Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Nuova uscita

Roy Zen racconta l’incomunicabilità tra artisti e società nel suo album Travis

Roy Zen copertina Travis

Roy Zen ha pubblicato l’album Travis. Nel disco sono presenti tutte le sfaccettature dell’artista di Torino, legato a un liricismo pregno e a un’attitudine dura, attaccata al cemento delle strade in cui si è sviluppata.

Ispirato all’omonimo personaggio di De Niro, protagonista di “Taxi Driver“, Travis è un disco oscuro, notturno, che evoca queste atmosfere sin dalla breve intro strumentale. Roy Zen si muove e riflette come un solitario, senza cercare la comprensione di chi lo circonda. Egli è infatti consapevole della grande incomunicabilità che attanaglia questo momento storico. Il rapper si sfoga allora con crudezza, senza remore, sputando la sua verità al microfono, per provare a scuotere quei pochi disposti ad ascoltarla.

Insieme a lui, al microfono compaiono diversi colleghi e amici: Thai SmokeRiccardino e Michael Sorriso, tutti torinesi come lui. Le cupe produzioni sono invece firmate da True LoveRiccardinoDeal The BeatKrusher e dallo stesso Roy Zen. Il disco è stato mixato e masterizzato al Souledge Studio, mentre la cover è a cura di Plusultra Production.

Leggi anche:  BUS – Bollettino Uscite Settimanali 1 aprile 2022
Conosci meglio

Prima di ascoltare la musica ho imparato ad ascoltare le parole. Ho iniziato su YouTube analizzando i testi delle canzoni, e ora sono qui. La mia missione è esplorare il cuore dietro a ogni traccia.
Ti potrebbe interessare
News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 15 aprile 2022

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali 1 aprile 2022

Approfondimento

Özdogan Selim, "I sogni degli altri": un attuale giallo hip hop

News Ita

Rico Mendossa pubblica “Coprifuoco” in collaborazione con Jake La Furia e Sean Poly

Iscriviti alla nostra Newsletter