15 dicembre 2019
News Ita

Darko pubblica il video I miei fanghi

>Davide Buda Davide Buda
Novembre 02, 2018

I miei fanghi è il titolo di questo nuovo inedito, disponibile anche in digitale sulle piattaforme di streaming e download, del rapper palermitano Darko

Dopo il joint album Caimani continua il sodalizio artistico tra Darko e Leonidamusic – il quale ha curato la produzione musicale del brano.

[amazon_link asins=’B07D2HQ9VM,B07D2H7CCC,B07D2HCZLS’ template=’ProductCarousel’ store=’lacasadelrap-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d09e84f7-deb0-11e8-a71b-cba8ec150058′]

I miei fanghi è un brano incentrato sulla voglia di rivalsa che alberga nel rapper palermitano Darko e nella sua gente. A Palermo il termine “fango” non è la terra dei campi ridotta dall’acqua a una poltiglia, bensì è un aggettivo qualificativo di innegabile connotazione negativa indirizzato a gente che possiede, generalmente, una scarsa nobiltà d’animo. L’uso del termine “fango”, però, può avere anche una connotazione positiva: in questo preciso caso è un epiteto affettuoso che Darko dà ai propri amici, cresciuti in quartieri di Palermo non facili e che offrono poche vie d’uscite e pochi sbocchi lavorativi.

La voglia di rivalsa dei fanghi è ben visibile nella frase manifesto del brano: “Nascere poveri non è una colpa, morire poveri sì”.





Il video, realizzato da Sud Attitude, punta a far vedere questo dualismo onnipresente tra le condizioni di vita in cui si nasce e la possibilità di vedere i propri sogni realizzati. Nella prima parte del video, infatti, vediamo Darko in mezzo alla sua gente nel quartiere di Uditore, mentre nella seconda parte dello stesso lo vediamo davanti alla sua attività presso i Quattro Canti, una delle piazze più famose del centro di Palermo.

 Il messaggio di Darko rivolto a tutti i fanghi è semplice e conciso: mai arrendersi ad essere un prodotto del proprio ambiente, ma lottare affinché i propri sogni possano realizzarsi.

I miei Fanghi