06 dicembre 2019
Approfondimenti

Aspettando Avengers Endgame: Marvel e Hip Hop, un legame solido

>CarmeloJP CarmeloJP
Aprile 24, 2019

In occasione dell’uscita al cinema di Avengers: Endgame, ventiduesimo film della saga dell’universo cinematografico creato dalla Marvel, ripercorriamo insieme il legame che la Casa delle Idee ha con il mondo dell’Hip Hop.

Come tutti saprete, la Marvel ha ultimamente affidato le soundtrack dei propri film a vari artisti della scena urban statunitense: Kendrick Lamar ha curato la colonna sonora di Black Panther, affermando che gli piacerebbe interpretare il ruolo del villain in un probabile sequel del film; Childish Gambino ha recitato una piccolissima parte in Spider-Man: Homecoming; Eminem e il duo Run The Jewels sono stati invece i protagonisti della soundtrack di Venom; e infine, nella colonna sonora di Spider-Man: Un Nuovo Universo troviamo ben 13 tracce realizzate da Post Malone, Lil Wayne, XXXTentacion, Nicki Minaj e Vice Staples, solo per citarne alcuni. O ancora un quadro di Biggie con tanto di corona che appare nella serie Netflix Luke Cage.

Ma da ben prima che l’universo cinematografico Marvel facesse breccia nel cuore di milioni (o forse miliardi) di spettatori paganti, Marvel aveva tributato grandi classici dell’Hip Hop dedicando a questi delle variant cover di alcuni fumetti.

Era il 2015 quando la Casa delle Idee ha realizzato più di 50 variant cover dei suoi spillati tributando i classici dell’Hip Hop. Ecco che dunque Tony Stark diventa 50 Cent, Dr. Strange diventa Dr. Dre, Ant-Man diventa Biggie, Spider-Man e Deadopool prendono le vesti di Eric B e Rakim, e così via. Di seguito eccovi alcune delle variant cover proposte.





Carmelo Leone
Classe '89, divoratore seriale di dischi e serie tv. Scrivo di rap per passione. Faccio l'hater per hobby.