18 ottobre 2019
Competition, Newsbox

Vinci 2 biglietti per il live di Fabri Fibra e Gemitaiz del 30 giugno al Rugby Sound di Legnano

>Loris Bellitto Loris Bellitto
Giugno 25, 2018

Fabri Fibra e Gemitaiz live al Flow Fest, all’interno del Rugby Sound Festival di Legnano

Vinci 2 biglietti per il live di Fabri Fibra e Gemitaiz al Flow Fest, che per l’occasione farà tappa al Rugby Sound Festival Legnano, il 30 giugnoper te e un amico/a.

Partecipare è semplice: compila il form con tutte le informazioni necessarie per partecipare all’estrazione dei biglietti.

ATTENZIONE

La competition termina giovedì 28 giugno alle 12:00. I vincitori verranno contattati tramite SMS o WhatsApp. Tutte le informazioni relative alla data le trovate all’interno dell’evento Facebook.

Cos’è il Flow Fest

Non ci sono altri mezzi per dirlo: nel 2018, in Italia, la urban music è il mercato musicale di riferimento per giovani e meno giovani.





Un’industria quella dell’hip hop, della trap e del rap che è in continua crescita; ed ecco perché è un obbligo celebrarne la raggiunta maturità: oggi decine di artisti hanno la possibilità di emergere, di produrre musica, di fare concerti. Il livello si è notevolmente innalzato e così è necessario alzare anche l’asticella di chi, tra gli addetti ai lavori, da anni si occupa di produrre eventi musicali.

Ecco quindi svelato l’obiettivo e l’idea di Shining Production e del Live Club (il locale di Trezzo sull’Adda che da tempo lavora in ambito hip hop anticipando nettamente le tendenze e dando spazio a diversi artisti italiani e internazionali): dare vita ad un logo che è un contenitore per il movimento urban italiano.

Il suo nome è Flow Fest. Il Flow Fest nelle sue tappe ospiterà a rotazione i migliori artisti della musica hip hop e urban nazionale con l’eccezione di un’artista internazionale, Layryn Hill, che si è esibita a Parma nella sua unica e attesissima data italiana. E’ a tutti gli effetti un happening che porterà la musica più ascoltata di questi tempi all’interno di alcuni degli eventi musicali che animeranno l’estate italiana, il Flow Fest vedrà oltre 20 concerti – spesso con line up costruite con almeno due show a serata – di artisti come SferaEbbasta,FabriFibra, Gemitaiz e molti altri.

Per capire il fenomeno dell’hip hop italiano, è necessario tener presente che il  rap  viene  considerato  un  modo per esprimere personalità, idee, sentimenti che poi verranno condivisi. Un rapporto, quello con il sistema digitale, dei social network o delle applicazioni come Spotify e YouTube che diventano un collante intangibile ma che cambia e altera decisamente il mercato musicale, ed ecco che sono emersi alcuni fenomeni rap capaci di fare milioni e milioni di ascolti o visualizzazioni online, determinando di conseguenza un cambiamento del paradigma nell’industria musicale italiana.

Le nuove rockstar si trovano nei cypher e agli angoli delle strade, online come nel club, uniti dalla meravigliosa identità fondante e centrale della musica hip hop: l’essere totalmente dentro il presente, senza farsi condizionare dal passato e senza troppo guardare al futuro. Il rap batte il tempo del presente, i ragazzi e le ragazze di oggi vogliono viverlo al meglio in questi anni bui della crisi economica globale.
Il Flow Fest vuole rappresentare questo universo della cultura italiana, un happening che avrà alcuni momenti topici come i tre giorni all’interno del Flower Festival di Collegno, gli show previsti ad Arco di Trento, due giorni in cui il Flow Fest si fermerà dando vita ad una due giorni urban con la esibizioni di AchilleLauro, Gemitaiz, Nitro e Caparezza, quest’ultimo generazionalmente più avanti rispetto ai più giovani colleghi e attraversa da anni l’urban music con un sound tutto suo. Infine, un momento top è stato quello già citato del 22 Giugno a Parma per l’esibizion LaurynHill.

[amazon_link asins=’B079LJ5XYG,B06XHJ9NT8,B01FK8G3B6′ template=’ProductCarousel’ store=’lacasadelrap-21′ marketplace=’IT’ link_id=’c4398d7b-786b-11e8-ba45-4392d786270d’]

Flow Fest è in definitiva progetto nato dalla volontà di alcuni settori dell’imprenditoria musicale italiana di dare una definitiva collocazione – di livello e in situazioni puramente live – alla musica hip hop, rap e trap.

Un impegno che vuole essere anzitutto un salto di qualità nell’economia e nel mercato italiano cercando di condensare alcune importanti obiettivi che alzeranno ‘asticella del mercato urban e della musica dal vivo in generale:

  1. la possibilità di collocare nell’universo degli appuntamenti di cartello dell’estate nomi che sono costantemente ai primi posti delle classifiche
  2. dare vitalità al modello – in crisi – italiano dei cosiddetti open-air festival dando all’appassionato la possibilità – come succede ovunque nel mondo-  di assaporare diversi tipi di generi musicali magari distanti l’uno dall’altro.