Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

ApprofondimentoZoom In

SK8 POPOLARE, l’ultimo capitolo, l’Epilogo. Il Track by Track.

Epilogo

SK8 POPOLARE, rapper classe ’79 di Reggio Calabria, pubblica oggi il suo secondo disco ufficiale: L’Epilogo. Anticipato dai singoli Una Per… uscito nel 2023 e L’epilogo uscito qualche mese fa, il disco, disponibile nei maggiori store digitali e fuori per Rising Time, prende il nome proprio dall’ultimo singolo.

L’Epilogo è un disco rap concepito con standard classici, fatto di rime, scratch, di boom bap, citazioni e numerosi riferimenti all’Hip Hop. Non mancano i pezzi autocelebrativi, i pezzi di protesta e di rivalsa sociale. Momenti più leggeri si alternano a veri e propri flussi di coscienza.

L’Epilogo, nonostante la sua forte matrice underground, sa però farsi apprezzare da un pubblico più vasto grazie anche a tematiche più riflessive e intime legate all’amore.

L’Epilogo rappresenta il culmine di un lungo percorso artistico, un capitolo finale che conclude un viaggio musicale ricco di emozioni e di esperienze di crescita personale. Qui c’è la mia uscita di scena, la chiusura di un ciclo, di un percorso, dovuto probabilmente anche a una insofferenza verso un certo modo di fare e concepire il rap oggi.”


L’EPILOGO : ECCO IL TRACK BY TRACK

1. INTRO/Fuoco e fiamme – scratch: Dj Lil Cut

La nascita di questo pezzo è particolare: l’idea era quella di fare un pezzo “da battaglia” e avere un feat nella seconda strofa. Quando BBoy Enea mi diede il beat e iniziai a scrivere, semplicemente non mi fermai, e rispetto alle 16 barre standard, ne scrissi 24. Poi il discorso del feat non si è concretizzato e siamo rimasti con questa lunga strofa in mano, ma suonava parecchio bene e decisi che comunque in un modo o nell’altro l’avrei utilizzata.

Parlando con Bboy Enea ci venne l’idea di inserire degli scratch a fine strofa e di tenerla come Intro dell’album, lui lavora spesso con Dj Lil Cut e così ci ha messi in contatto. Il risultato finale non poteva essere migliore!

C’è una citazione dei Colle dei Fomento (“Lo sai cosa facciamo? RAP in italiano! Né per stile, né per fama, né denaro”), ma non è una novità per me, non ho mai nascosto la mia ammirazione verso di loro e mi fa sempre piacere omaggiare nei miei testi artisti che mi hanno “cresciuto”.

2.Explicit

Probabilmente è il pezzo più datato del disco L’Epilogo, era un singolo che però era rimasto in attesa di collocazione.

Il beat è di Masta P ed è una mina, la conseguenza è un pezzo un po’ tamarro diciamo, aggressivo, molto diretto, il classico pezzo da battaglia. Un po’ di sana autocelebrazione che segue la fotta dell’ Intro.

Leggi anche:  Islero pubblica il video di Sorry Mama

In questa traccia ne approfitto per mettere alcuni puntini sulle “i” sul rap in generale (“Il vostro rap fa schifo tanto per essere chiari / tra finti G, marchette, mercenari e paninari ”) e ovviamente ribadire la mia presenza all’interno del rap game (“Per me che Scotto e sputo fuoco sai qual è il mood / da sempre dentro al gioco, da Barcellona a Reggio Sud”).

3.Una per … feat Mad Simon

È il primo singolo de L’Epilogo, uscito lo scorso Settembre e vede la partecipazione di due storici rappresentanti del gruppo reggino Kalafro Sound Power: Mad Simon al ritornello e Masta P al beat (il secondo del disco).

