15 dicembre 2019
News Ita, Video

Danomay pubblica il video di Marlboro, l’ultimo singolo dell’ep Blue Thrills

>Giuseppe "Uait" Tosto Giuseppe "Uait" Tosto
Novembre 11, 2019

Marlboro è l’ultimo singolo di Blue Thrills, il progetto di Danomay che ci ha accompagnato negli ultimi due mesi: il rapper Grossetano ha, infatti, fatto uscire 4 singoli con cadenza settimanale a partire da inizio ottobre che vanno a concludersi con la pubblicazione di questo nuovo video.

Danomay: il video di Marlboro

Marlboro, che va a chiudere questo primo ciclio di Blue Thrills, è prodotta da simoo, già noto per le produzioni a Speranza, Barracano e Masamasa. Le riprese sono di Shara Ense e sono state effettuate durante il viaggio che ha ispirato la canzone.

Ascolta Blue Thrills

Tutte le canzoni sono accomunate da strumentali cupe (i produttori sono Karas, simoo e D-Gene) su cui Danomay si approccia in maniera estremente personale, toccando storie intime e creando all’interno dei pezzi ragionamenti profondi.

“Vedessi dentro me cosa c’è veramente rideresti e io direi: “che c’è di divertente?” Piangeresti e io direi: “che c’è di desolante”?

Tratto dal brano “Dei”

Danomay ha affermato di voler trattare Blue Thrills come un progetto aperto: un contenitore che nel tempo possa dare spazio a tutte quelle canzoni legate da certe caratteristiche che non trovano posto in altri progetti.

Chi è Danomay?

Danomay

Classe 1992, nato e cresciuto a Grosseto, trasferitosi per 5 anni a Roma, poi Milano – in cui è stabile al momento – Danomay è attivo nell’ambiente hip hop dalla fine degli anni 2000.





Nel 2012 pubblica il suo primo EP, Radioshine, che ottiene riscontri molto positivi, venendo segnalato anche da Ghemon e dal collettivo Blue Nox. Negli anni successivi partecipa a numerosi progetti sparsi per l’Italia. Questo gli consente di aprire concerti di artisti del calibro di Bassi Maestro, Snoowgoons, Ghemon, Esa, Dutch Nazari, Johnny Marsiglia e di essere invitato ad eventi rilevanti come il Festival della Lingua Italiana al teatro dei rinnovati di Siena.

A partire dal 2018, inizia a pubblicare singoli con una una risonanza sempre più ampia. Partendo da “Nadal“, a “Cinema” (uscito per Esse Magazine, webzine dedicata alla musica urban), fino a “MSSC” (feat. Gobbeatz), che viene pescata dalla playlist di Spotify Graffiti PopNel 2019 riceve la menzione speciale come autore alla settima edizione del Premio Internazionale CET Scuola Autori di Mogol.

Attualmente ha intrapreso la carriera da autore e sta ultimando il suo primo album.

Giuseppe Tosto
Redattore
Speaker radiofonico, psicologo ed amante del rap, in particolare italiano, alla perenne ricerca dell’originalità