Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Nuova uscitaTop

La fine del dissing fra Fabri Fibra e Grigo, fuori “Sfiga” di Venerdì 17

Sfiga

Nel 2006, quello fra Grido e Fabri Fibra è stato uno dei dissing del passato più discussi e seguiti sia sui mass media tradizionali, sia su siti e forum. Dopo tantissimi anni, a mettere definitivamente la parola fine arriva “Sfiga”: brano che vede i due rapper per la prima volta insieme.

Fuori per l’etichetta Willy L’Orbo e distribuito da Altafonte, Sfiga esce in digitale proprio oggi Venerdì 17. Mastermaind, il produttore di Sfiga che in passato aveva già firmato varie produzioni musicali per il rapper di Senigallia (tra cui “La soluzione”) ed è anche considerato il producer di fiducia di Grido, è partito da il campionamento del verso “Ti tolgo dal mio stereo perché porti sfiga” contenuto in “Bugiardo” (Fabri Fibra 2007) qui per dare forma alla strumentale.

Per l’occasione Grido ha dichiarato:

“Riunire me e Fabri Fibra sulla stessa traccia – racconta Grido – ci ha dato modo di lanciare un messaggio chiaro a tutta la scena rap, ovvero che collaborare aiuta a crescere e a far proliferare il movimento Hip Hop mentre le fazioni e gli scazzi lo abbattono. Noi lo abbiamo imparato e capito negli anni, visto che siamo dentro a questa cosa da parecchio. Con questo brano abbiamo definitivamente e ufficialmente seppellito i vecchi rancori: quando ho proposto la mia idea a Fibra lui si è gasato subito e abbiamo fatto sul beat quello che ci piace fare al 100%. Ne è venuta fuori una mina! E oltre al brano in sé abbiamo fatto una bella cosa anche per il karma del rap italiano”.

grido fabri fibra sfiga significato canzone dissing 2006 2
Leggi anche:  Sto Magazine #9: Don Joe e gli altri ospiti
Conosci meglio

lacasadelrap.com è un portale focalizzato sul Rap ma attento anche a ciò che ne è affine, spaziando tra la cultura Hip Hop, la Black Music e la scena Urban. Vero punto di forza è l’attenzione verso aspetti solitamente meno approfonditi, come la scena emergente e quella femminile. Altra importante caratteristica è il suo staff eterogeneo e dislocato in tutto il territorio italiano, capace di valorizzare anche le realtà meno in vista.
Ti potrebbe interessare
Intervista

Deda: "Volevo che House Party fosse il proseguimento di un percorso e non un ritorno al passato"

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 4 novembre 2022

8.0
Recensione

Deda, House Party: un producer album da culto. La recensione

NewsNews Ita

Il ritorno di Deda, fuori il nuovo disco

Iscriviti alla nostra Newsletter