Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

News World

Shiva è stato selezionato per “Fire In The Booth”: il progetto per celebrare il freestyle internazionale

Shiva

Disponibile in esclusiva su Apple Music, il progetto Fire In The Booth punta a celebrate i migliori esponenti dell’attuale generazione di freestyler. Quella di cui vi parliamo oggi è una sessione speciale che focalizza l’attenzione sul panorama europeo (e non solo). A fare le veci dell’Italia è stato selezionato Shiva, che affiancherà talenti internazionali del calibro di Koba Lad (Francia), Pajel (Germani), Yasin (Svezia), Chivv (Olanda) e Dezzie (UK).

Questa è sicuramente una grande occasione per la scena urban italiana e mostra come (anche) l’attenzione internazionale stia iniziando a rivolgersi verso il suono e lo stile italiano.

Shiva

È Shiva il miglior freestyler dell’attuale panorama italiano?

Lo so, lo state pensando tutti. A molti potrebbe risultare una scelta di marketing – o, magari, dettata da accordi discografici – quella di optare per Shiva come esponente italiano del freestyle.

È vero, Shiva non è certamente il miglior paroliere o punchliner dell’hip hop in Italia. Allora perché è stato scelto? Semplice: il suo modo di cantare è fra le più polivalenti nel nostro paese. L’artista autore di Auto Blu non sfigura ne all’interno delle strofe ne sui ritornelli. Non sfigura ne in un brano con Jake La Furia (pensiamo a Big Checks di Milano Soprano) più punchliner e tecnico, ne in un brano con Sfera Ebbasta (vedi Soldi in nero).

Leggi anche:  BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 13 gennaio 2023

Shiva è stato scelto perché, più di molti altri, rappresenta la giusta via di mezzo: rappresenta a pieno la contaminazione fra il rap e il mondo pop. Con tali premesse siamo sicuri che saprà valorizzare ancora una volta il resto degli artisti presenti.

Conosci meglio

lacasadelrap.com è un portale focalizzato sul Rap ma attento anche a ciò che ne è affine, spaziando tra la cultura Hip Hop, la Black Music e la scena Urban. Vero punto di forza è l’attenzione verso aspetti solitamente meno approfonditi, come la scena emergente e quella femminile. Altra importante caratteristica è il suo staff eterogeneo e dislocato in tutto il territorio italiano, capace di valorizzare anche le realtà meno in vista.
Ti potrebbe interessare
News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 15 marzo 2024

8.0
Recensione

I Nomi del Diavolo di Kid Yugi, il concept album dalle tante sfumature. La Recensione

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 1° marzo 2024

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 12 gennaio 2024

Iscriviti alla nostra Newsletter