21 agosto 2019
ITA

Diggin In The Web puntata #346

>Sandro Torres Sandro Torres
Dicembre 11, 2015
Diggin In The Web diventa sempre più ballerina, ma non vi lasci mai. Allacciate le cinture perché la puntata vi offre davvero tanto materiale. Partiamo subito con la mia selezione aka la selezione di Sandro Outwo.

Partiamo da uno dei miei artisti preferiti, uno di quelli che non manco mai di supportare date le sue abilità al microfono e alla fotta messa in ogni barra sputata dentro un microfono. Sto parlando di Brakka, fuori con l’EP “Focolai“: 8 tracce in cui si respira l’hip hop più puro, con testi e contenuti mai banali e che vi faranno riflettere, oltre che muovere la testa. Perché la musica, a maggior ragione il rap, fine a se stessa non ci ha mai fatto impazzire più di tanto. Brakka ci ha sempre messo il cuore e tanta passione e “Focolai” ne è l’ennesima dimostrazione. All’interno del progetto troviamo QZA e il socio di sempre Pregioman il quale, oltre a prestare la sua voce nel brano “Tana”, produce ben tre brani (gli altri sono prodotti dallo stesso Brakka). Trovate “Focolai” in free download cliccando sulla cover qui sotto.

Andiamo avanti con un po’ di singoli misti a video. Partiamo da una delle migliori nuove voci del rap partenopeo: O’Priò è già passato tra le righe di Diggin In The Web e quest’oggi vi propongo “Adam Sandler“, singolo che anticipa il nuovo album “Marco Polo“, in uscita nel 2016. Produzione affidata a Valerio Nazo.
 

Io sono, musicalmente parlando, innamorato di Martin Basile: fatevene una ragione. Il che significa che vi proporrò quanto più materiale possibile di quest’artista che meriterebbe molta più visisbilità di quella che ha. “Guido Vers l’Alba” è il nuovo estratto da “Kalokagathia – Lato B” e vanta il featuring di Gionathan e Pain.
 

Altro giro, altri artisti pazzeschi che sono già passati, in tempi non sospetti, all’interno di Diggin In The Web: Baco Krisi e Nasty Lime, rispettivamente rapper e producer, ci propongono il brano “Funamboli“. Detto questo, io non ho nient’altro da aggiungere: applausi.
 

Ultimi due inediti per quest’oggi. Molto bella “Il Mare Se Ne Frega del Derby” di Nomea: il brano, che vanta il featuring di Lou Resa, è stato arrangiato da Toni Tarantino. HHabitat Records è, da sempre, sinonimo di qualità.
 

Chiudo con un pezzo bello tosto: dopo il singolo con Brain e Ruste Juxx, il trio composto da Greve, DJ Grappo e Zizou ci propone “Voglio Tutto“, nuovo singolo estratto dal loro progetto “First Call“.
 

Non ci credevo nemmeno io, ma è tornato Stephaz.

Il mio contributo si esaurisce in due riprese.
La prima ripresa vede protagonista Gianni Bismark, rapper romano di cui vi ho parlato la prima volta qualche appuntamento fa. Entro fine dicembre dovrebbe essere rilasciato il mixtape, ancora senza titolo, in cui sarà contenuta anche la traccia “Gente seria”, inedito prodotto dai The Dojers e rilasciato un paio di settimane fa.
 

La ripresa numero due invece vede al centro del ring Iken, producer napoletano già protagonista in passato fra le righe di #DITW.
“Squares” è il titolo del suo ultimo lavoro, quadrati, come quelli del tetris, che girandoli occupano sempre lo stesso spazio, cosa che non accade con le altre figure. Per Iken i quadrati possono invece occupare spazi diversi e a seconda dei punti di vista possono avere anche forme diverse. Si tratta di evoluzioni, evoluzioni musicali che spaziano dall’elettronica, l’ambient hip hop fino al tradizionale boom bap finale con tanto di scratch. Le evoluzioni non sono casuali ma seguono un filo logico. I quadrati sembrano proprio quello che tutti si aspettano, almeno fino alla seconda traccia. In “The Strangest Mood” inizia la contaminazione che porta alla transizione: “Transition” è forse il brano più bello e riuscito dell’intero tape, si arriva al cambiamento con due singoli suoni, due suoni che sembrano due gocce d’acqua e che scandiscono il tempo. Intorno a queste due gocce si sviluppa un uragano e forse non è un caso che la traccia successiva ha qualcosa di tribale, vicino a un ringraziamento, come se nel mondo creato da Iken non piovesse da giorni. Si chiude con il boom bap, “Last Is Better”, forse il quadrato preferito del producer campano e per questo lasciato per ultimo. Iken è un bravo musicista, ha delle belle idee ed ottime intuizioni e ascoltando “Squares” nel suo intero potrà essere chiaro anche a voi. Cliccate sul player che segue e fatevi un’idea più concreta.

