Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Recensione

Shiva e la dualità “amici nemici” in Santana Season – La recensione

Shiva

Shiva è un rapper di Milano classe ’99 che dal nulla è riuscito, letteralmente, ad ottenere tutto. Il suo primo Ep, La Via del Guerriero, è stato pubblicato nel 2014 quando aveva appena 15 anni. Dopo numerosi successi, fra dischi di platino, collaborazioni di spessore e dopo aver vinto uno dei contest più importanti di freestyle, One Shot Game, promosso da Honiro Label, Shiva pubblica il suo sesto disco ufficiale a poco meno di un anno di distanza da Milano Demons, uscito nel 2022.

Santana Season, per Sony Music, è un disco di tredici tracce che si ispira a una parola spesso usata dal rapper. Santana, infatti, è stato utilizzato nel 2018 quando lo ha usato come titolo di un brano. Da questo momento, dopo aver spiegato di stimare e apprezzare il chitarrista e compositore messicano Carlos Santana, è diventata una vera e propria costante nelle sue canzoni e nel suo mood. Nel brano Take4 si identifica come Santana dicendo: “Il mio nome è Santana, voglio tutto il fumo”.

Shiva ha inoltre fondato nel 2022 una nuova squadra di calcio di Cesano Boscone, che ha l’obiettivo di allontanare i ragazzi proprio di Cesano Boscone e Corsico dalla strada, avvicinandoli allo sport. La squadra non poteva che chiamarsi: Santana Red Devils.  

Santana Season, che ha fra le collaborazioni Paky, Yovngchimi, Tiago PZK, Rvssian, Geolier, Luchè, Guè e Sfera Ebbasta, è titolo più adatto per un disco che, come questo, vuole mettere a nudo più che mai un artista come Shiva giocando sulla dualità amici, nemici.

Leggi anche:  Madame e Sfera Ebbasta pubblicano Tu mi hai capito (prod. Charlie Charles e Bias)

Testi

A fine aprile, il singolo 100 OPPS aveva in qualche modo anticipato il mood di Santana Season. Shiva riconferma ancora una volta la capacità di dare vita a testi diretti e immediati. Senza troppi giri di parole, l’artista usa la sintesi e le rime corte in tutti i suoi brani puntando a rendersi il più possibile comprensibile nei confronti dell’ascoltatore. Questo è un punto a favore per Shiva, che rende i suoi dischi fruibili in radio e dal vivo senza troppi shock causati da una post-produzione invadente.

Santana Season è un inno alla famiglia, intesa come crew di appartenenza. In poche tracce, solo tredici rispetto al più corposo Milano Demons, Shiva gioca sulla dualità a cui accennavo prima: amici, nemici. Amore e odio.

Il disco si apre con la title track, Santana Season, che ufficializza un “nuovo capitolo” per il rapper. Fin da questo primo singolo sono tantissimi i riferimenti alla strada e al senso di appartenenza alla crew. Non solo simbolicamente, Shiva fa riferimento a una costante idea di battaglia nella quale lui è coinvolto. Al suo fianco ci sono gli amici che spesso diventano però nemici (“fratelli diventano spie” in Diversi). Da qui le sue paure e il suo essere diffidente e paranoico.

Interessanti alcuni spunti come in Charts Global in cui dice “guarda che in guerra muoiono pure gli artisti”. O in Diversi al punto in cui si sente “Io che per fare questi soldi ho strisciato come un soldato”. Proprio in questo ultimo pezzo Shiva si mette a nudo come non mai, esprimendo sentimenti di dolore, malinconia e consapevolezza di non essere sempre invincibile dal punto di vista emozionale.

Santana Season è un disco che gioca sulla forza e sulla debolezza. Il concept trainante è la lealtà e l’idea di fratellanza che Shiva ha. Ci sono momenti dedicati alle donne, punch line, provocazioni, ricordi, la consapevolezza dell’essere adulti, il senso di responsabilità, il cercare una fede che spesso vacilla.

Pezzi come Arsenico, Diversi, Un milione di volte, Soli bilanciano le altre tracce dando un costante senso di equilibrio fra il sentirsi potente e Re ma anche spesso incompreso e vulnerabile.

Leggi anche:  Nati Diversi: la nuova fatica di Gianni Bismark

Strumentali

Come in Milano Demons, Adam11 e Drillionaire sono ovviamente i produttori principali di Santana Season, a parte qualche traccia lavorata da Finesse, Daves, Sladish e Rvussian. L’intero impianto sonoro, dalla stesura dei beats alla post post-produzione, è eccellente.

Dal punto di vista delle sonorità, il disco è in linea con quello che propone il mercato oggi. Si passa da un moderno boom bap, arrivando al cloud, alla drill, alla trap e a minime sfumature ambient. Pezzi come Champagne + Tiffany toccano le note del jazz e del blues, mentre Soli con Tiago PZK & Rvssian è fra i pezzi più vicini alle atmosfere estive e ritmiche del reggaeton.

shiva santana season Cover Art
Copertina di Santana Season, il nuovo disco di Shiva

Stile

Santana Season è un disco allo stesso tempo intimo e spacciato. È il disco di un guerriero con delle paure e della sua crew. Shiva ha uno stile semplice (se si parla dei testi). Il suo scopo è far arrivare il messaggio. Se si guarda però alla globalità del progetto si capisce come questo artista punta anche alla ricercatezza dei dettagli. Dal video trailer Santana Season Loading, dove si percepiva il concept trainante del disco, fino alle grafiche, suoni e in generale alla delivery del progetto (anche nel simbolismo presente nel video di 100 OPPS) Shiva mostra un balance perfetto fra semplicità e ricercatezza.

Considerata la giovane età, Shiva è fra gli artisti più completi e maturi fra i nomi Milanesi dell’ultimo decennio. Al di là del fatto che i temi trattati e il modo in cui vengono trattati possano piacere o meno, Shiva ha una mentalità molto differente da quella di tanti altri rappresentanti italiani. Lo spirito di gruppo, la lealtà alla crew, il modo di intendere la disciplina e in generale l’importanza che lui attribuisce alla musica, lo distinguono da tanti altri che propongono prodotti mediocri guardando solo ai numeri e non al contenuto, usando la trap e la drill come manifesto criminale.

Santana Season è un disco rap che rappresenta appieno Milano Ovest. Molto eterogeneo, se pensiamo alla gamma sonora e alle collaborazioni, sa arrivare all’ascoltatore e sa far ricredere sul fatto che tutto quello che è “attuale” sia necessariamente a favore dell’illegalità.

Leggi anche:  Guè si prende Milano, nella prima data del Gentleman Tour



8.0

Shiva - Santana Season

Santana Season è un disco allo stesso tempo intimo e spacciato. È il disco di un guerriero con delle paure e della sua crew. Shiva ha come scopo far arrivare un messaggio, infatti ha uno stile semplice se si parla dei testi. Allo stesso tempo però, la delivery del disco e i suoni sono curati nel dettaglio.

Testi

8.0

Strumentali

9.0

Stile

7.0

Pro

  • concept profondo che gioca costantemente sulla dualità amore e odio
  • eterogeneo nei suoni
  • eccellente delivery

Contro

  • pochi temi di natura socio-politica
  • numero limitato di brani rispetto ad altri dischi
Ti potrebbe interessare
News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 7 giugno 2024

Intervista

Mike Sueg, Luci Spente è il nuovo singolo.

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 10 maggio 2024

NewsNews Ita

Geolier pubblica il banger El Pibe De Oro

Iscriviti alla nostra Newsletter