11 dicembre 2018
Zoom In

TMHH racconta traccia dopo traccia Errare umano

>CarmeloJP CarmeloJP
Nov 30, 2018

Benvenuti alla settima puntata della nuova stagione di Zoom In, la rubrica in cui gli artisti commentano i loro progetti musicali traccia dopo traccia. Il protagonista di questa puntata è TMHH che ci racconterà traccia dopo traccia il suo nuovo album, pubblicato per Glory Hole Records: Errare umano. TMHH, al secolo Michele Venanzoni, nasce a Recanati nel gennaio 1992. Inizia a fare musica da giovanissimo con i suoi amici d’infanzia, con i quali forma la crew Teste Calde Click e pubblicando l’album La X. Successivamente i componenti del gruppo intraprendono strade diverse, per cui il gruppo si scioglie e TMHH viene accolto nella scuderia Glory Hole Records. Nel settembre 2014 esce il suo primo album solista: RooRRoulette. Nell’aprile 2018 pubblica il singolo Campione che anticipa Errare umano, album pubblicato il 14 novembre 2018 composto da 12 tracce alle quali hanno collaborato, al microfono, Claver Gold e Dylan Magon. Alle batterie, invece,  troviamo Lil Thug, JJames, DJ West e Kd-One.

Dopo questa breve introduzione lascio la parola a TMHH! Buona lettura e buon ascolto.

Ascolta Errare Umano su Spotify

01. Errare Umano
Errare umano è il pezzo da cui prende il nome l’intero album ed è il risultato di una notte passata a scrivere. Si dice che le persone hanno il bisogno di parlare con altre persone quando c’è un problema. Io mi sono sempre trovato meglio con un foglio bianco.

02. Fumo e cenere feat. Claver Gold
Fumo e Cenere è una traccia che non poteva mancare in questo lavoro; è l’ultima canzone che abbiamo fatto e registrato prima dell’uscita dell’album. Sono riuscito a trovare il giro di chitarra strimpellando un po’, ho tirato giù la linea melodica della mia strofa e l’ho mandata a Claver. Con l’aiuto di Lil Thug e di Francesco Fiorentini (chitarrista) abbiamo migliorato tutta la parte melodica/strumentale . Il risultato è stato magnifico, vado molto fiero di questo pezzo e credo che sia uno dei migliori dell’intero progetto.

03. Campione
Campione invece è la prima traccia ultimata dell’album. Chiusa all’incirca 3 anni fa, già allora la consideravamo come potenziale primo singolo!





04. In ginocchio sui ceci
In ginocchio sui ceci è la traccia più banger di tutto il progetto. D’altronde non si poteva far altro data la natura del beat. Quando Dj West mi passa un beat so già che sarà una cosa più vicina alla dinamite che al rap.

05. Ragione ultima
Questo pezzo, a livello di scrittura, viene pensato sia come elogio alla buona musica che come critica a quella che chiamo “la musica di oggi”.

06. Quello che non ho
Quello che non ho è una delle mie tracce preferite. Ho voluto prendere il nome da una bellissima canzone di Fabrizio De André e rielaborarne il concetto. Il fantastico beat di Lil Thug ha reso possibile tutto il resto.

07. Weela feat. Dylan Magon
Questa canzone va interpretata: se fosse un quadro la chiamerei “Dissing trap, su trap”.

08. 4 piedi in un paio di Nike
Questa traccia racconta la povertà . Le sonorità della trap non sono un caso: ho voluto abbinare la povertà a quelli che sono i suoni con cui i rapper di oggi ostentano ricchezza.

09. Passeggero
Un omaggio ad un pezzo iconico e leggendario come The Passenger di Iggy Pop, nonché – per certi versi – una riflessione autobiografica sul viaggio, componente fondamentale della mia vita da quando, due anni fa, ho iniziato a seguire Claver nel Melograno Tour.

10. Smisurata preghiera
Smisurata preghiera racconta gli sbagli e le frustrazioni di una vita passata a cercare di essere umano. Il beat di JJames mi ha fin da subito trasmesso una sensazione di solitudine; solitudine cercata, non imposta, quella solitudine di cui tutti abbiamo bisogno in alcune fasi della nostra vita.

11. Periferia
Periferia nasce da una mia idea. Il beat della traccia ha una storia strana e lunga (che non starò a raccontare); diciamo solo che, in principio, la prima bozza del beat è stata pensata e partorita a casa di West. Ho registrato un giro di chitarra e sistemato un po’ di suoni a mio piacimento, dopodiché, il buon vecchio Lil Thug ha fatto il resto. La canzone non parla semplicemente di periferie, parla soprattutto “della mancanza di vita di città dimenticate”.

12. Navigare
Posso solo ringraziare KD One per questa strumentale: mi ha regalato un viaggio incredibile scrivere su questo beat! Spero che faccia lo stesso effetto a chi ascolta la canzone.

Carmelo Leone
Classe '89, divoratore seriale di dischi e serie tv. Scrivo di rap per passione. Faccio l'hater per hobby.