19 aprile 2019
Interviste, News Ita

I La Plomb presentano il singolo Amami come

>Carlo Piantoni Carlo Piantoni
Gennaio 25, 2019

Dal 25 gennaio 2019 è fuori il singolo Amami come. Loro sono i La Plomb, Antonio “Ponee” e Mirko “Berkana”, e il loro progetto musicale ci piace parecchio. Ecco perché, in occasione di questo nuovo pezzo che prossimamente sarà accompagnato anche dal relativo video, abbiamo deciso di fargli qualche domanda per farci presentare il lavoro.

Ascolta Amami come su Spotify

Benvenuti ragazzi su lacasadelrap.com. Cercare di inquadrare La Plomb in un genere non ha alcun senso. Vorrei però sapere da voi, quali sono gli orizzonti musicali che sentite più vicini/affini e perchè?

Berkana: Sai, è un po’ difficile rispondere perché, pur essendo di fatto un duo, siamo 2 persone con preferenze e background musicali diversi. Secondo noi è anche il bello del lavoro e del progetto che facciamo insieme, perché quello che viene fuori è il risultato di un mix di sonorità e mondi vari.
Se spiassi tra i miei ascolti su Spotify ci vedresti, oltre ovviamente il rap e l’indie italiano, anche artisti quali Sigur Ross, Mogwai, Black Heart Procession, A Perfect Circle, Nine inch Nails, ecc ….

Ponee: Tra i miei invece ci troveresti soprattutto tanta scena italiana come Calcutta, Frah Quintale, Salmo, Cosmo, Franco126 oppure, guardando più indietro, Rino Gaetano, Dalla; ma anche una scelta di brani apparentemente senza senso logico, dalla dance più becera al pop, in base alla situazioni e alle necessità; non ho una reale preferenza “generale”, dipende tantissimo dal mood del momento.
A volte ascolto un pezzo e non lo capisco, non mi piace; poi capita invece che quello stesso pezzo vada a sposarsi perfettamente con una situazione specifica o uno stato d’animo, e allora mi ci fisso e mi fa impazzire anche in altre occasioni.

La vostra musica lavora molto per immagini. In questo caso il nuovo singolo Amami come è una storia di dolce malinconia. In che occasione è nata l’idea di realizzarla e come ha preso forma?

Berkana: Amami come è un brano che ha in realtà qualche tempo, lo abbiamo composto ormai qualche mese fa. È nato in un momento in cui stavamo cercando di dare una identità più chiara a La Plomb. In effetti è forse il brano che ha aperto la strada ad altri pezzi, su cui siamo già a lavoro, con delle caratteristiche sonore più coerenti che lasciano spazio a sperimentazioni future ma che, secondo noi, danno anche un tocco di originalità in più al progetto.

Ponee: Il tema del pezzo invece è nato in un momento in cui avevo la sensazione di sentirmi un po’ vecchio. Non che sia vecchio eh! Ma hai presente quando ti danno per la prima volta del lei? Ecco, avevo voglia di scrivere qualcosa che parlasse dello scorrere del tempo.
Non solo con malinconia però, come a ricordare gli anni ormai andati; al contrario con la voglia di comunicare che certe cose appartengono a un momento della vita ma che ciò non toglie che quella capacità di guardare il mondo con un po’ di spensieratezza, di sana follia, la si possa avere a 16 anni come a 30 come a 50. Basta che possa convivere con la naturale evoluzione delle cose e non risulti una esagerazione, al punto di sembrare patetici.





Dal 2016, passando per la raccolta Niente di ufficiale Vol.1, come si è evoluta la vostra collaborazione?

Berkana: Diciamo che all’inizio l’idea è stata “buttiamoci su qualcosa di nuovo”, un po’ per dare uno stacco con quello che entrambi facevamo prima. Non c’era un obiettivo precisissimo, se non quello di iniziare a lavorare a musica nuova. Pensa che abbiamo pubblicato su FB quasi un brano a settimana per i primi mesi. Fortunatamente le cose si sono evolute spontaneamente. Come dicevamo, pur avendo background diversi, quando lavoriamo insieme ci confrontiamo, discutiamo, a volte ci arrabbiamo, ma alla fine riusciamo a mettere ognuno il proprio e creare qualcosa in modo molto naturale. Sia dal punto di vista della scrittura sia degli arrangiamenti abbiamo capito un po’ meglio in che direzione ci piace andare. Anche se poi queste cose non le programmi davvero perché dipende tanto da quello che succede in studio.

Ponee: In generale prima l’approccio ai testi era legato tantissimo al flusso di coscienza. Non che ora non lo sia; però c’è una ricerca più attenta delle parole e una volontà di semplificare, a volte, che prima non c’era. Il sound anche è più delineato, o almeno, si spera. Poi vedremo più avanti come si evolverà senza porci troppi limiti.

Da poco, tra l’altro, vi siete accasati in quel del roster Costello’s: cosa vi ha portati in questa realtà?

Ponee: Se parlassimo di una storia d’amore ti direi: “amici in comune”.
In effetti più meno è così: già conoscevamo infatti Costello’s perchè si occupa, tra le altre cose, della organizzazione di diversi concerti a Milano e ha artisti nel suo roster che ascoltiamo. In più, anche io seguo la programmazione musicale di alcuni eventi e una delle persone con cui lo faccio è amico e collaboratore della realtà Costello’s. Da un ascolto dei brani si è finiti a conoscersi, a chiacchierare, a darsi suggerimenti fino poi a partire insieme, appunto, con questo primo singolo.

Amami come sembra un nuovo inizio. Che piani avete in mente per il prossimo futuro?

Berkana: Diciamo che una delle cose che ci ripetiamo più spesso è “non corriamo troppo”. Nel senso che, a volte, soprattutto in questo periodo storico in cui tanti progetti musicali vanno e vengono, hai la tentazione di buttarti un po’ nella mischia, come se avessi la paura di perdere un treno; quello strano desiderio di esporti, tanto per dire “anche io ci sono”. Poi però, magari, in mezzo a questa enorme quantità di contenuti ti perdi e tutto lo sforzo fatto per realizzarli si vanifica un po’.
Quindi stiamo cercando di non buttare fuori roba in modo compulsivo ma di curarla un po’ di più in tutti i suoi dettagli.

Ponee: All’atto pratico stiamo lavorando a tutti i prossimi brani; non sappiamo ancora bene quando e in che forma usciranno. C’è qualche singolo in programma ma vogliamo muoverci passo per passo, come diceva Mirko. Soprattutto ci stiamo divertendo a trovare anche idee legate ai brani; vorremmo cercare di fare qualcosa che risulti originale e diversa non solo per quanto riguarda la musica ma anche i videoclip ad esempio, o le cover dei singoli. Andare in una direzione che possa il più possibile essere nostra, sperando che piaccia.

Ascolta Niente di ufficiale Vol.1 su Spoyify

Carlo Piantoni
Redattore
Superstite del forum, qui scrivo ancora con la passione di un utente. Con un focus sul panorama italiano, più che scrivere di rap lo ascolto e lascio spazio ai suoi protagonisti.