È una dedica, un pensiero a varie situazioni e persone che fanno parte direttamente o indirettamente della mia vita. Un pezzo fresco e all’apparenza spensierato, in cui però non mancano continui richiami a delicati temi sociali (“questa è una per chi si ritrova in fuga da una guerra per chi non ha più una casa, per chi non ha più una terra”), così come a situazioni quotidiane (“Una per chi studia, una per chi lavora / una per chi è disoccupato, una per ogni madre sola”)

Anche qua una citazione stavolta per il grande Primo (“Una per chi spinge questo suono Sempre Grezzo / e questa è una per te che stai ascoltando questo pezzo”) omaggiato anche nel video.

Il ritornello è stato scritto da Mad Simon ed è semplicemente perfetto sia nel testo che nell’atmosfera che crea la melodia. Del pezzo è stato fatto anche un video, prodotto dall’amico film maker reggino Maurizio Albanese, che ha curato regia, riprese e montaggio, disponibile sul mio canale YouTube.

 4.Il paese dei balocchi feat Kento

Il beat di DiMA dal suono tra lo scherzoso e l’ irriverente, dà il via a un pezzo che definirei di indignazione: è un affresco dell’Italia di oggi, di denuncia sociale, ma c’è anche una velata critica a chi fa rap senza dare un peso alle parole.

“È tutto così assurdo che non credo ai miei occhi / da Belpaese Italia a Paese dei balocchi”. Il ritmo è incalzante, le parole taglienti e la combo con Kento completa il brano nella migliore maniera possibile. La sua strofa è mostruosa, lui mai banale, veramente una delle migliori penne d’Italia, un orgoglio averlo nel mio disco.

(“Quando suona Kento è come se suona l’allarme / ogni nota è viva e grida dentro il tritacarne”). Il rit si presta molto ai live, speriamo di avere la giusta occasione in futuro!

5.Non ci sei feat Andrea Fenice

Secondo beat di DiMA dentro a L’Epilogo, beat di cui mi sono innamorato subito, bellissimo! È un brano d’amore, un brano malinconico, una storia finita ma che ti resta addosso, intorno, ovunque. Era necessario avere una voce che creasse questo senso di malessere, questo grido di dolore, che creasse una frattura con la metrica del mio rap.

Leggi anche:  BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 10 maggio 2024

Quando incontri un’altra persona che fa musica, a qualunque livello e di qualunque tipo, è normale scambiarci 2 chiacchiere e magari ascoltare qualcosa di suo. Ho conosciuto Andrea qua in Spagna, stilisticamente siamo agli opposti e anche i nostri generi musicali sono lontani. Ma la sua voce, la sua interpretazione, la sua profondità, erano esattamente ciò che cercavo.

Anche qua mi sono lasciato andare ad alcune citazioni, la prima riferendomi all’amico Marvin Vettori (“Che dall’esterno sembra che nulla possa toccarmi / ma è solo che ho imparato ad incassare come Marvin”) e la seconda a Coez (“Provo a distrarmi alzo il volume ma invano / che tu non ci sei e la musica non c’è come Silvano”).

6.Mai come mi vuoi

Beat di BBoy Enea, il classico beat sul quale ti diverti a scrivere, provi gusto a rapparci sopra.

Classico boom cha, bello grasso, in cui chiarisco una volta per tutte chi sono, cosa faccio e come lo faccio, ma soprattutto, cosa NON faccio, cosa NON sono e NON sarò mai.

Una presa di distanza dai modelli del rap attuale, un’ennesima dichiarazione d’amore al rap più puro, una vena nostalgica per i tempi andati (“Non c’erano le views, nè followers, nè like / ma jam improvvisate check one-two passami il mic!”) e una sottile critica per quelli attuali (“I rapper d’oggi sono tutti quanti gli stessi stesso flow, stessa metrica, uguali nei testi!”). È un pezzo molto diretto, chiaro, che non richiede nessuna spiegazione ma solo un ascolto, anzi,  spero molti di più!

SK8 Popolare 5

7.Terra mia feat E.L.F.O.

È l’ultimo pezzo realizzato per L’Epilogo, sia come testo che come beat. Mi contatta Maurizio E.L.F.O. non appena viene a sapere del disco prossimo all’uscita e mi chiede di fare qualcosa insieme. Non ci penso due volte, sono quelle richieste che ti gratificano e allo stesso tempo ti aprono nuovi orizzonti: ogni nuova collaborazione ti insegna qualcosa e ti arricchisce sia dal punto di vista umano che artistico.

