Segui le nostre dirette sul canale IGTV di @lacasadelrap

Intervista

GEEPSITY: Cronaca di un artista “Eclettico”

399945888 18019623559879124 4509761092666642842 n

L’album di debutto di Geepsity presenta nove tracce che spaziano tra diversi generi musicali, dal pop all’urban, e affrontano una vasta gamma di temi. Le canzoni trattano sia argomenti sociali sia temi sentimentali, offrendo all’ascoltatore una varietà di emozioni, dalla malinconia alla spensieratezza. Il titolo dell’album riflette perfettamente questa diversità, rappresentando un viaggio attraverso le esperienze e le riflessioni della vita di Geepsity.

Uno dei brani più rappresentativi, “Non sono perfetto”, uscito a febbraio, offre un’anteprima del lavoro dell’artista. Si tratta di una canzone romantica, caratterizzata da una strumentazione minimalista e un suono delicato.

La ricerca sonora dell’album è frutto di uno studio approfondito di sound design, realizzato con la collaborazione di Arturo Fiamenghi, produttore e mix engineer. Questo ha permesso di creare un disco che si distingue per la sua varietà stilistica. Tra gli elementi distintivi si possono trovare le campanelle nel ritornello di “Non sono perfetto” e gli applausi in “Tutto”, che rappresentano alcune delle peculiarità sonore dell’album.

Geepsity, il cui nome deriva da un soprannome affettuoso datogli dai suoi amici, considera questa prima uscita come un vero e proprio viaggio alla scoperta del suo stile personale. “Eclettico”, il titolo dell’album, ci invita a conoscere non solo l’artista, ma anche la persona dietro la musica, offrendo un’esperienza autentica e unica.

Ciao Geepsity. Parlaci un po’ di questo tuo nuovo progetto: esce da un lungo periodo di gestazione considerando i singoli precedenti.

Geepsity: Si, “Eclettico” è finalmente uscito dopo un lungo periodo di lavoro che è partito prima dell’uscita di “Migliore amico”, il primo singolo che abbiamo fatto uscire con Kimura. Abbiamo dovuto affrontare molte difficolta, soprattutto con le basi, perché la mole di lavoro era tanta, ma credo che singolo dopo singolo la qualità sia sempre aumentata e sono felicissimo che le persone possano ascoltare il frutto del nostro lavoro, anche perché il disco è molto personale e tocca tematiche e generi molto diversi, che vanno dal R’n’B e soul  a pop e hip hop

Leggi anche:  Salmo e Noyz, il joint album CVLT uscirà il 3 novembre

“Eclettico” è un nome particolare: come mai hai deciso di utilizzare proprio questo termine?

Si, è vero, eclettico è un nome particolare, ma per quanto riguarda la musica credo che sia un termine che mi si addice. Non necessariamente con la pretesa di essere il migliore in ogni genere, ma semplicemente perchè ho sempre ascoltato e apprezzato una gran varietà di generi e credo che la mia parte artistica abbia assimilato e imparato molto da tutte queste influenze.

Di conseguenza il mio essere eclettico è sintomo di una grande esplorazione e ricerca di suoni nuovi e la voglia di non ancorarsi ad un genere solo, anche se seguire la moda ed i trend potrebbe essere vantaggioso, mi piace fare quel che mi piace fare e credo che la musica dimostrerà che non mi sbaglio.

426741786 406550418556684 3939612817757937829 n
Geepsity

Il tuo modo di proporre musica è diverso da quello di altri artisti. Ad esempio tu proponi degli artwork veramente particolari. Chi li realizza? E che rapporti hai con l’arte in generale?

Geepsity: Amo l’ arte e la musica in generale, credo sia un ottima valvola di sfogo per molte persone e una delle poche cose fatte per abbellire e trasmettere significato contemporaneamente.

Gli artwork animati sono stati realizzati da Roby Manini Studios e sono molto contento del risultato. Abbiamo optato per uno stile cartoon perché credo che la mia musica sia la realtà che vivo filtrata dalla mia mente, quindi con background diversi e dettagli che cambiano a seconda dell’umore che aggiungono dettagli che a volte sono al limite del reale, quasi fantastici, come un disegno, che è realtà processata dall’artista che la disegna libero di aggiungere elementi.

