15 dicembre 2019
Rewind

La O, la T, la ERRE… Il funk ai tempi dell’Amiga 500

>Lucio Bernesi Lucio Bernesi
Ottobre 24, 2018

Rewind è una rap-retrospettiva a cura de lacasadelrap.com. Un tuffo nel passato attraverso il quale potrete riscoprire album, provenienti dal panorama Hip Hop sia italiano che internazionale, ormai caduti nel dimenticatoio.

Simile ad una macchina del tempo itinerante, i vari episodi che andranno a comporre la rubrica avranno il compito di riportare alla luce quei dischi seppelliti nei meandri della memoria, o perché no, farvene scoprire di nuovi.

[amazon_link asins=’B073WKB7JL,B00K02WOV6,B00000IY3M’ template=’ProductCarousel’ store=’lacasadelrap-21′ marketplace=’IT’ link_id=’41952966-d706-11e8-bebf-07ef9da98812′]

OTR – Quel sapore particolare

Se Tocca qui degli Articolo 31 aveva trascinato i primi passaggi radiofonici di un rap fatto di doppi sensi ed ironia, Quando meno te l’aspetti degli O.T.R. continuò a cavalcare quell’onda radiofonica all’avanguardia, quasi spiazzante. Esa, Polare, La Pina ed Azza si girano il mic sulle basi made in Amiga che Quel sapore particolare, anno domini 1994, porta alla ribalta come sampler in alternativa al suo lato videogiocoso. Quasi a dimostrazione che l’approccio da ricercatori di suoni, rime, linguaggi ed escamotage per suonare a tutti i costi fosse la feature più spessa di quegli anni.

La crew si mosse dalle giornate interrogative di una Varese comunque molto produttiva, con i Sottotono che nacquero come una sorta di costola degli O.T.R.. Il feat di Tormento nel pezzo Colori è la dimostrazione del concetto di gruppone alla Wu-Tang che in quegli anni stava prendendo sempre più piede. Ed anche chi era un po’ fuori dalla scena andante, come il Frankie HI-NRG di Verba Manent, riconosceva agli O.T.R. questa attitudine a trascinare sul palco, come su vinile, cassetta o cd, un numero indecifrabile di personaggi, siano essi MC (Intru, Thor e Limite) o DJ (Irmu, Vigor e Vez).

Ascolta l'album

Fatto in casa

Il play di Quel sapore particolare ha tutta la coscienza dei ‘90, dei demo che diventano dischi, delle strofe a risposta multipla (come in Chi va là, dove Azza ed Esa si sfidano a colpi di rime), dei booklet curati e pregni di testi, rima dopo rima. Nonostante questo suo essere pane e salame e questo suo peso piuttosto leggero e candido, Quel sapore particolare è un disco in cui le voci ancora acerbe dei protagonisti incidono concetti a mo di chiodo fisso per intere generazioni di rapper rielaboranti. Il manifesto de Il punto della situazione o l’incipit de Il passo è veloce sono solo un modo per dire “da qui in poi si farà sul serio”. O almeno si dovrebbe…





Da O.T.R. a Otierre…

Ricordo che ai tempi ci si chiedeva spesso: ma cosa vuol dire O.T.R.? Come detto ci pensò in prima battuta Frankie, con la sua “Omaggio, Tributo, Riconoscimento”, ma poi fu lo stesso Esa a chiarire come “Originale Trasmissione del Ritmo” fosse il giusto allungo dell’acronimo originale, senza dimenticare un primissimo passaggio come “Organizzazione Trasporto Ragazzi”, in virtù di una certa difficoltà ad organizzarsi negli spostamenti (nei primi anni gli O.T.R. erano tipo una decina!).

Che fine hanno fatto?

Esa

Esa, El Presidente, Funkyprez, DJ Funkprez o Captain Futuro. Una molteplicità di street name, ma sempre lo stesso amore per l’Hip Hop. Qualche mese fa, però, con un videomessaggio ha dichiarato la fine della sua love story per il rap… Adesso si dedica alla pittura.

Polare

…Polare adesso fa il rap, prima era disegnatore tecnico al CAD…”. Da sempre a fianco di Esa, in tutte le sue sfaccettature, compreso il periodo Gente Guasta e l’ultimissima reunion O.T.R..

La Pina

È una delle prime fly-girl della scena italiana, prima negli O.T.R. (per parecchi anni è stata anche compagna di vita di Esa), poi come solista. Un percorso che l’ha portata ad evolversi in una speaker radiofonica di tutto rispetto.

[amazon_link asins=’B073WKB7JL,B00K02WOV6,B00000IY3M’ template=’ProductCarousel’ store=’lacasadelrap-21′ marketplace=’IT’ link_id=’41952966-d706-11e8-bebf-07ef9da98812′]

Azza

La Strafottuta A, dopo il disco d’esordio degli O.T.R., si defila dalla scena, per poi riapparire nelle varie reunion del gruppo avvenute a più riprese nel corso dei primi anni del 2000.

DJ Vigor

È uno dei fondatori degli O.T.R., ma partecipa attivamente anche ad altre produzioni: Preso Giallo di Kaso e Maxi B, Bohemienne – La figlia del vento di Marya ed un mixtape di Tormento.

Vez

È l’artefice dei beat di Quel sapore particolare e co-produce anche l’album di esordio de La Pina. Negli anni si occupa anche dei remix di alcuni pezzi firmati Bassi Maestro, Piotta, Turi e Marya.

Tormento

È il fratello minore di Esa, e dopo il feat. nel pezzo Colori, si stacca per seguire le sonorità più morbide del progetto Sottotono.