Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Intervista

Ty Brasel icona del Christian Rap, l’intervista

TY brasel

Ty Brasel, icona contemporanea del Christian Rap, ha appena pubblicato l’album Transcendent che l’artista stesso descrive come un mezzo per trascendere o meglio elevarsi al di sopra dei limiti e supererare tutto ciò che li trattiene, sentendosi finalmente liberi e puri.

L’incontro di Ty Brasel con il Christian Rap

Autore di storie che narrano di tragedie e trionfi, Ty Brasel è cresciuto alla periferia della capitale del Tennessee, trascorre un’adolescenza turbolenta, tra abusi di sostanze e incontri con la malavita locale. Le cose prendono una piega diversa quando scopre la fede religiosa e inizia a dedicarsi al suo potenziale artistico senza distrazioni:

“Il trauma, la paura e l’orgoglio possono ostacolare il raggiungimento dei tuoi obiettivi. Sono qui per mostrare alle persone, usando la mia vita e la mia musica come esempio, che si può sempre andare avanti”.

Abbiamo avuto l’opportunità d’intervistare il rapper di Memphis, ecco le sue risposte:

Ty Brasel, benvenuto su Lacasadelrap e grazie per il tuo tempo, prima di tutto puoi parlarci di Ty, da dove vieni e del tuo viaggio nel Christian Rap?

Grazie per avermi ospitato, vengo da Memphis TN in America. Il mio viaggio con la musica è stato bellissimo e complicato. Sono cresciuto ascoltando tutti gli stili di musica quando ero giovane e ho un vero apprezzamento per quasi tutti i generi. Tuttavia, mi è sempre sembrato che gravitassi sull’hip hop, poiché sentivo che era il modo più autentico di sentire ed esprimere me stesso. Nella mia giovinezza, lo stile di vita festaiolo mi ha causato molti problemi, dopo molte volte in cui sono stato arrestato e coinvolto in situazioni di vita o di morte, mi sono sentito distrutto e ho deciso di provare una vita di fede. Avevo finalmente trovato la pace nella mia vita e volevo aiutare altre persone a raggiungere quella pace, così ho iniziato a incentrare la mia musica sulla fede e sulla positività.

Il Christian Rap è uno stile di rap davvero unico, molto diverso nella narrazione, rispetto al rap tradizionale dove a volte i temi toccati possono essere negativi e violenti, come è nato come genere e qual è il messaggio che sta dietro?

Non sono sicuro delle radici esatte, ma penso che sia nato da persone che avevano un vero amore per l’hip-hop e la comunità hip-hop. In origine, c’era un messaggio positivo dietro l’hip hop, che era incentrato sulla giustizia sociale e la libertà di espressione. Col passare del tempo, il contenuto della musica è diventato più violento e volgare, c’è stato un contro-movimento chiamato hip hop consapevole che stava cercando di tornare all’intenzione e al messaggio iniziali. Direi che l’hip-hop cristiano è una sottocultura dell’hip-hop consapevole. Penso che sia composto da persone la cui visione del mondo è in conflitto con il messaggio popolare del rap mainstream e sentono di avere una missione per aiutare le persone a trovare l’illuminazione mentale e spirituale.

tybrasel 835223c6 d0ae 4c10 9b66 3065048df303 1500x 2
Ty Brasel

Di solito la musica è un modo per esprimere sentimenti e problemi, cosa esprimi di solito attraverso la tua musica?

Scrivere musica è sempre stato per me un modo per elaborare le cose che sento dentro, ma che non so dire o esprimere a parole. La musica ti aiuta a entrare davvero in sintonia con le tue emozioni e a sentirle a un livello più profondo, in modo da poterle esprimere più chiaramente. Ogni volta che mi siedo per lavorare sulla musica, di solito sono le cose più presenti e pressanti che mi stanno a cuore che vengono fuori sulla pagina. Che sia un momento di dolore o un momento di festa, è sempre un’esperienza molto terapeutica per me.

Leggi anche:  Salmo VS Guè Pequeno su Urban Fashion Pills #3 tra Converse e Timberland

Puoi parlarci delle tue ispirazioni musicali? Che tipo di musica o artisti hanno influenzato la tua musica finora?

L’artista a cui mi ispiro di più è probabilmente Kendrick Lamar, per la cura che mette nella sua scrittura e nella sua arte. È anche un pensatore molto saggio e apprezzo il modo in cui sfida il modo di pensare dell’ascoltatore. Sono anche molto ispirato dalle melodie e da i testi di Drake e Post Malone. Mi piace molto ascoltare i 1975, mi apre davvero la mente musicalmente quando li ascolto. Potrei andare avanti per giorni, ma al momento devo dire che queste sono le mie principali ispirazioni.

Transcendent è il tuo nuovo album, puoi parlarci del tuo processo creativo su questo progetto e spiegarci cosa intendi comunicare con esso?

