21 aprile 2019
Zoom In

Zoom In #7: Fadamat presenta il nuovo album “Fallito”

>CarmeloJP CarmeloJP
Ottobre 10, 2016
Eccoci alla nuova puntata di Zoom In, la numero 7! Ospite di questo approfondimento è Fadamat – rapper di Rimini attivo sin dalla fine dei ’90 – che ci racconterà traccia dopo traccia “Fallito“, il suo nuovo album ufficiale disponibile dal 22 luglio 2016. Fadamat muove i suoi primi passi nella scena con una serie di mixtape: “Fadamat Street Album“. Successivamente collabora con Esa realizzando “Tutto Suona Meglio EP“, progetto che lo colloca uffcialmente sulla mappa. “Fallito” è dunque il suo quinto album ufficiale – dopo “Tutto Si Ribalta“, “È Uguale“, “Distruzione” e “C.B.T.R.” –  ed è stato prodotto dalla neo etichetta Inferno Production, fondata dallo stesso rapper riminese e dal producer italiano – ma di base a Brooklyn – Keemo. A questo progetto musicale, costituito da 11 tracce, hanno collaborato il napoletano ‘Nto – in ben due tracce, la cantante Eileen Marie Coppola, il cantautore Ciri Ceccarini, il rapper napoletano 4/20, il bassista Danny Scalia e il chitarrista Fabrizio Sotti, mentre alle produzioni troviamo Keemo, DJ Alik, BluBerry, G Martini, Kiquè, M.P.E. e Bored Guy. “Fallito” è un viaggio introspettivo tra paure, sbagli, difficoltà. Dove ambizioni e sogni si scontrano con la dura realtà. Un disco dai toni cupi che si concentra sull’analisi del proprio Io, quindi, direi di passare la parola a Fadamat. Chi meglio di lui può spiegarci di cosa parla nel dettaglio ogni canzone? Buona lettura!

cover: Fadamat – “Fallito” (2016)

 

01.Tutto Piu’ Sereno feat. 4/20
La traccia introduttiva che delinea il mood malinconico e crudo del disco, tutto passa… domani è un altro giorno tra speranze, bisogni e situazioni. Nel ritornello 4/20 (Vida Mala) ha creato la melodia perfetta per il beat di G. Martini.

02. Meglio solo
La prima che ho scritto e registrato, oltre ad essere la prima volta che ho avuto il piacere di avere un beat di Kiquè che conosco e stimo da anni ma con cui non avevo ancora avuto occasione di collaborarci. Il titolo spiega l’argomento perfettamente, a volte è molto meglio stare da soli per trovare l’introspezione che porta alle soluzioni, almeno per me è stato così, specialmente in questi anni.

03. Veleno Umiltà festa. Nto
La collaborazione più importante del disco, nata e sviluppata nel modo più naturale possibile. Ci siamo chiusi in studio foglio e penna e in un pomeriggio l’abbiamo scritta e registrata sul beat di Keemo che a sua volta da Brooklyn l’ha arricchita ulteriormente inserendo dei super musicisti con cui nemmeno avrei immaginato di collaborare. Parla dell’umiltà che bisogna avere nel mandare giù il veleno che ogni giorno ci piove addosso, la diplomazia che da anni cerco.

04. L’amore Divora feat. Giri Ceccarini
L’amore universale, ci divora ma nello stesso momento ci piace tanto. Ciri Ceccarini nel ritornello spiega bene il gioco. Il messaggio è vivi e lascia vivere, apprezza e rispetta ogni forma di amore per far sì di vivere meglio e nel modo più spensierato la tua esistenza. Al beat MPE che ha confezionato a parer mio uno dei beat più belli e a me cari dell’album.

05. La Ballata Degli Sciacalli
In questo gioco, in troppi non guardano in faccia a nessuno per arrivare ai propri fini. In tanti contesti un’amicizia, per esempio, perde subito valore e viene buttata nel cestino senza pietà. Come potrete immaginare ascoltando Sciacalli, non mi piace tanto questa tipologia di personaggi, arrivisti e spietati. Il tutto sopra l’unica strumentale trap del progetto, prodotta sempre da Keemo.

06. Il Mare
Ho abitato per più’ di 25 anni della mia vita a Miramare (Rimini), dove abito tutt’ora, dove c’è il mare. Qui spiego il mare sotto tanti punti di vista, mi manca il mare, mi manca stare bene e il mare mi fa stare bene. Il mare è la cura a tutto, ma nello stesso tempo è la malinconia di un amore finito che echeggia dalla prima all’ultima traccia. Il mare  che ora ci separa, lo stesso che prima ci riempiva.

07. Esperienza
Non è mai tempo perso, la chiamano esperienza… l’angolo conscius: fai oro di ogni cosa che ti capita e tirane fuori il meglio. Al beat e agli scratch uno dei miei producer preferiti aka dj ALik. La sonorità ovviamente è golden age, quella con cui sono cresciuto.

08. Fallito
La title track, prodotta sempre da Keemo. Parti dal fallimento per trovare un nuovo inizio, anche se tante volte è difficile. Tutto cambia, tante volte da un momento all’altro.

09. Il Giardino Delle Delizie
Ho preso ispirazione da uno dei quadri più conosciuti e inquietanti di Hieronymus Bosch: “Il giardino delle delizie”. Sul fondo schiena di un peccatore che viene torturato (dipinto nell’ultimo pannello dei trittici) è scritta una melodia che ho girato a MPE che l’ha usata come sample! Qui spiego come è grottesca e cruda la vita, almeno in molti frangenti o almeno per me, dato che tutto l’album è molto personale e introspettivo come potrete notare ascoltandolo dall’inizio alla fine. Meglio non dare mai nulla per scontato. Meglio abituarsi al peggio per vivere meglio.

10. Separati feat. Eileen Marie Coppola
La fine del viaggio, rendersi conto che è meglio separarsi e prendere nuove strade, specialmente quando l’amore diventa una tortura. Avere il coraggio di dire basta e voltare pagina. Oltre alla fantastica voce di Eileen Marie Coppola, Bluberry è riuscito a farmi scrivere e registrare su un tappeto pop, cosa che non era mai successa prima, per questo ho pensato fosse ottima da inserire come traccia finale di Fallito.

11. Veleno umiltà (New York style) feat. Nto
La versione parallela di Veleno Umiltà, con delle sonorità più smooth. Nasce un pallino di Keemo e per questo l’abbiamo intitolata “New York style”!

Anche questo settimo episodio di Zoom In è giunto al termine. Nell’attesa di conoscere i vostri feedback sulla rubrica e sul lavoro approfondito, vi salutiamo e vi diamo appuntamento al prossimo episodio.

 

Carmelo Leone
Classe '89, divoratore seriale di dischi e serie tv. Scrivo di rap per passione. Faccio l'hater per hobby.