chicago in particolare parla dei demoni che costantemente lo affliggono interiormente a causa della sua relazione amorosa. No Options di Kevin Gates riporta l’ambientazione dell’album sulla Terra con tematiche attuali, come gli scontri con la legge avuti dal rapper e gli affetti con la famiglia. NAV, Don Toliver e Gunna, attraverso il titolo della traccia Lemonade fanno già intuire l’argomento che si andrà a trattare, ossia droghe e gioielli, elementi con i quali affermano di essere real nella scena.

“I thought when I got out of jail in Florida / I wouldn’t sit in a cell again / Broke the lil’ promise I made to my daughter / That I wouldn’t put her through hell again.”

Stile

Fondamentalmente, l’album non presenta un vero e proprio stile omogeneo, ma ogni traccia propone il suo in base alle collaborazioni presenti e questo rende il progetto poco coeso. In generale, i flow dei vari artisti presenti rispecchiano le loro figure, non presentando particolari novità. Troviamo il solito Mumble Rap utilizzato da Gunna, il melodico dei tre artisti su Lost Me a cui si aggiungono 24Kgoldn, The Kid LAROI e Swae Lee, la musicalità di Juice e NAV, continuando infine con le voci cantilenanti di Trippie e Don Toliver. Kevin Gates e Wiz Khalifa dimostrano ormai una certa maturità sulla scena, requisito non ancora ben assimilato invece dal rapper di Atlanta Future.

Leggi anche:  Lil Tecca pubblica l'album Virgo World
7.2

Internet Money - B4 The Storm

B4 The Storm è sicuramente una tempesta che segna un cambiamento nella scena Rap americana, entrando di fatto a farne parte. Bisogna dunque fare un plauso ad Internet Money per essere stata in grado di formare le giuste collaborazioni sulle tracce, e per l'impegno che - a partire dai produttori, fino agli artisti - è stato messo in questo progetto, nonostante un budget abbastanza limitato. Il progetto, è vero, non è niente di innovativo, ed è anche poco coeso, ma credo che dietro l'idea di Taz Taylor (oltre quella di pubblicare i propri lavori) ci sia soprattutto quella di lanciare i propri artisti emergenti nel panorama musicale di alto livello. Questa nuova etichetta, sullo stile di Lyrical Lemonade che promuove rapper emergenti, è una boccata d'aria fresca per il panorama musicale, e speriamo continui ad esserlo anche per i prossimi anni.

Strumentali

8.5

Testi

6.5

Stile

6.5

Pro

  • Feat ben strutturati
  • Produzione versatile
  • Spazio dato agli artisti emergenti

Contro

  • Album poco coeso
  • Maggior parte dei testi poveri di contenuto
Ti potrebbe interessare
Nuova uscitaTop

Lil Tecca pubblica l'album Virgo World

Approfondimento

NBA 2K21: il nuovo capitolo, con una OST tutta da scoprire

Approfondimento

lacasadelrap x Billboard Italia: Summer 2020 Recap

7.8
Rewind

So Much Fun è la vittoria di Young Thug

Iscriviti alla nostra Newsletter