Zoom In #12: Dj Fastcut presenta "Dead Poets"

Salve amici internauti e benvenuti alla prima puntata del 2017 di Zoom In, rubrica di approfondimento nella quale, traccia dopo traccia, ci faremo raccontare un progetto musicale dallo stesso artista che l'ha ideato e realizzato. L'ospite di questa puntata è Dj Fastcut; quindi iniziamo l'anno benone, così come abbiamo chiuso benone il 2016 grazie al suo "Dead Poets". L'album, infatti, è disponibile dal 16 dicembre 2016 per Glory Hole Records, etichetta che ormai è sinonimo di garanzia. Dj Fastcut - appassionato sin da giovane alla disciplina del djing e dopo aver suonato con diversi gruppi, tra cui gli Inquilini per un breve periodo e Guastaf3st3 - ha realizzato un progetto davvero ambizioso: riunire più di 30 rapper in un disco. Ed ecco che, quindi, all'interno delle 15 tracce che formano "Dead Poets" troviamo (in ordine di apparizione): Bassi Maestro, Danno, Rancore, Rockness Monstah (Heltah Skeltah), Mic Handz, Lord Madness, Wild Ciraz, KappaO, Virux, File Toy, Willie Peyote, Freddie Key, Musteeno, Mask, William Pascal, Wiser, Principe, Kento, Warez, Wiser, Mr Mine, Mattak, Sgravo, Zampa, Claver Gold, Moder, Brenno, Kyodo, Suarez, Er Costa, N.B.S., StarTrick (JohnnyRoy & Kenzie), V’aniss e Murubutu. Un disco che suona Hip Hop, con approccio old school, ma attualissimo. Ringrazio Dj Fastcut per la disponibilità e lascio la parola a lui! Buona lettura e buon ascolto.


 
01. Intro (introduce Bassi Maestro)
Una classica introduzione in stile 2000. Beat e scratch dal sound cupo, questa traccia è la cerimonia che segna la rinascita della SETTA DEI POETI ESTINTI, non poteva essere celebrata da altri se non Bassi Maestro.

02. Poeti estinti feat. Danno, Rancore, Rockness Monstah (Heltah Skeltah) & Mic Handz
Aspettavo il momento giusto per portare alla luce questa collaborazione: Danno e Rancore insieme a Rockness (vecchio partner di Sean P come Heltah Skeltah ) e Mic Handz da Brooklyn dimostrano come la scena nazionale e internazionale sia pronta a tornare in gioco e farsi sentire. Sicuramente il miglior manifesto dell’attitudine della setta.


03. Vena polemica feat. Lord Madness
Non poteva mancare nella setta un mc che a mio parere non ha mai avuto peli sulla lingua. La libertà di parola e di espressione è alla base della cultura rap di tutto il mondo, al contrario dei vari taboo di mercato attuali: ho quindi pensato che nessuno meglio di Lord Madness potesse esprimere il concetto.

04. In rap veritas feat. Wild Cyraz, KappaO & Virux
Ho unito questi tre mcs per mostrare il lato bellicoso della setta, far capire che le intenzioni sono serie e si è pronti a tutto per riscattare questa cultura, questa è guerra.

05. La predica feat. File Toy, Willie Peyote, Freddie Key & Musteeno
Quando genitori, parenti, direttori e persone di grado superiore cercano di farti il lavaggio del cervello, usando paroloni e buonismo, convinti che con la lavata di capo si risolva la situazione; i poeti però non si fermano di fronte una semplice ramanzina, anzi... Per questo brano ho unito gli mc che ritenevo più ribelli, quelli in grado di incarnare il bimbo dispettoso che più lo sgridi e più ti fa impazzire!


 
06. Il verso feat. Mask, William Pascal & Wiser
Ci tenevo ad unire tre giovani menti come quelle di Mask, Wiser e William Pascal: decisi di fargli scrivere un brano dal punto di vista di un giovane ragazzo, che cresce seguendo determinate idee, sogni e pensieri, accorgendosi andando avanti con gli anni che la vita è tutt'altro che rose e fiori. Si viene al mondo buoni e il mondo ti rende stronzo.  

