Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

News World

La star di Hip Hop MF Doom muore all’età di 49 anni

MF Doom

Sgomento nella scena Hip Hop internazionale, creato alla fine di questo anno funesto, dalla notizia della morte  del rapper iconico  MF Doom all’età di 49 anni, la sua famiglia ha confermato il tutto ieri, 31 dicembre 2020, sui vari social media. L’ artista di origine londinese, vero nome Daniel Dumile, era noto per le sue rime acute e intricate e per la sua maschera caratteristica, che non ha mai rimosso in pubblico. In un post sull’account Instagram del rapper giovedì, sua moglie Jasmine ha confermato che è morto il 31 ottobre. Diversi artisti hanno reso omaggio a MF Doom, inclusi Run The Jewels e Tyler, The Creator. In una nota indirizzata al rapper, sua moglie ha reso omaggio al

“più grande marito, padre, insegnante, studente, socio in affari, amante e amico che potessi chiedere”.

Aveva iniziato la sua carriera artistica nel gruppo hip-hop KMD, ma in seguito alla perdita del fratello minore e compagno di band DJ Subroc,  si ritirò dalla scena per qualche anno, per riemergere nel 1997, in completo anonimato.  Ha protetto il suo anonimato per il resto della sua carriera, adottando una maschera basata sul cattivo della Marvel Doctor Doom per tutte le sue apparizioni pubbliche. Il suo debutto album come MF Doom, Operation: Doomsday pubblicato nel 1999 fu seguito con un’esplosione di musica quasi ininterrotta, con sei album da solista,  una produzione enorme di compilation, collaborazioni, mixtape e album strumentali, inclusa l’influente serie Special Herbs in 10 parti.

Leggi anche:  Studio Murena, jazz e rap tra sperimentazioni e vita vera
Ti potrebbe interessare
Intervista

Studio Murena, jazz e rap tra sperimentazioni e vita vera

Nuova uscita

Dee Jay Park unisce MF Doom e Domenico Modugno nel progetto Doomenico Modoom

Approfondimento

Lo stile non va a pile: le migliori collaborazioni tra brand di moda e rap, pt.1

Approfondimento

2020: i migliori dischi INTL (finora)

Iscriviti alla nostra Newsletter