19 giugno 2019
Zoom In

Zoom In #5: Faser presenta “Prince of Darkness”

>Jacopo Pasetti Jacopo Pasetti
Settembre 12, 2016

Per questa nuova puntata di Zoom In abbiamo il piacere di presentarvi il track by track dell’ultima fatica artistica di Faser. Stiamo parlando di “Prince Of Darkness“, un disco che per sonorità (complice un impeccabile Garelli Beats) e profondità delle liriche ci ha profondamente colpito e ci è sembrato doveroso quindi cercare di saperne qualcosa in più attravero le parole dell’autore. “PoD” che arriva a due anni di distanza da “Skinny Bastard“, il suo album di debutto, segna in un certo modo il ritorno pesante sulla scena di un ragazzo che ha talento e voglia di esprimersi e che, mi permetto di dire “non a caso”, la nostra redazione segue sin dagli esordi. “Prince Of Darkness” è un viaggio in compagnia di Garelli Beats, tra i più talentuosi beatmakers italiani, nel lato oscuro di un inedito Faser che, complici tradimenti, delusioni e una nuova consapevolezza, ci racconta con occhio cinico il suo mondo riportandoci i suoi trascorsi. Ma basta chiacchiere chi ha già ascoltato il disco morirà dalla voglia di leggere questo track by track e vi lasciamo quindi con Faser e il suo “Prince Of Darkness”. Buona lettura!

cover: Faser – “Prince Of Darkness” (2016)

01. Darwin (Natural Selection) (Prod. Garelli Beats)
Ho scelto “Darwin” come prima traccia in quanto riesce a rappresentare a pieno lo spirito di Prince of Darkness. Sopravvivenza ed evoluzione sono due punti cardine del disco proprio come nelle teorie Darwiniane. Pur essendo la prima traccia è stata scritta e registrata per ultima proprio per cercare di riassumere il più possibile lo spirito di POD.

02. Caio e Tizio (Prod. Garelli Beats)
“Caio e tizio” è uno dei primi brani che ho scritto per POD, è molto forte come traccia ed ho deciso di inserirla come seconda in quanto rappresenta il mio ritorno, una sorta di chiarimento per chi pensava fossi fuori dal giro. “Non te l’hanno detto caio e tizio che sono tornato al rogi?”

03. Prince of Darkness (Prod. Garelli Beats)
“Prince of Darkness” è la title track del disco, rappresenta una sorta di nuovo alterego per me, un personaggio cinico e consapevole di vivere in un contesto oscuro che racconta in maniera cruda e diretta. Sono molto legato a questo pezzo perché è un po’ il sunto dei miei ultimi anni di vita, inoltre è una delle produzioni che più amo nel disco, merito ovviamente di Garelli Beats.

04. Velluto Blu (Prod. Garelli Beats)
“Velluto Blu” è una sorta di traccia espiatoria; quando l’ho scritta avevo appena passato un periodo di grosse delusioni. Per l’appunto, il primo verso recita: “rivivere da capo, riaprire le danze”. A livello di sound penso che sia uno dei pezzi più riusciti, grazie anche alla chitarra che rimane uno dei miei strumenti preferiti da sempre.

05. Acido nello stomaco Feat. Giaime (Prod. Garelli Beats)
Per “Acido nello stomaco” mi sono affidato a Giaime, un artista che stimo molto e con cui ho collaborato più volte nel corso degli anni. E’ un pezzo molto spontaneo, dove ognuno racconta la propria disastrosa esperienza amorosa. Ho deciso insieme a Garelli di inserire un assolo di chitarra come chiusura dopo l’ultimo ritornello, è una delle parti strumentali che più adoro nel disco.

06. Mad Max Freestyle (Prod. Majestic)
Essendo un freestyle Mad Max non ha una vera e propria tematica, è un pezzo che ho scritto molto di getto in un momento di collera. Ho deciso di intitolarlo così per la citazione nei primi versi e per via del mio nome (Massimo) che spesso viene abbreviato in Max e Mad (arrabbiato) l’aggettivo con cui mi definirei in questa traccia. Il beat è prodotto da Majestic.

