Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Recensione

Vacca e Giovane Feddini, “GRAVEYARD DUPPIES”: il cambiamento parte sempre dal basso

Vacca Feddini GRAVEYARD DUPPPIES COVER

La notizia del joint album tra Vacca e Giovane Feddini ha da subito incuriosito molti che avevano il desiderio di comprendere come due generazioni potessero lavorare assieme. Vacca è un nome consolidato del panorama rap italiano mentre a Feddini vengono riconosciute delle ottime doti da freestyler. La versatilità dei due, il confronto (e legame) generazionale: tutto questo ha reso il loro joint album uno dei dischi più attesi di questo primo semestre del 2024.

Graveyard Duppies, pubblicato il 10 maggio 2024 è un prodotto che presenta un titolo ed una cover molto forti. GD offre tantissimi riferimenti alla cultura hip hop americana ed è un progetto che vuole comunicare con l’ascoltatore attraverso punchline, citazioni e reference di vario tipo . All’interno dell’album troviamo i featuring di Armani Doc, G Leggenda, Lil’ Pin, Pessimo 17, Ghile, Terrasanta, Maury B, Ranabis e Loge.

Testi

La scrittura in Graveyard Duppies si concentra su giochi di parole, punchline, menzioni e riferimenti alla cultura hip hop americana. Il focus è su se stessi: vogliono raccontare la loro storia. Egotrip e vita vissuta sono punti cardine del progetto. AD OCCHI APERTI cita artisti come Ludacris, David Banner, DJ Khaled, Boosie Badazz , Jay Prince e Jim Jones. Già questo ci fa capire quanto sia stato fondamentale un certo tipo di sound per l’intero album.

Leggi anche:  Ture Most ci racconta la sua Sicilia con "Sanguigna"

L’influenza old school si trova in tutta la tracklist ma è in DICKIES & WALLABEES che Vacca e Feddini realizzano uno dei passaggi fondamentali per comprendere GD. La scarpa Clarks Wallabee è l’emblema dello stile del Wu-Tang Clan. Nel caso di Vacca, il legame con le Wallabees è ancora più forte, poiché i primi ad indossarle furono i musicisti di dancehall Jamaicani.

Vacca
Vacca e Giovane Feddini

Il Wu-Tang le indossava in ogni concerto e video. Il collettivo citò le Wallabees nella hit Gravel Pit. Ghostface Killa rese omaggio alle Wallabees nel suo album Wallabee Champ. Aggiungiamo che le tute da lavoro Dickies sono state indossate da Tupac che decise di concedersi una salopette personalizzata.

MR SLOWFLOW è invece un richiamo al soprannome del rapper Evidence che utilizza come tratto distintivo la sua originalità lirica. I ritornelli funzionano e le collaborazioni di Armani Doc, G Leggenda e Terrasanta risaltano sulle altre.

Fermo restando che in Graveyard Duppies si rappa e alcuni esercizi di stile funzionano molto bene, le troppe rime a tema calcistico rischiano di stancare (in RICARICATO troviamo: “Ho la mira di Baggio quando tira di tacco“, in EMPANADAS: “benedetto dal Signore: Luciano Spalletti“, in MR SLOWFLOW: “leggenda nel gioco da quando a Firenze giocava Dunga“).

Altre barre con lo stesso argomento si trovano in DICKIES & WALLABEES, SOTTO CONTROLLO, GIORNO DI FESTA e NEOCLASSICISMO.

Leggi anche:  Prhome, leggi track by track il disco Lost in tha Hood!

In conclusione: è vero, in Graveyard Duppies manca una narrazione generale e che faccia da collante al disco però bisogna riconoscere che questa “mancanza” ha lasciato spazio alla tecnica e a scelte liriche (anche) più sperimentali. Ed è tutto assolutamente coerente con le personalità dei due artisti.

vaccadon 1715587998778

Strumentali

I produttori chiamati in causa per la creazione delle strumentali di Graveyard Duppies sono Gccio & MM, Ric de Large, A-Kurt, Skrawl, Manuel Impoco, Shak3 mentre DJ Skizo, DJ Bront e DJ Ghost aka Steeni hanno curato gli scratch.

Lo diciamo subito: Graveyard Duppies sul piano musicale è un disco solido, ricercato e accattivante. Ricerca e tradizione si combinano perfettamente. Il sound grezzo – a tratti hardcore – si mescola a delle scelte musicali club-oriented e in linea con il mercato.

Vacca-Feddini
Vacca e Giovane Feddini

Gli scratch in MR SLOWFLOW, VALORI TANTI e NEOCLASSICISMO sono netti, precisi, danno quel gusto retrò che appaga anche gli ascoltatori più esigenti.

Le tinte blues, le strumentali che guardano al gangsta, ma anche le tante influenze della east-coast fanno di GRAVEYARD DUPPIES un progetto musicalmente vario e che merita più di un ascolto.

Stile

Elemento musicale veramente interessante è l’INTRO. Un episodio accattivante che racconta il concetto nascosto dell’album. Partendo dai presupposti narrati da INTRO, ci saremmo aspettati maggiori contenuti a sfondo sociale.

Leggi anche:  BUS - Bollettino Uscite Settimanali del 18 giugno 2021

È anche vero, però, che l’intento di Vacca e Feddini era quello di rifarsi e mettere in musica delle leggende popolari – quella dei Duppy, appunto: “spiriti del cimitero” (appunto, “Graveyard Duppies”) che vanno a caccia di persone malvagie.

vaccadon 1715588140006

Per similitudine, Vacca e Feddini sono quegl’artisti che vogliono creare “un luogo libero dalla stretta dei potenti, che non sembra allentarsi davanti a nessun tentativo di misericordia. In un mondo abbracciato dalle fiamme, ricostruiremo un luogo in armonia con noi stessi. Con il mondo. Con te”.

Le molte citazioni e i tanti riferimenti alla cultura hip hop sono un merito da evidenziare. Vacca e Feddini hanno creato un prodotto che parte dalle radici ma sa ramificarsi in più direzioni e non si fossilizza mai su una formula definita.

7.8

Vacca e Feddini - GRAVEYARD DUPPIES

GRAVEYARD DUPPIES è un joint album che presenta testi fitti di citazioni e riferimenti culturali sebbene qualche ripetitività tematica di troppo. I featuring sono tutti ben congeniali, e trasmettono genuinità e coesione. Le strumentali appaiono curate e ricercate, e gli scratch sono quella piacevole aggiunta che rendono tutto più interessante. Lo stile dei due rapper si concentra prevalentemente sul mettere in mostra le proprie skill. L'idea di fondo è chiara, precisa. Una cosa è certa: GD di Vacca e Feddini è un disco che merita più di un ascolto e che riuscirà ad entusiasmare sia i veterani che i neofiti del rap.

Testi

7.0

Strumentali

8.5

Stile

8.0

Pro

  • Tante citazioni a film, musica e cultura hip hop
  • Strumentali insolite e che propongo sonorità non comuni
  • Feat sempre interessanti che uniscono nuova e vecchia scuola

Contro

  • Troppe citazioni a tema "calcio" che sembrano fuori contesto rispetto al concept generale
  • Ripetitività in alcuni tematiche
Ti potrebbe interessare
News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 24 maggio 2024

News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 17 maggio 2024

Intervista

DJ Skizo: la vita in musica di un fuoriclasse. L'Intervista

Intervista

Flaminio Maphia, Flaminio (Live) è la celebrazione di 30 anni di carriera

Iscriviti alla nostra Newsletter