20 settembre 2019
Passepartout

L’anno che verrà: il 2019 visto da Passepartout

>Loris Bellitto Loris Bellitto
Gennaio 30, 2019

Terminato il primo mese dell’anno, poco e nulla da segnalare per quanto riguarda le uscite nel panorama internazionale su Passepartout, la rubrica itinerante della scena estera.
Giusto un paio di album, che vi presentiamo subito, ma di progetti grossi ed hypati ancora non vi è traccia… Quale occasione migliore, allora, per presentarvi i DIECI album più attesi di questo 2019 appena iniziato? Quali sono i progetti che più ci fanno salire la scimmia in attesa dell’uscita? Eccoli! Buona lettura.

Instancabile Future

Future non sa stare con le mani in mano: due mixtape lo scorso anno (con Zaytoven Juice Wrld) e due album nel 2017 (Future Hendrxx) lo hanno portato ad essere il più produttivo del panorama USA. Questo nuovo The Wizrd porta il nostro a collaborare con Young Thug, Gunna Travis Scott, con le collaborazioni ridotte al minimo… La particolarità è il film che accompagna il disco, pubblicato su Apple Music l’11 gennaio.

Il ritorno di James Blake

Assume Form segna, dopo due anni, un nuovo progetto marchiato James Blake. Basta scorrere la lista degli ospiti all’interno per comprendere che l’artista ha voluto imprimere una forte impronta hip-hop al disco, collaborando con Travis Scott, Metro Boomin, ma anche Rosalia e Andrè 3000.

Dopo questa breve premessa, partiamo con i 10 progetti più attesi del 2019!

Kanye West – Yandhi

Il 2018 per Mr. West è stato un anno estremamente produttivo: dietro le quinte lo abbiamo trovato in ben 5 album (Daytona, Ye, KSG, Nasir KTSE) usciti a cadenza settimanale e tutti di altissima fattura (ne abbiamo ampiamente parlato nella scorsa puntata). Tutto questo lavoro gli è anche valso la nomination come Producer of the Year ai Grammy, mica roba da poco! Ma Kanye evidentemente sta attraversando un periodo estremamente produttivo, come non ne aveva da anni, perché, annunciato come sequel ideale di Yeezus, questo Yandhi sarebbe dovuto uscire da tempo…
Invece, tra viaggi in Africa e sedute di registrazione in studio a Miami, ancora non abbiamo nulla in cuffia. Ma noi attendiamo…

Run The Jewels – RTJ IV

Era la vigilia di Natale del 2016, quando Killer Mike El-P ci regalarono un altro Christmas Fucking Miracle, e noi sentiamo terribilmente la mancanza di questi due mattacchioni!
Perché da uno degli artisti più eclettici del panorama internazionale, fenomenale ed innovativo dietro le macchine, e da uno dei rapper più forti rimasti sulla scena vorremmo un disco ogni mese. Ed invece…
El-P si è sposato nel frattempo, mentre Mike ha incrementato la sua attività da imprenditore nella sua città natia, Atlanta. Solo ad inizio ottobre è stata pubblicata Let’s Go, per la OST del film Venom, probabile preludio ad un quarto capitolo della saga RTJ. Si vocifera sulla prossima estate, dai tweet di Mike…





Childish Gambino – TBA

Quando il tuo ultimo progetto musicale risale al 2016, ma il tuo nome rimane comunque sulla bocca di tutti… Welcome to the fantastic world of Childish Gambino, aka Donald Glover! Perché Glover non è solo un cantante, ma un artista a tutto tondo: la Robbin’ Season della pluripremiata serie TV Atlanta è stata trasmessa lo scorso anno, ma Glover è apparso anche in molti lungometraggi di Hollywood (citiamo solo Spiderman: Homecoming e la saga di Star Wars).
Come se non bastasse, il 2018 è stato l’anno di This is Americahit mondiale ai vertici ancora adesso nelle charts. Del prossimo progetto sappiamo poco e niente, tranne che dovrebbe essere l’ultimo sotto il nome di Childish Gambino. L’artista si esibirà come headliner al Coachella, a metà aprile… Avremo qualcosa per quella data?

[amazon_link asins=’B07MS59V8L,B0794NXCNC,B07F2VLVCR’ template=’ProductCarousel’ store=’lacasadelrap-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3384b7a7-a553-4876-9367-d6018b67d9b6′]

J Cole – The Fall Of

E chi se l’aspettava? KOD lo scorso anno ha sconfessato il dogma che per fare un album bello ed al contempo dai grossi numeri non servono un sacco di ospiti. J Cole continua a fare dischi tutto da sé,ed i numeri continuano a dargli ragione! Come anticipato nell’ultima traccia, 1985, in lavorazione c’è un ulteriore progetto chiamato The fall of, su cui Cole sta già mettendo mano.
Inoltre, l’artista ha anticipato che potrebbe vedere la luce anche un progetto del suo alter ego kiLL Edward, denominato The off season, il cui primo singolo è uscito l’estate scorsa, Album of the year.

