10 dicembre 2019
INTL

Diggin In The Web International: l’Electro-Hip Hop arabo dei 47SOUL

>Jacopo Pasetti Jacopo Pasetti
Gennaio 18, 2018

Benvenuti ad una nuova puntata di Diggin In The Web International! La puntata di oggi si preannuncia caldissima, si parlerà infatti di un gruppo arabo considerato tra i maggiori esponenti al mondo della Shamstep. Se vi state chiedendo di cosa si tratti è presto detto: la Shamstep è un genere musicale che ha fuso la tradizionale musica di strada della regione dello Sham (Palestina, Libano, Giordania e Siria) con diversi generi musicali come l’Elettronica, il Funk, il Rock e l’Hip Hop. Ma se ancora non siete convinti, prendetevi una mezz’oretta di tempo per scoprire insieme a me quest’oggi i 47SOUL.


I 47SOUL sono un gruppo musicale composto da Walaa Sbait, Z The People, El Far3i ed El Jehaz, provenienti dalla Palestina e dalla Giordania ma residenti ormai da anni in pianta stabile a Londra, dove hanno iniziato un percorso musicale che li ha consacrati,  nell’anno appena trascorso, tra i fenomeni musicali del momento per la rivista The Guardian. La loro musica, che fonde così abilmente generi musicali tanto differenti come la Dabke palestinese e l’Elettronica, il Choubi iracheno e l’Hip Hop, ha infatti conquistato in pochissimo tempo l’attenzione dei media e delle riviste di settore.

47SOUL - "Shamstep"

Il gruppo nasce nel 2013 in Giordania, riscuotendo immediatamente un incredibile successo in patria, decide quindi di trasferirsi in Inghilterra per provare ad affermarsi sul mercato discografico continentale. Giunti nel Regno Unito, dopo il successo del loro primo EPShamstep” con versi in lingua araba ed inglese, iniziano una serie di fortunati tour per il paese che li condurrà, grazie al successo delle loro esibizioni sempre condite da stravaganti performance,  a partecipare ad alcuni importanti festival europei come il Roskilde Festival, l’Esperanzah e l’Amsterdam Roots.

47SOUL - "Intro To Shamstep" (Video)

Il singolo “Intro To Shamstep” diventa una vera e propria hit (su YouTube ha da poco superato i 5 milioni di visualizzazioni) e permette al gruppo di iniziare a lavorare al loro primo progetto ufficiale con l’etichetta indipendente Cooking Vinyl/Edel.  Il nuovo disco si chiamerà “Balfron Promise“, nome che rimanda all’edificio, location tra l’altro di video musicali di band di successo come gli Oasis e i The Verve, nella quale il gruppo ha vissuto negli ultimi due anni e che, a seguito dell’acquisto da parte di un ricco proprietario terriero, ha portato allo sfratto di molti inquilini che sono rimasti così senza casa. Questa e molte altre esperienze che hanno caratterizzato il vissuto londinese del gruppo, insieme alle tematiche riguardanti le lotte sociali e politiche in Medio Oriente, saranno tra gli argomenti principali del loro primo disco. Il video di “Mo Light“, con il quale vi lascio, è il primo singolo estratto dal progetto di prossima uscita.

47SOUL - "Mo Light" (Video)

Jacopo Pasetti
Redattore
:)