Entrambi di Reggio, entrambi emigrati, nel disco mancava qualcosa legato alla nostra Terra, così decisi di indirizzare in quel senso la scrittura. Come al solito chiamo BBoy Enea, ma stavolta mi serviva un beat diverso, volevo dare più peso alle parole, il beat doveva essere un sottofondo sul quale poggiare la narrazione ma senza mai prenderne il sopravvento. BBoy Enea come sempre perfetto nell’esaudire la mia richiesta!

Leggi anche:  Ecco la posse track Headshot vol. 2 - Angeli

Con ELFO abbiamo scritto praticamente insieme, gli ho inviato una bozza della mia strofa, lui mi ha inviato la sua, che poteva essere sia cantata che rappata, ma abbiamo deciso che come rit ci stava a pennello. Ho buttato giù la seconda strofa e il pezzo era pronto!

La rapidità di scrittura di questo pezzo è direttamente proporzionale al nostro amore per la nostra Terra, le parole sono davvero uscite da sole ed è forse uno dei pezzi più belli del disco. Non potevano  mancare anche qua le citazioni, di nuovo i Colle der fomento (“La Reggio degli sguardi che finiscono in scazzi”) e addirittura Giovanni Pascoli, insolito ma decisamente appropriato, ascoltare per credere (“Qui dove è quasi distrutta la storia, resta la poesia”).

8.L’ epilogo – Scratch Dj Lil Cut

È il brano che dà il titolo all’album, L’Epilogo, e vede la partecipazione di una colonna della scena torinese, di Dj Lil Cut con i suoi scratch e il fedele BBoy Enea che ha prodotto il beat. È un viaggio nella mia memoria, un tuffo nel passato, da quando quindicenne ho scoperto il rap e me ne sono innamorato fino ai giorni nostri, dove non viene nascosta una certa insofferenza verso il modo di fare e concepire il rap attuale.

Il titolo suggerisce la mia uscita di scena, suona quasi come un voler tirar le somme, “un cerchio che si chiude”, la conclusione di un bellissimo viaggio musicale che sembra essere arrivato al capolinea o meglio, al suo Epilogo appunto.

Del pezzo è stato fatto anche un video, anche in questo caso affidato all’amico Maurizio Albanese, che evidenzia bene il mio viaggio musicale in una sorta di memory lane: il me 15enne è impersonato da mio nipote che si alterna in video con il me attuale. Non mancano richiami agli anni ’90 con le riviste dell’epoca, i vinili, il walkman e alcuni dischi classici, ma è il sentimento di fondo ad accompagnare tutto il pezzo, questo amore viscerale verso l’ Hip Hop visto come un compagno di viaggio, un viaggio che è giunto al capolinea.

Anche qui, ultima citazione del disco, decisamente famosa: “o perchè scrivo solo per scacciare il male dentro / perché quando son felice esco come Tenco” Voglio inoltre spendere 2 parole di ringraziamento per Fortunato “Nat” Serranò che ha mixato e finalizzato il tutto al suo al New PFL Recording Studio e per Alex Contrasto.X per la grafica del disco.



Conosci meglio

lacasadelrap.com è un portale focalizzato sul Rap ma attento anche a ciò che ne è affine, spaziando tra la cultura Hip Hop, la Black Music e la scena Urban. Vero punto di forza è l’attenzione verso aspetti solitamente meno approfonditi, come la scena emergente e quella femminile. Altra importante caratteristica è il suo staff eterogeneo e dislocato in tutto il territorio italiano, capace di valorizzare anche le realtà meno in vista.
Ti potrebbe interessare
News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 10 maggio 2024

NewsNews Ita

Il rapper Varesino Sclaice pubblica Reset, fra rap e jazz

News Ita

Ecco la posse track Headshot vol. 2 - Angeli

Nuova uscita

Masta P pubblica il nuovo mixtape Autoerotic Rave

Iscriviti alla nostra Newsletter