Lil Uzi – Eternal Atake

A proposito di progetti chiacchierati… Dall’uscita del singolo New Patek le aspettative per il nuovo album di Lil Uzi sono schizzate alle stelle: l’autore di XO Tour Lif3 ha avuto un’esposizione mediatica enorme in seguito al suo primo disco, col secondo adesso avrà il fardello di confermarsi. Ma purtroppo tra il dire ed il fare c’è un oceano in casi come questo…
Dalla chiacchieratissima cover (che riprende il simbolo della setta Heavens Gate, con annesse diatribe legali con i restanti membri di quel culto) sino ai molti snippet ascoltati via Instagram (in uno di questi compare Chief Keef). Il culmine è stato raggiunto solo un mese fa quando, dopo aver annunciato che il disco era terminato, lo stesso Uzi ha dichiarato di volersi ritirare, cancellando tutto il materiale registrato… Non servivano ulteriori trovate per aumentare l’hype, ne siamo certi!

Schoolboy Q – TBA

Blank Face LP risale ormai al 2016, il quinto disco di ScHoolboy Q probabilmente è, di questa lista, quello di cui si parla da più tempo. Si vocifera dovesse uscire lo scorso anno, nel periodo estivo, ma in seguito alla morte del collega ed amico Mac Miller l’artista abbia voluto rimandare l’uscita perché non lo riteneva il periodo adatto.
Nel precedente disco abbiamo avuto collaborazioni con Vince Staples, SZA, Anderson .Paak e pure Kanye… Cosa troveremo in questo nuovo album? Q sarà in grado di spodestare Kendrick dal trono TDE?

Chance The Rapper – TBA

Coloring Book e poi il nulla… Il terzo mixtape di Chance The Rapper è stato tanto brillante quanto isolato. Tra impegni in politica nella sua città, Chicago – Chance ha appoggiato la candidatura a sindaco di Amara Enyia per le elezioni che si terranno quest’anno – e tracce sporadiche pubblicate tra luglio e novembre sui suoi canali streaming, non si sa realmente nulla di un nuovo progetto. Come se non bastasse, sono sempre vive le voci di progetti in collaborazione con Childish Gambino Kanye West… La carne al fuoco è tantissima, vedremo quando avremo qualcosa di concreto di cui discutere.

The Weeknd – Chapter VI

Il buon Abel avrà smaltito le scorie della rottura con Selena Gomez? E, soprattutto, My dear melancholy resterà un episodio sporadico o vorrà riprendere quel filone sentimentale e struggente che aveva contraddistinto gli inizi della sua carriera? Le risposte a questa ed altre domande le avremo solo nel corso di quest’anno…
Il 2018 ha visto l’artista canadese apparire anche nella OST di Black Panther (ne parlammo qui), affianco a Kendrick, e pubblicare l’EP di 6 tracce di cui sopra. Recentemente è uscito un nuovo singolo col produttore ed amico francese Gesaffelstein, con cui già aveva collaborato all’interno di MDM, ed alcuni tweet lo hanno visto protagonista a Toronto, dove “I haven’t been this inspired in years”… Chissà, intanto noi attendiamo molto questo Chapter VI! 

Migos / Offset – Culture III / TBA

L’anno 2018 è stato decisamente altalenante per il trio di Atlanta formato: il secondo capitolo del franchise CULTURE è sì stato certificato doppio platino ma l’eccessiva quantità di feat e soprattutto la lunghezza (106′, un’infinità…) hanno inciso non poco sulla valutazione generale del disco. Lecito attendersi allora parecchio dal terzo capitolo della saga, su cui i tre hanno annunciato di star lavorando…
Ma la seconda metà di anno ha anche visto l’uscita di due dei tre progetti solisti dei Migos: il deludente Quavo Huncho di Quavo ed il ben più sorprendente The last rocket di Takeoff. Manca solo Offset, che inizialmente sarebbe dovuto uscire a metà dicembre, ma che è stato posticipato, pare non troppo presto… Godiamoci al momento l’unico singolo estratto, Red Room. 

Frank Ocean – TBA

Nostalgia U.L.T.R.A. , Channel Orange Blonde: Frank Ocean in sette anni si è costruito una carriera di tutto rispetto con soli tre dischi, uno più sorprendente dell’altro.
Recentemente lo abbiamo sentito interpretare la cover di Moon River, inizialmente cantata da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany, e col proseguire del 2018 è apparso in ben due tracce di Testing di A$AP Rocky e in Carousel di Travis Scott (inizialmente i due sono anche passati alle vie legali per quei vocals, salvo poi finire con una stretta di mano tra i due amici). Il nostro ha anche aperto il suo profilo Instagram dove ha caricato un paio di snippets, da contorno alla sua intervista per GQ. Tutti indizi che ci portano a qualcosa di nuovo per il 2019…