Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

News Ita

Il ritorno di Mondo Marcio con il nuovo singolo “Fiori e Fango feat Arisa”

Mondo Marcio

È fuori ovunque Fiori e Fango di Mondo Marcio, una delle rap icon nazionali, che ritorna oggi alla stragrande con il nuovo singolo, per Mondo Records/The OrchardSony.

Il nuovo singolo Fiori e Fango si sviluppa su una base musicale che porta le firme dei producer multiplatino milanesi 2nd Roof, sul quale Marcio è accompagnato – quasi per mano – nel ritornello dalla brillante e inconfondibile voce di Arisa.

Mondo Marcio
Fiori e Fango – Cover

Una power ballad che nella sua rilassata melodia racchiude la massima di vita, che dal fango possono nascere fiori e tutti abbiamo la possibilità di rialzarci dopo essere caduti, condotta dal caratteristico flow di Mondo Marcio addolcito dall’intervento vocale di Arisa.

L’ironia dissacrante di Mondo Marcio e i classici riferimenti alle sue passioni cinematografiche, in questo nuovo brano trovano il loro giusto spazio, come in questo caso un omaggio al celebre Casinò, film di metà anni novanta di Martin Scorzese.

Mondo Marcio

Mondo Marcio commenta:

“Da tempo volevo lavorare con Arisa, una delle voci italiane che stimo di più, e sono contento che sia stata proprio lei a dare un’anima a questa canzone che invita tutti a trovare dentro di sé la forza di ricominciare.  Apprezzo Arisa perché è un’artista che gioca seconda le sue regole, esattamente come faccio io”

Arisa aggiunge:

“É stato interessante collaborare con Mondo Marcio, un rapper senza fronzoli e di grandi contenuti, con un’umanità urgente. Un amico, una persona, un vero artista. Grazie per aver pensato a me”

Ascoltiamo Fiori e Fango feat Arisa di Mondo Marcio

Leggi anche:  Preordina ora su Amazon la Masterchef Edition di Fenomeno di Fabri Fibra
Ti potrebbe interessare
News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 25 novembre 2022

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali 11 novembre 2022

Intervista

Albania-Milano: un viaggio di solo andata con Il Ghost. L'intervista

Recensione

Vale Pain, intimità e dolore nel disco Pain

Iscriviti alla nostra Newsletter