21 aprile 2019
Interviste

L’esoterismo di Kayla si manifesta nel singolo Oroboro

>Carlo Piantoni Carlo Piantoni
Maggio 21, 2018

Il suo progetto ci piace parecchio, ecco perché abbiamo deciso di farci presentare direttamente da lei il suo nuovo singolo “Oroboro” prodotto da Larry Joule. Stiamo parlando di Kayla, artista classe ‘92 dal sangue metà rumeno e metà arabo e di cui vi avevamo già parlato in occasione della pubblicazione dell’album “Luna nuova” (2016) all’interno della rubrica Ladies First.

Cresciuta ascoltando le onde del mare di Pescara, Kayla è una cantautrice R’n’B dotata di una voce in grado di spaziare tra melodie e metriche rap che prendono vita su sonorità che uniscono l’elettronica alla trap, amalgamando il suo mood dark e futuristico con la freschezza del linguaggio indie-pop.

Prima di lasciarvi al video di “Oroboro” e alla relativa intervista, vi ricordo che Kayla è tra le protagoniste che hanno reso possibile la realizzazione della urban compilation al femminile Ladies First Vol 1: scopri e supporta il progetto!

Guarda il video di “Oroboro” su YouTube

C’è sempre un pizzico di esoterismo nei tuoi progetti. Cos’hai voluto raccontare attraverso “Oroboro”?

Nei miei testi faccio quasi sempre riferimento a simboli che per me hanno un significato molto importante a livello ideologico e che guidano il mio stile di vita, sia quando sono Kayla sia quando sono Laylla, non sono mai casuali o inseriti tanto per.
L’Oroboro è un serpente che si morde la coda, e sta a rappresentare l’Eterno Ritorno, l’energia universale che si consuma e si rigenera continuamente.
Questo meccanismo guida così anche le energie che regolano le nostre vite, per questo credo che alla fine Tutto torna e ognuno di noi è dove dovrebbe essere e per un motivo preciso.
Sulla base di questa ideologia ho improntato il mio stile di vita: io non credo nella vendetta, se qualcuno mi fa del male non voglio fargliene a mia volta o godere del suo dolore, credo che appunto ognuno avrà alla fine ciò che è Giusto con la G maiuscola e non devo essere io a sporcarmi di proposito le mani.

Produzione curata da Larry Joule. Che atmosfere e quali suoni avete ricercato per confezionare il tappeto sonoro?

Io e Larry Joule abbiamo due background molto differenti e ci rifacciamo a codici estetici quasi opposti, credo che questo abbia permesso di confezionare un prodotto che fosse dark ma anche “fresco” e con riferimenti sonori tipici dell’hip hop. “Oroboro” ha sonorità oscure ma che lasciano anche spazio alla luce; questo dualismo mi ha sempre caratterizzata e in fondo si sposa bene col concetto chiave del brano.





Il tuo immaginario ha un forte impatto. Con chi hai lavorato per la realizzazione del videoclip?

Il video di “Oroboro” è opera di ISMO, che ha già lavorato con artisti come Laioung e Comagatte. Ha cercato di creare un mood che rispecchiasse il più possibile la mia identità goth rendendo il tutto molto attuale. Non avevo dubbi che avrebbe fatto un ottimo lavoro.

Cosa dobbiamo aspettarci dopo la pubblicazione di questo singolo? Anticipazioni…

Ho molti progetti in cantiere. Sto lavorando a un EP con un team fantastico, con cui sto cercando sonorità nuove e che lasceranno più spazio al canto.
Nel mentre, per prepararvi, da questo momento in poi usciranno una serie di singoli che mi permetteranno di esprimere tutte le mie sfumature, passando dalla trap, all’indie e all’elettronica.
Sfiorerò generi diversi ma mantenendo la mia identità, in ogni caso spero di sorprendervi in positivo.

Ph by Fabio Ficara: Photographer – Film makers

Vi lasciamo con tutti i contatti social di Kayla utili per recuperare il suo primo album in italiano “Luna nuova”, ma anche per restare aggiornati su tutte le novità del suo prossimo progetto: l’ibrido definitivo del mood dark-alieno di Kayla.

Carlo Piantoni
Redattore
Superstite del forum, qui scrivo ancora con la passione di un utente. Con un focus sul panorama italiano, più che scrivere di rap lo ascolto e lascio spazio ai suoi protagonisti.