Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Recensione

Il Mixtape Might Delete Later di J.Cole è solo un assaggio di Fall Off

J.Cole

Dopo il suo album del 2021 The Off-Season, J. Cole torna con un mixtape a sorpresa chiamato Might Delete Later.
Con oltre 12 canzoni e 43 minuti il mixtape serrato è l’ennesima affermazione della candidatura di J Cole per l’ambito titolo di GOAT.

Fondamentalmente, il mixtape è un esercizio lirico che enfatizza la natura competitiva dell’hip-hop ed estende la sua corsa ambiziosa fino agli anni 2020. Tuttavia, l’uscita di Might Delete Later è arrivata sulla scia di Like That di Future e Metro Boomin, basato su alcune barre di Kendrick Lamar, e arrivato giorni prima del suo annuale Dreamville Festival.

Il Mixtape Might Delete Later evidenzia la fame di esprimere il talento di J.Cole che è diventata evidente in progetti come K.O.D. Tuttavia, negli anni successivi, Cole ha intrapreso la missione di colmare il divario generazionale, fare da pacificatore e dimostrare che la sua rilevanza non è limitata alla sua “fan base”.

È stato in grado di muoversi al proprio ritmo e si è concesso il lusso di raggiungere nuovi traguardi secondo il suo programma. Gran parte di questi periodi di silenzio sono stati dedicati ad affinare la sua arte e a capire come trascendere il tipo di narrativa in cui è stato collocato senza perdere di vista il suo talento.

È diventato chiaro per J.Cole durante i suoi featuring del 2018 che, per essere il migliore, avrebbe dovuto allinearsi con altri artisti – in particolare quelli con cui non è necessariamente amico – per spingerlo fuori dal sua zona di comfort.

Testi

Crocodile Tearz, è un pezzo focoso che ha riempito la performance spietata di Cole, su un inquietante ritmo di Memphis con dele tracce che ricordano Knife Talk di Drake e 21 Savage, anche se in maniera più elevata. È qui che mette in guardia i suoi colleghi, rappando:

“Dovrei fare la cover di Freshman due volte, non sono mai surclassato/ Non è il respiro di un altro n**** che potrebbe sopravvivere/ The Fall Off è come il mio Reasonable Doubt”.

7 Minutes drill è la traccia che sarà ricordata maggiormente di questo progetto, non solo per il suo suono rauco ma anche per il suo contenuto lirico. Il singolo vuole essere specificamente un avvertimento nei confronti di Kendrick Lamar. Il ritmo nella prima sezione è veloce, distorto e vivace, mentre il ritmo nella seconda metà è più pulito, aspro e deliberato.

J Cole 1
J.Cole durante Dreamville

Entrambi i ritmi di 7 Minute Drill forniscono la giusta quantità di ostilità per far sì che il rap di J. Cole colpisca davvero. J. Cole prende in giro Kendrick, affermando le sue opinioni su parte della sua musica e affermando che è migliore di Kendrick.

3001. Huntin’ Wabbits e Stickz & Stonez prodotto da Alchemist rafforzano ulteriormente lo status di J.Cole, in questo mixtape, nell’essere un MC d’élite, i suoi sforzi per inseguire ” flow” intelligenti e spiritose mettono in luce le sue rime discutibili – sia su questo album che storicamente.

Pi, la canzone assistita da Daylyt e Ab-Soul, sembra un’ode a WROH dell’album These Days di Ab-Soul, dove l’MC di TDE e il veterano del battle rap si scambiano barre a cappella.

In ogni caso J.Cole trova sempre luoghi in cui spingere la sua penna profondamente e altri momenti in cui può semplicemente godersi i frutti del suo lavoro. H.Y.B e Stealth Mode sono ottimi esempi della capacità di Cole di trovare ispirazione dalla nuova generazione, anche al di fuori degli Stati Uniti, come l’inclusione di Central Cee su H.Y.b., coronando il giovane rapper inglese come una delle promesse europee del momento. Mentre la presenza di Bas, che appare in entrambe le tracce, trascina J Cole in uno stile di vita edonistico.

jcoledreamvillefest
J.Cole durante Dreamville

Strumentali

Fever, possiede decisamente un mood più che allegro ed insolito, che farà girare le radio e i club durante la prossima estate. Ma forti sono anche le produzioni di Huntin’ Wabbitz influenzato da Memphis e H.Y.B. (con Central Cee e Bas) e Stealth Mode con ancora Bas come featuring. 

H.Y.B., che presenta Bas e Central Cee, ha un suono leggermente diverso dal suono basato sulla Trap che abbiamo ascoltato fino a questo punto in questo disco. Si appoggia al suono Drill del Regno Unito che Central Cee è famoso. Questa traccia ha una melodia malinconica ma rilassante e un ritmo drill fuori dal comune.