 

Vediamo cosa ci propone CarmeloJP.

Parto subito con “Fritto Mistico“, terzo album ufficiale di Master Drew uscito per Street Label Records. Quindici tracce in cui il nostro rapper, attraverso testi molto intimi, riesce a dare vita ad un concept sul caos e sul disagio che la quotidiana società crea in noi. Il disco è stato prodotto da Ghostblaster, ad eccezione di due tracce prodotte da Siddharta e Amon (Dusty Fingerz). Al microfono invece troviamo Rapkillah, Smoo, Sam7, Ice, Enery, Natan, Cima Stress e Meis. “Fritto Mistico” è disponibile in free download, basta cliccare sulla cover sottostante.

Adesso vi segnalo “ONEFORTHEMONEY“, mixtape di Any Kaufman, di cui sinceramente non so nulla visto che non lo conoscevo fino a venti minuti fa. Al tape hanno collaborato in qualità di rapper Faraone, Ticky B, Addi, Marven e Marcoleeno. I beat sono tutti editi ad esclusione della prima e dell’ultima traccia, le quali sono state prodotte entrambe dallo stesso Kaufman. Vi lascio con il video di “Ma Per Ora No” che vede Any Kaufman e Faraone rappare su un beat di Big Joe. Per scaricare il mixtape clicca QUI!

Ci spostiamo a Roma per parlare di Nitrus e del suo nuovo album: “Nitrologia“. Ottimi i testi del rapper capitolino che variano dall’introspezione alla critica della società e degli usi e costumi che cambiano al passo con l’internet e con l’evoluzione digitale. L’unica collaborazione presente al microfono è Soft Overkill Army, mentre per le produzioni si è affidato a diversi nomi: Soulcypher, Wishmaster, Kanaglia, Eol, The Pof, Automate & Supervillain, Carne Dopenoizeprod, J.Roly e Pjzero. A seguire trovate la playlist di Youtube, mentre se volete acquistarlo il disco è anche disponibile su Google Play ed in copia fisica.

Chiudo la mia selezione con “Prega Per Noi“, EP di Sebba & Spazio uscito per Malaria Records. Sono solo 5 le tracce che compongono questo progetto musicale e, nonostante l’esiguo numero di tracce, il sound è molto vario. Ottima la prova dei due mc’s latinensi, sia alle liriche sia al microfono. Non voglio anticiparvi altro, lo trovate in free download cliccando sulla cover!

Chiudiamo tutto con Raffaele Lauretti.

Salve, amici dell’internet! Oggi, per farmi perdonare del ritardo vi presento ben tre dischi. Cominciamo subito: il primo è Polyside, membro della già citata Malaria Records, che con il suo “Mosaico EP” si preoccupa di sperimentare, lontano dalle sonorità classiche del genere e che anzi passa per la dubstep, la drum&bass e l’IDM. Il primo singolo “autocoscienza” è prodotto, registrato e missato dallo stesso artista ed è una perfetta sintesi (in un modo ironicamente hegeliano, visto il titolo del brano) di quello che è il disco: sonorità non comuni ed una scrittura che tende ad indagare sulla realtà che circonda chi scrive e lascia, com’è prevedibile in ogni ricerca che sia onesta, una serie di aporie più che interessanti.
 

Continuo con K!Dust, già conosciuto come Noobe, e il suo nuovo disco solista “Molti Nomi Una Faccia“. Un album molto personale, che -forse proprio per questo- non vede alcuna collaborazione con altri rapper. Frutto di un anno di lavoro, questo è un disco che tenta di unire le sonorità più ortodosse del rap alla sperimentazione. L’MC si racconta sulle produzioni di Lapo, Botz, Ago (NUMA CREW), Black Lotus, Pupet (Tullo Soldja) coadiuvato da Dj Muffa agli scratches, con un flow scorrevole che non dimentica la tecnica.

Concludo con i giovani abruzzesi della Kappa Esse. “Fumo e Fame” è il titolo della loro ultima fatica, un lavoro dai toni pi˘ classici rispetto ai lavoro che fin qui vi ho proposto, con metriche serrate ed argomenti che pur non uscendo di troppo dai clichè del genere si lasciano ascoltare, soprattutto da chi Ë amante di un certo tipo di tecnicismi.  Il tutto è scaricabile dal sito.
 

Alla prossima!
Sandro Outwo, Stephaz, CarmeloJP e Raffaele Lauretti

Sandro Torres
Caporedattore
Rapper, cantante, speaker radiofonico, sneakerhead e streetwear addicted, detentore della verità assoluta. Il tuo idolo vorrebbe essere me.