Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Intervista

Peppe Soks vuole essere la nuova Stella del Sud: l’intervista

52719326 1010040085861476 4843367952287221268 n 002 e1554461058831

Lo scorso dicembre, Peppe Soks ha pubblicato il secondo album solista Stella del Sud per AR.MS. Empire. Continua così la rinascita musicale del rapper campano, che aveva esordito nel 2016 con Sulamente nuje (in collaborazione con Capo Plaza, ndr) per poi rimanere in silenzio qualche anno prima del recente exploit produttivo. Abbiamo fatto due chiacchiere con lui per parlare un po’ del suo album e di cosa l’ha spinto in questa nuova fase della sua carriera.

peppe soks stella del sud cover

Nel 2016 l’esordio con Sulamente nuje. Qualche hanno di pausa per poi pubblicare due album in due anni, con in mezzo Secret tape. Quale è stata la scintilla che ha acceso la nuova vita artistica di Peppe Soks?

La fame e la voglia di rivincita mi hanno guidato verso “la luce”. Mi sono guardato allo specchio e ho pensato: «Ho dedicato la mia vita al Rap, non può finire così».

Negli ultimi anni Napoli si sta affermando come una delle capitali del rap in Italia, anche a livello di successo commerciale degli artisti provenienti dalla scena campana. Come giudichi il tuo rapporto col resto della scena della tua regione?

Sono contentissimo che la Campania si stia facendo rispettare nel panorama musicale rap. Io sono amico e sostenitore di tutti, ognuno merita di essere dov’è, chi più e chi meno, ciascuno sta contribuendo a dare lustro alla nostra regione. 

peppe soks
Peppe Soks

Parlando di Campania, rispetto al lavoro precedente si sente in maniera più marcata l’influenza della tradizione regionale, sia a livello musicale, sia per un maggior uso del dialetto. È una scelta artistica che hai voluto per questo disco in particolare o è qualcosa che pensi di portare avanti anche nei prossimi lavori?

Il dialetto napoletano è una lingua a tutti gli effetti, sono molto contento che pian piano la stiano capendo tutti.

Leggi anche:  Maruego - "La Créme di Karim" (Video)

Quali sono le altre influenze che reputi importanti nella tua produzione musicale?

Sicuramente reputo fondamentale ascoltare tanta musica, anche se la mia fonte d’ispirazione primaria è la mia vita quotidiana. Girare in macchina, girovagare per il quartiere, guardare il mare… sono tutte cose importantissime per la mia musica.

Continua in questo album la collaborazione con 2nd Roof, che hanno curato una buona parte delle produzioni. Come è lavorare con dei produttori che hanno firmato alcuni degli album di maggior successo del rap italiano (alcuni dei quali credo abbiano anche segnato la crescita di Peppe Soks)?

I 2nd Roof sono due leggende per me. Sono onorato di aver potuto lavorare con loro, hanno visto in me qualcosa che altri non sono mai riusciti a vedere, credono in me e mi trasmettono per questo molta energia.

Ora che Peppe Soks è “ripartito” da se stesso e si vuole affermare come la nuova Stella del Sud, quali sono gli obiettivi che ti poni a livello artistico con questo e con i prossimi lavori?

Il mio unico obiettivo è quello di soddisfare sempre i mie fan a livello artistico e di arrivare a quante più persone possibili attraverso la mia musica. Il resto è secondario.

Ti potrebbe interessare
News Ita

Philip lancia il video di PO-PO, singolo crudo dall'attitudine street

7.8
Recensione

La "DJUNGLE" di TY1: tanti ospiti, ma i beats come punto di forza

News WorldTop

Tion Wayne chiama Capo Plaza e Rondodasosa nel remix di Body feat. Russ Millions

Nuova uscita

Il meglio della Generazione Z nel nuovo album di Alex Mav & Janax: Waves, Season 2

Iscriviti alla nostra Newsletter