Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

NewsNews Ita

Jaidem, in prima linea per la Palestina con Frontline

Jaidem

Jaidem, dopo il suo ritorno in scena col singolo invernale SI FA LU, Chip (Run) e dopo la pubblicazione di Voci Ep e Voci NFT uscito nel 2022, propone il secondo singolo del 2024: Frontline, un brano schierato a favore della Palestina e contrario a ogni forma di odio e guerra.  

Frontline prende ispirazione da una canzone popolare mediorientale legata all’infanzia dell’artista e spesso associata al popolo palestinese. Il brano in questione si traduce letteralmente in “un uccellino si affacciò dalla finestra”. Frontline racconta di come la guerra e l’odio portano alla distruzione e, simbolicamente, a quante quante ali, colme di ambizione e speranza pronte a spiccare il volo, vengono ridotte in ammassi di sogni frantumati.

FRONTLINE ARTWORK 1440
Copertina del singolo di Jaidem

Il riferimento a come le vite vengano distrutte con le uccisioni di parenti, tramite l’esilio forzato, con l’allontanamento dalla propria terra natia e lo smembramento di famiglie in campi profughi sparsi in tutto il mondo è chiaro e palesato dalle rime taglienti di Jaidem.

Jaidem stesso spiega:” Continuo a sentire notizie orribili, ma la cosa più brutta è quando ci dimentichiamo dei danni collaterali della guerra. Pochi ricordano i milioni di persone che tutt’ora non riescono a rientrare nella propria città natale. Le persone non pensano. Giudicano sedute alla scrivania nella loro saccenza e superiorità. Anche un semplice cambio di marciapiede può essere fatale laggiù. Noi figli degli immigrati di seconda generazione dobbiamo essere uniti e in prima linea di fronte ai riflettori. Nessuno meglio di noi può spiegare cosa proviamo, cosa abbiamo vissuto e tutte le cose che non vi dicono. In questo pezzo io rappresento la mia generazione e mi immedesimo nel loro dolore. Mentre molti parlano dei dati e delle violenze attuali, spesso dimenticano i profughi di guerra, un’umanità dimenticata che conta milioni di persone, incluse le loro discendenze, persone che non possono fare ritorno a casa loro.”

Il rapper e cantante classe ’99 di Firenze originario della Palestina, si ripropone al pubblico al fianco di Trumen Records sotto la direzione artistica di Roberto Jahcool Di Stefano e il management di LookUP! con un singolo toccante e caratterizzato da un’attenzione particolare ai dettagli sonori, che contribuiscono a enfatizzare il messaggio di pace e maturità dell’artista.

Leggi anche:  Il produttore Lupus Mortis annuncia il producer album con Inside

Frontline, prodotto da Lupus Mortis con la chitarra di ApeTunes, è un singolo determinato e forte che viene supportato da una ritmica che sottolinea la resilienza degli individui coinvolti nei conflitti bellici e allo stesso tempo riflette il desiderio di Jaidem di trasmettere un messaggio di pace e crescita personale.

Conosci meglio

lacasadelrap.com è un portale focalizzato sul Rap ma attento anche a ciò che ne è affine, spaziando tra la cultura Hip Hop, la Black Music e la scena Urban. Vero punto di forza è l’attenzione verso aspetti solitamente meno approfonditi, come la scena emergente e quella femminile. Altra importante caratteristica è il suo staff eterogeneo e dislocato in tutto il territorio italiano, capace di valorizzare anche le realtà meno in vista.
Ti potrebbe interessare
NewsNews Ita

Il produttore Lupus Mortis annuncia il producer album con Inside

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 19 aprile 2024

Intervista

Jaidem, il mio cuore e il mio sangue sono palestinesi, ma la mia testa e la pancia sono italiane

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali 1 dicembre 2023

Iscriviti alla nostra Newsletter