07. Caino e Abele (Prod. Garelli Beats)
Per “Caino e Abele” abbiamo deciso di dare un grosso cambio al beat dopo la prima strofa per seguire meglio i contenuti del testo. La prima parte è appunto uno sfogo nei confronti di terzi da cui mi sono sentito tradito negli ultimi tempi, mentre nella seconda mi soffermo su come sia cambiato il rapporto con un amico che fino a qualche anno fa consideravo come un fratello. Il titolo è chiaramente una citazione alla parabola di Caino e Abele.

08. Meglio degli altri (Prod. Garelli Beats)
Disgustato dall’ingiustizia del vedere persone ottenere risultati pur non meritandoli, ho scritto “Meglio degli altri” che per me è una sorta di grido di battaglia. Nella canzone ribadisco agli altri, ma soprattutto a me stesso, che ho ancora molto da dire e da dare, perdonatemi il gioco di parole.

09. Marijuana e Oro (Prod. Core Music)
Leggendo il titolo può sembrare un pezzo un po’ frivolo, in realtà “Marjuana e oro” è una riflessione sul denaro, sul come lo si ottiene e sopratutto su come lo si sperpera. Questa è una delle due produzioni di Core Music presenti nel disco, le melodie sono molto “arabeggianti”, il ritornello è uno dei miei preferiti nel disco.

10. L’altro me (Prod. Garelli Beats)
“L’altro me” sfugge ai soliti standard delle mie canzoni d’amore, che normalmente hanno sfaccettature più cupe. A volte quando riascolto questo pezzo mi sento quasi imbarazzato, come se non lo avessi scritto io. Tuttavia, dovremmo essere capaci di riferirci alle canzoni come se fossero istantanee di stati d’animo anche se, a distanza di tempo, non rispecchiano ciò che pensiamo realmente.

11. Enchanté Feat. Axos (Prod. Garelli Beats)
In questo pezzo mi alterno con Axos in un discorso puramente misogino. L’ho scelto per il feat in quanto mi ritrovo molto affine artisticamente a lui, sia come sound che come tematiche. Una delle produzioni più aggressive del disco, con suoni quasi horror, specie nel cambio prima della strofa finale.

12. Sincero Feat. Vegas Jones (Prod. Naikro_Garelli Beats)
“Sincero” è una descrizione cinica ma al tempo stesso veritiera della realtà che vivo. Il beat è una co-produzione tra Garelli Beats e Naikro. Quando ho chiesto a Vegas di scrivere la strofa volevo che desse una visione alternativa con uno spiraglio di luce all’interno del quadro cupo che descrivo nella prima e nell’ultima strofa.

13. Is Not 4 You Feat. Roman (Prod. Core Music)
Questa traccia segna la conclusione del mio percorso amoroso descritto nel disco. Per dare un tocco pop al pezzo, ho deciso di inserire Roman nel ritornello. La produzione è ancora una volta di Core Music.

14 Heal Feat. Infa (Prod. Garelli Beats)
Heal è la traccia “purificatrice”. Mi cito per riassumere il concetto: “Non sentenzio, sintentizzo, fare questo è come guarire.” Ho affidato la prima strofa ad Infa, uno degli artisti con cui collaboro più volentieri, presente da sempre in ogni mio lavoro. Ho deciso per la prima volta di chiudere il disco con una parte solo strumentale, tutto come sempre prodotto da Garelli Beats.

Anche questo quinto episodio di Zoom In è giunto al termine. Nell’attesa di conoscere i vostri feedback sulla rubrica e sul lavoro approfondito, vi salutiamo e vi diamo appuntamento al prossimo episodio.
Jacopo Pasetti
Redattore
:)