Abbiamo lavorato per anni cercando di trovare un suono unico per questo album e non è successo fino a circa due anni dopo. Abbiamo sicuramente scartato molte canzoni prima di trovare il nostro sound. Ne è valsa la pena perché abbiamo davvero creato un paesaggio sonoro fedele a se stesso, dal punto di vista sonoro e concettuale per l’intero progetto. L’album era in qualche modo una capsula del tempo degli ultimi anni della mia vita e degli alti e bassi della mia storia in quel periodo. Volevo comunicare all’ascoltatore che non importa quanto in alto o in basso tu vada, non importa cosa attraversi, puoi ancora trovare pace e speranza nel tuo viaggio.

TyBraselTRANSCENDENTCoverArt scaled 2
Ty Brasel, TRANSCENDENT (Cover)

Se potessi ascoltare solo tre album per il resto della tua vita, quali sceglieresti?

Take Care (Drake), Stoney (Post Malone), & Good Kid Maad City (Kendrick Lamar).

Hai in programma di venire in Europa per un tour internazionale? In quali paesi vorresti andare e portare la tua musica?

Sarebbe un sogno che si avvera. Finora sono stato solo ad Amsterdam in Europa ed è stato fantastico. Mi piacerebbe sperimentare ed esplorare il resto, soprattutto se potessi eseguire la mia musica mentre lo faccio. In cima alla mia lista, mi piacerebbe visitare Roma, Parigi, Venezia, Londra e Barcellona tra molti altri.

Leggi anche:  High Off Life: il nuovo, vecchio Future


ENGLISH VERSION

Ty Brasel, welcome to Lacasadelrap.com, and thanks for your time, first of all,  can you tell us about Ty, where are you coming from, and your journey into Christian rap?

Thanks for having me, I am from Memphis TN in America. My journey with music has been beautiful and complicated. I grew up listening to all styles of music when I was young and have a true appreciation for almost every kind. I always seemed to gravitate to hip hop though, as I felt it was the most authentic way to feel and express myself. In my youth, the party lifestyle caught up with me after many times being arrested and caught up in life-or-death situations, I felt broken and decided to try a life of faith. I had finally found peace in my life and I wanted to help other people attain that peace, so I began to center my music around faith and positivity. 

Christian Rap is a very unique style of rap, very different in the subject matter, compared to traditional rap, where sometimes the themes touched can be negative and violent, how did it as a genre come about and what is the message behind it?

I’m not sure of the exact roots, but I think it came about from people who had a genuine love for hip-hop and the hip-hop community. Originally, there was a positive message behind hip hop in its early inception that was centered around social justice and freedom of expression. As time went on, and the content of the music became more violent and vulgar, there was a counter-movement called conscious hip hop that was trying to get back to the initial intention and message. I would say that Christian hip-hop is a subculture of conscious hip-hop. I think it is made up of people whose worldview conflicts with the popular message of mainstream rap and feel like they have a mission to help people find mental and spiritual enlightenment.

Usually, music is a way to express feelings and issues, what do you usually express through your music?

Writing music has always been a way for me to process the things that I am feeling inside but don’t know how to say or express in words. The music helps you to really get in tune with your emotions and feel it on a deeper level so that you can express them more clearly. Whenever I sit down to work on music, it is usually the most present and pressing things on my heart that come out on the page. Whether it is a moment of grief or a moment of celebration, it is always a very therapeutic experience for me.

Leggi anche:  Anderson .Paak pubblica il singolo Who R U?

Can you tell us about your musical inspirations? What kind of music or artists have influenced your music so far?

The artist I am most inspired by is probably Kendrick Lamar, because of the care he puts into his writing and his art. He is also a very wise thinker and I appreciate the way he challenges the listener’s way of thinking. I also am very inspired by the melodies and songwriting of Drake and Post Malone. I really love listening to 1975 as well, it really opens my mind musically when I listen to them. I could go on for days lol but at the moment I would have to say those are my main inspirations.

Transcendent Is your new album, can you talk us through your creative process on this project and explain what you intend to communicate with it?

We worked for years trying to find a unique sound for this album and it didn’t happen until about two years into the process. We definitely scrapped a lot of songs by the time we found our sound. It was worth it though because we really created a soundscape that is true to itself sonically and conceptually throughout the whole project. The album was somewhat of a time capsule of the last few years of my life and the ups and downs of my story during that time. I wanted to communicate to the listener that no matter how high or low you go, no matter what you go through, you can still find peace and hope in your journey.

If you could only listen to three albums for the rest of your life, which three would you choose?

Take Care, Stoney, & Good Kid Maad City.

Have you got any plans to come to Europe for an international tour? Which countries would you like to go to and bring your music to?

That would be a dream come true. I have only been to Amsterdam so far in Europe, and it was amazing. I would love to experience and explore the rest, especially if I could perform my music while doing it. At the top of my list, I would love to visit Rome, Paris, Venice, London, & Barcelona among many others.

Ti potrebbe interessare
Intervista

DJ Skizo: la vita in musica di un fuoriclasse. L'Intervista

News WorldTop

Macklemore pubblica il singolo Hind's Hall in sostegno delle proteste pro-palestina

NewsNews World

PARTYNEXTDOOR pubblica PARTYNEXDOOR 4 (P4)

NewsNews Ita

1989: guarda in anteprima il video di "Canzone Per Me"

Iscriviti alla nostra Newsletter