Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Nuova uscitaTop

La Rivoluzione di Rocco Hunt

Rocco Hunt

Il poeta urbano è tornato“, come annuncia lo stesso Rocco Hunt in “Fa o brav”, una delle 15 tracce del suo nuovo album Rivoluzione” fuori per Epic Sony Music dal 5 novembre 2021.

Il nuovo disco, prodotto da Valerio Nazo, rappresenta Rocco Hunt dipinto come uno dei personaggi iconici che hanno fatto la storia di Napoli e non solo. L’artwork della copertina infatti è realizzato da Jorit, street artist che ha realizzato i murales con i volti di Maradona, San Gennaro ma anche degli attivisti rivoluzionari Santiago Maldonado e Che Guevara, dipinto a San Giovanni a Teduccio.

Cover album b
Rocco Hunt, copertina Rivoluzione

È proprio la rivoluzione, principalmente personale, che caratterizza il nuovo progetto di Rocco Hunt. Dove per “rivoluzione” non si intende stravolgimento, tant’è che ritroviamo la commistione di rap e pop a cui ci ha abituati e che caratterizzano la sua carta di identità, ma si intende la volontà di descrivere le contraddizioni del tessuto urbano, i racconti e i valori del territorio d’origine descritti con gli artisti della scena partenopea (Che me chiamme a fa con Geolier), la denuncia sociale di Regole da infrangere, con il tema della malavita raccontato in collaborazione con Luchè. In altre parole, la dimensione locale ma anche quella universale, fatta di sentimenti comuni a tutti. L’amore in L’urdemo Vase, o la paternità di Fiocco azzurro. La voglia di spensieratezza, appagata dalle tracce estive che hanno anticipato l’album (A un passo dalla Luna), il ritmo della traccia radiofonica Fantastica con i Boomdabash, il romanticismo dal gusto indie-friendly delle chitarre di Caffellatte feat Carl Brave.

Leggi anche:  Rkomi Milano Bachata feat. Marracash il nuovo singolo estratto dall’album Io in Terra

Nel disco ci sono le melodie radio-killer , il raggeaton, le strumentali incisive, il conscious, il pop delle tracce con Ana Mena, le collaborazioni con i super Big Fabri Fibra e Gué Pequeno e l’esecuzione corale di Fa o brav che vede la collaborazione di Emis Killa, Yung Snapp, MV Killa, Lele Blade.

C’è lo stesso Rocco Hunt di sempre, con un po’ di quella rivoluzione che ha messo sin dall’inizio nel suo percorso artistico, portando per la prima volta al Festival di Sanremo il genere urban.

«Quest’opera per me rappresenta il riscatto degli ultimi, il riscatto delle periferie, il riscatto dei ragazzi di strada che trovano un loro percorso e raggiungono ciò che gli è sempre stato negato questa è un po’ la storia di Rocco e anche la mia».

Jorit

Ti potrebbe interessare
News Ita

Boro Boro pubblica il nuovo singolo 35 produzione Don Joe

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 26 novembre 2021

News ItaTop

Tony Effe e Sfera Ebbasta nel singolo "Mi piace"

News Ita

Ecco "GANGSTA LOVE" - Il trip di Rose Villain e Rosa Chemical

Iscriviti alla nostra Newsletter