21 luglio 2019
Interviste

Mambolosco flexa ancora: ecco la pt. II

>Loris Bellitto Loris Bellitto
Settembre 25, 2018
Dopo l’enorme riscontro di pubblico avuto col singolo Guarda come flexo, pubblicato il 7 settembre 2017 e vero e proprio caso discografico dell’inverno (avendo raggiunto in breve la cifra di 19 milioni di streaming su Spotify), ad un anno di distanza Mambolosco ci presenta il sequel di quella hit. Guarda come flexo 2, edita pochi giorni fa, punta a ripercorrere lo stesso percorso della pt. I, donando magari ancora più visibilità all’artista italo-americano (padre americano e mamma italiana).E proprio col rapper della Sugo Gang siamo andati a scambiare due chiacchiere, in un caldo pomeriggio settembrino.Partiamo dal singolo che è uscito in radio settimana scorsa. Cosa ti aspetti?Mambolosco: «Speriamo spacchi tutto! Non mi aspettavo assolutamente un riscontro così grande dal primo, quand’è uscito eravamo tutti quanti felici ma parecchio sorpresi. E la 2, già adesso che è fuori da una settimana, ha raggiunto degli ottimi risultati. Sono molto felice!»Pensi che, col fatto che il pezzo esca dopo l’estate, possa subire un calo degli ascolti?M: «Non penso, alla fine Guarda come flexo 1 era uscito il 7 settembre (un anno prima rispetto alla 2) ed ha raggiunto quelle cifre. Ormai col fatto che d’inverno il pezzo passi in discoteca e nei club non c’è più la concezione della canzone di stagione”. »Dicevamo che, da Guarda come flexo 1, hai avuto un enorme riscontro di pubblico. Te lo aspettavi?M: «No, sinceramente non me lo aspettavo. Avevo altri pezzi risalenti a quel periodo, avrei puntato più su quelli… Invece poi abbiamo scelto di pubblicare quello, ed è stata una scelta azzeccata!»Dopo tutti questi singoli, pensi di pubblicare poi un progetto completo?M: «Sì, sto lavorando e l’album arriverà. Dobbiamo incastrare bene le tempistiche anche con la nuova etichetta, la 777 Entertainment, ma più avanti uscirà di sicuro.»