17 settembre 2019
ITA

Diggin In The Web puntata #325

>Sandro Torres Sandro Torres
Marzo 28, 2015
325 puntate and counting di Diggin In The Web: il numero è bello ciccione e noi abbiamo un sacco di fotta, non comparabile alla vostra, che continuate a girarci del materiale super figo ogni settimana. Non perdiamo altro tempo e partiamo con la mia selezione aka Sandro Outwo.

Martin Brasile è fuori con “Kalokagathia – Lato A“, che trovate in free download su www.martinbasile.it. Da qualche ogiorno è online il videoclip della title track, che vede anche la partecipazione di Andrea Diprè. Martin è uno davvero valido. Recuperate il tutto.

Andiamo avanti con Stephaz.

Sono ancora influenzato ma sono agli ultimi giri di giostra con sta stronza e ho ripreso le forze per proporvi qualche contributo. Il primo nome che vi faccio è quello di Musashi che dopo aver interrotto per qualche settimana la pubblicazione della serie di inediti realizzati con Gali One, un paio di giorni fa è tornato con “Avanguardia”. Non vi svelo nulla, vi lascio con il gusto della scoperta, anche se ormai avrete imparato a capire in che rioni è solito accompagnarci Eugen De Silentio.
 

Piccola novità proveniente anche da casa Wild Ciraz. Un paio di settimane fa è stato caricato sul Tubo l’inedito “Sucker Holocaust”, prodotto da Grime Vice. Il brano è stato scritto nel 2011 ma registrato solo nel 2015, dopo “Drug Tales” mi aspetto molto da questo ragazzo e dovreste farlo anche voi.

Avanti con la coppia formata da Esse e Terrix di cui fino a qualche minuto fa non avevo mai sentito nulla. Il brano non è la traccia dell’anno ma voglio comunque condividerla con voi per due semplici ragioni, la prima riguarda il potenziale, perché nonostante una scrittura ancora molto semplice, le basi per dei miglioramenti concreti ci sono tutte. La seconda ragione è il ritornello, praticamente perfetto, pause, scelta delle parole, linea melodica. Il titolo del pezzo è “Periodo Blu”, la produzione invece è dal tedesco Big Zilla.

Chiudo con il producer Jerry Mistic e il suo “Alchemical Trasmutation”, fuori da quasi un mese per Hashetic Front Records e ascoltabile/scaricabile cliccando sulla cover che segue. L’uscita è breve, solo sei tracce dalla durata medie di due minuti circa. Il risultato però è molto apprezzabile, in primis per la sua forma, estremamente compatta: la scelta dei suoni e le atmosfere ricreate rendono l’ep coerente dall’inizio alla fine e in linea con il concetto di fondo che lo accompagna. I cambi di traccia lasciano infatti percepire l’interpretazione che il beatmaker lombardo ha voluto dare ai passaggi che avvegono durante la trasformazione dall’argento all’oro, mostrando  la sua bravura di alchimista. Se gradite i suoni funk più spinti mescolati con maestria all’elettronica più oscura, questo è il lavoro che fa per voi.

Chiudiamo con Biz.

Cattiveria subito con Trepsol e la sua “Giusto Peso“. Sedicianni belli tosti per questo ragazzo che ha una fotta veramente impressionante e rime non banali. Dategli un ascolto perché lo risentiremo!

Alla prossima!
Sandro Outwo, Stephaz e Biz

Sandro Torres
Caporedattore
Rapper, cantante, speaker radiofonico, sneakerhead e streetwear addicted, detentore della verità assoluta. Il tuo idolo vorrebbe essere me.