Stealth Mode, con Bas, contiene un mood del funk della vecchia scuola, con un campione specifico di un brano Blues degli anni ’70.  Questa melodia è così dolce e balsamica; e crea un bel contrasto con il ritmo, che si ispira alla musica del New York Drill. Il ritmo di Stealth Mode ha un tipo di batteria vivace e leggermente decentrato che fa pensare alla musica di Pop Smoke.

Pricey, con Ari Lennox, Young Dro e Gucci Mane, porta questo disco su una nota molto rilassata e sentimentale. Questa canzone presenta un suono chilled che ricorda l’estate; sicuramente una di quelle canzoni da ascoltare in giro in  macchina con i finestrini abbassati godendosi le belle giornate. La melodia di questa traccia ha un suono vecchia scuola della West Coast, e il ritmo deliberato si abbina bene alla sensazione casuale della melodia.

La parte strumentale di Crocodile Tearz è meschina e fredda, rendendo questa canzone ansiosa e intensa. La melodia di questa canzone suona quasi come un campanello d’allarme, e il ritmo incisivo e ricco di bassi rende la traccia molto pesante. 

Ready ’24, con la collaborazione di Cam’ron, ha un suono del passato. Questa è una canzone per i fan dell’hip hop vecchia scuola. Ready ’24 è fondamentalmente una versione moderna, intrisa di Trap, della canzone I’m Ready dei The Diplomats (il gruppo rap dei primi anni 2000 composto da Cam’ron, Juelz Santana e Jim Jones). La melodia contiene lo stesso campione della versione di The Diplomats presente nel brano, ma il ritmo di questo brano è molto più ampio e intenso, conferendo a questo brano un’energia vigorosa. 

Huntin’ Wabbitz possiede una melodia  piuttosto piacevole e un ritmo ipnotico. Anche la consegna di J. Cole  è piuttosto solida. Molto interessante l’uso di un campione in questa canzone. La traccia contiene versi della popolare serie Meat Canyon Youtube Video Wabbit Season, dando a questa canzone un bizzarro riferimento alla cultura pop.

In Huntin Wabbitz, J. Cole chiama gli altri rapper in cima al gioco (sopratutto Kendrick Lamar) che gli hanno sparato addosso ultimamente.

j cole apology
J.Cole durante Dreamville

Stile

Ci sono alcuni artisti che, indipendentemente da quanta musica pubblicano, non riescono mai a realizzare un brutto album. Certamente questi artisti a volte vengono dati per scontati e in un certo senso giudicati ingiustamente perché vengono paragonati più a se stessi che ai loro coetanei.

J. Cole si adatta perfettamente a quello stampo. Credo che Might Delete Later non si avvicina al suo lavoro migliore. Questo mixtape sarà ricordato molto più per le dichiarazioni che ha fatto sugli altri rapper che per il suono reale delle canzoni in esso contenute.

Questo non vuol dire che Might Delete Later non sia un buon lavoro. È di discreta qualità e J. Cole continua a mostrare la sua versatilità e talento in questo progetto.

Might Delete Later non sarà un punto fermo o un punto culminante nella discografia di J. Cole, ma è un’aggiunta piuttosto solida al suo catalogo che non è del tutto dimenticabile.

A parte questo, Cole è fiducioso e motivato come sempre mentre si prepara per il suo presunto album “finale”,  anche se si sa che i rapper di solito non vanno in pensione a meno che tu non sia Joe Budden.

Se Might Delete Later è stato un antipasto per la sua destrezza lirica che si preparava per il suo Dreamville Festival, possiamo solo sperare che The Fall Off sia il passo ( non ultimo) nella giusta direzione nella discografia di Cole.

7.7

J.Cole - Might Delete Later

Nel complesso, Might Delete Later è un buon lavoro. Con un sacco di elementi avvincenti ovunque, J.Cole si consolida come una forza da non sottovalutare, non solo in senso lirico ma anche strutturale e ritmico. Ora che ha reso estremamente chiaro che è più motivato e fiducioso che mai, sarà semplicemente un gioco di attesa per vedere cosa accadrà dopo. Che si tratti di The Fall Off o di un altro progetto, i fan dovranno scoprirlo nel giusto tempo.

testi

7.5

strumentali

7.5

stile

8.0

Pro

  • Testi e flow sempre al top
  • Lunghezza appropriata
  • Featuring adeguati

Contro

  • Il dissing a Kendrick poteva essere omesso
Iscriviti alla nostra Newsletter