07. Odia gli indifferenti feat. Principe & Kento
È chiara la tematica del brano: l'hip hop è stato da sempre la voce del popolo e delle ingiustizie sociali, con Principe e Kento abbiamo voluto ricordare l'importanza di prendere una posizione, di schierarsi, di assumerci la responsabilità, di non essere indifferenti verso tutto quello che vediamo ogni giorno - " l'hip hop è una responsabilità condivisa "!

08. La morte dei poeti feat. Warez, Wiser & Mr Mine
Ho lasciato scivolare liberamente tre macchine della metrica sul beat, per fargli esprimere in poche barre ciò che diventa un poeta dopo la sua morte. Come la storia insegna è la morte a coprirti di gloria, in vita sei uno stronzo come gli altri.

09. Rap golpe feat. Mattak, Sgravo & Lord Madness
"Rap Golpe" parla chiaro, è la rivolta dei veri mc contro le nuove generazioni cresciute a sprite e codeina. Ci voleva nel disco un pezzo che non fosse complicato da seguire ma piacevole da ascoltare. Una combo che aspettavo da tempo!

10. Non ti preoccupare feat. Zampa & Claver Gold
Una delle mie più grandi soddisfazioni: Claver è l’artista che dopo tanti anni mi ha fatto provare le stesse emozioni provate ascoltando "Lupo solitario" di Zampini nel 2004; vista la natura del beat e del sample abbiamo deciso di seguire la tematica del “you don’t have to worry” – in sostanza, non ti preoccupare!


11. Carpe diem feat. Moder, Brenno & Kyodo
Mi servivano mc che non perdessero neanche una frazione di barra, il perché è presto detto: cogli la rosa quando è il momento, cogli l'attimo… Cogli la barra che il beat non è infinito!

12. Heavy artillery feat. Suarez, Er Costa & N.B.S.
Ci tenevo ad avere un esempio di storytelling come in tutti gli album che si rispettino. Vista la melodia e l'aria della produzione, Claver e V'aniss narrano la storia di un ragazzo che parte dall'Italia cercando fortuna, per suonare il contrabbasso in America; e come le favole ci insegnano, ogni lettura ha la sua introduzione, nel mio caso ho avuto l'onore di avere il professor Murubutu a presentare il viaggio. Un altro lato bellicoso della Setta: da Roma a Boston predichiamo il buon rap dalle maniere forti, sono sempre onorato di portare a livello mondiale la mia città e i suoi campioni - GDB Famija da sempre una garanzia!

13. Stand up feat. GuastaF3st3
Io e Sgravo ne abbiamo passate molte, a partire dalla musica; ci siamo ritrovati spesso a ripartire da capo ma non siamo abituati a piangerci addosso – “se la vita fà crack rispondiamo con il clak clak ratatatatataaaaaaaaa”! Questo pezzo corona semplicemente 12 anni del nostro fare rap.

14. Trickadvisor feat. StarTrick (JohnnyRoy & Kenzie)
Tornando sul discorso del piacere nell'ascoltare un album rap, non potevo non riportare un pó di attitude "party" nei contesti rap, visto che alla fine è quello lo spirito delle jam. Startrick puó accompagnare solo.



15. Per non guardare indietro feat. Claver Gold, V’aniss & Murubutu
Ci tenevo ad avere un esempio di storytelling come in tutti gli album che si rispettino. Vista la melodia e l'aria della produzione, Claver e V'aniss narrano la storia di un ragazzo che parte dall'Italia cercando fortuna, per suonare il contrabbasso in America; e come le favole ci insegnano, ogni lettura ha la sua introduzione, nel mio caso ho avuto l'onore di avere il professor Murubutu a presentare il viaggio.
 
Anche questo dodicesimo episodio di Zoom In è giunto al termine. Nell'attesa di conoscere i vostri feedback sulla rubrica e sul lavoro approfondito, vi salutiamo e vi diamo appuntamento al prossimo episodio.
 
A cura di Carmelo JP Leone
(Twitter: @carmelojp)
Dogg
Ritratto di Dogg
yes