16 giugno 2019
News Ita

Juel è una Donna guerriera nel nuovo video

>Carlo Piantoni Carlo Piantoni
Marzo 08, 2019

Dal 7 dicembre 2018 è disponibile in tutte le piattaforme digitali Stonger, EP pubblicato da Juel. Anticipato dal video del singolo Applauso per te, è finalmente arrivato anche il secondo video estratto. Si tratta di Donna guerriera, un brano intenso e combattivo in grado di esprimere al massimo uno dei molteplici volti di Juel, artista che ama usare tutte le sue influenze musicali per dare voce alle proprie emozioni ed esperienze di vita.

Guarda il video di Donna guerriera su YouTube

Il brano Donna guerriera è presente anche all’interno della Compilation Ladies First Vol.2, progetto dedicato interamente alle artiste del panorama musicale urban italiano e realizzato dalla redazione de lacasadelrap.com con l’obiettivo benefico di supportare le attività dell’Associazione Susan G. Komen Italia.

«“Le femmine non possono fare Hip Hop” questa è la frase che mi sono sentita dire 2 anni fa dai vertici di una Major. Una frase che mi ha sconvolta non tanto per il significato, perché di fatto faccio Hip Hop, ma per il termine scelto da questo esponente importante che dovrebbe produrre la musica Hip Hop in Italia.
Il temine “femmina” racchiude in pieno la realtà musicale italiana. Una realtà basata sul maschilismo, un discorso sessista che discrimina e svilisce la creazione musicale in generale. – Prosegue Juel – La Compilation “Ladies First” vede unite tante Donne, non femmine (eh sì, perché la femmina è il genere di una specie, per chi non lo dovesse ancora sapere le Donne sono il genere femminile della specie umana…) che fanno musica Hip Hop, ognuna con un proprio stile, ognuna con qualcosa da dire.
Direi che l’evento significativo di questa iniziativa è proprio l’unione tra artiste che spesso si sono fatte la guerra per accaparrarsi quell’unico “ruolo” libero nel mainstream (è normale avere 100 rapper “maschi” che ruotano in radio e solo una a rappresentante del mondo femminile? Va dà se che la nostra è una guerra per la sopravvivenza).
Con “Ladies First” siamo tutte complici, siamo nella stessa squadra, pronte a sostenerci e ad aiutarci. Il mio non vuol essere un discorso bellicoso femminista, ma una richiesta convincente per il raggiungimento di pari diritti.  È proprio perché vogliamo aiutarci tra donne che l’incasso di questa compilation sarà devoluto alla lotta contro il cancro in particolare all’Associazione Susan G. Komen Italia che da anni è impegnata nella lotta ai tumori al seno sul territorio nazionale.
Sono una cantautrice che continua a sostenere le proprie idee e a voler fare musica nonostante gli impedimenti sociali, una donna con il coltello tra i denti abituata a combattere per far valere i propri diritti e per far sentire la sua voce e per questo ho scelto come brano “Donna guerriera” che celebra la forza della donna in tutte le sue vesti, da madre a sposa, pronta a scendere in trincea per prendersi ciò che merita e ciò che è giusto.»

Carlo Piantoni
Redattore
Superstite del forum, qui scrivo ancora con la passione di un utente. Con un focus sul panorama italiano, più che scrivere di rap lo ascolto e lascio spazio ai suoi protagonisti.