Leggi anche:  Salmo, esce FLOP: il disco del peccato

Ora che l’album è fuori, ti senti un po’ sollevato o è vero che l’artista non è mai soddisfatto del proprio lavoro?

Io personalmente non sono mai soddisfatto nel senso che cerco sempre di migliorare e quindi di conseguenza trovare difetti e punti deboli, ma anche nel senso che non ne ho mai abbastanza e no riesco a stare fermo, penso sempre a scrivere nuove canzoni e ne scrivo molte,cercando sempre di migliorare, tanto che i progetti appena usciti come eclettico, sono ormai datati per me.

In un certo senso mi sento sollevato perché finalmente è pronto all’ascolto, ma il lavoro non si ferma.

396844223 244327718649450 1552686768524488534 n
Geepsity

Anche il sound generale del disco è veramente innovativo. Ci sono tante influenze: che musica ascolti quotidianamente e quali sono le tue principali reference?

Geepsity: In “Eclettico” l’influenza della musica che ascoltavo quando l’ho scritto si può sentire, è normale essere influenzati dalla musica che ci piace.

Ascolto molta musica americana, e si possono sentire alcune influenze nelle melodie pop e nei versi rap.

Io ascolto un pò di tutto ma credo che l’influenza più grande sia Aries, che mi colpisce sempre per la sua innovatività nei suoni e il grande talento che ha, ma anche grandi artisti come Drake e Marracash che hanno sicuramente formato e influenzato i miei versi rap.

Ricordo che da bambino volevo essere come loro, raccontare la propria vita scrivendola, come un poeta, ma cantandola sopra una base.

Leggi anche:  "Parole. Il rap a fumetti": otto canzoni in istantanee in bianco e nero

A proposito di reference.. ci sono stati degli artisti o delle canzoni in particolari che ti hanno influenzato nella stesura di “Eclettico“?

Geepsity: Sicuramente la musica che ascolti ti influenza, non mi vengono in mente canzoni in particolare ma sicuramente le canzoni di psicologi mi hanno ispirato in alcuni dei miei brani, soprattutto nella parte piu introspettiva del progetto, perchè ho sempre ammirato la profondità dei loro testi ed il fatto che risultino molto personali ma che allo stesso tempo siano molto facili da immedesimarcisi.

Sabbia” dei bnkr44 ha influenzato molto la stesura di “Giorni caldi”, con note più indie delle altre canzoni, e ha sicuramente influito la creazione dell’ambientazione e il mood, si possono infatti sentire riferimenti alla sabbia ed al mare nella storia che racconto in quella canzone.

Per quanto riguarda il prossimo futuro ti piacerebbe portare in live questo album? E, se si, hai mai pensato a cosa potresti proporre durante lo show?

Geepsity: Fare live è sempre stato sulla mia tabella di marcia e vorrei assolutamente farne uno, perchè credo sia il modo migliore di apprezzare e condividere la musica. Ho sempre amato andare ai live degli artisti che mi piacciono e sognavo di esserci io sopra al palco.

Spero di realizzare presto questo sogno e spero di fare molte date.

Sicuramente porterei migliore amico, una canzone molto personale e urban, nonché primo singolo e una delle mie canzoni preferite dell’album, ma anche stasera, una delle canzoni più energiche del progetto.

Ora non ci resta che gustarci il nuovo EP Eclettico di Geepsity

Ti potrebbe interessare
News

BUS – Bollettino Uscite Settimanali del 14 giugno 2024

IntervistaTop

Murubutu, "Letteraturap talk che scopre i romanzi attraverso il rap". Intervista

Intervista

DJ Skizo: la vita in musica di un fuoriclasse. L'Intervista

News WorldTop

Macklemore pubblica il singolo Hind's Hall in sostegno delle proteste pro-palestina

Iscriviti alla nostra Newsletter