18 giugno 2018
Back In The Days

Ve lo ricordate ATLiens degli Outkast?

>Redazione Redazione
maggio 29, 2018

Atlanta è il posto, la metà degli anni novanta lo scenario ideale per cacciare beat profondi e rime effettate. Quando mandi in play ATLiens, che sia in cuffia o cassa domestica, si delinea un immaginario fatto di voci aliene (come nell’intro di “Two Dope Boyz – In a Cadillac”), melodie profondamente soul (l’ispiratissima “You May Die”) e ritmi incalzanti quanto sincopati. Si alzano le mani benedicendo l’ispirazione degli Organized Noize (che producono gran parte del disco), per poi tornarsene quasi in slow motion tra i suoni di rullanti più rilassati della splendida “Elevators”. Oltre che nei beat, le tracce risultano abbastanza trasversali anche nelle tematiche. Dalle critiche e gli interrogativi che si porta dietro lo show business, alle riflessioni a 360 gradi sulla cultura nera del piano malinconico di “13th Floor/Growing Old”, passando per la riscoperta delle proprie radici di “Decatur Psalm”. Ai tempi, Andrè 3000 e Big Boi rappresentavano proprio una sorta di alternativa molto ricercata ed apprezzata alle tensioni che divampavano tra East e West Coast. E pur sembrando apparentemente “fuori” dalla scena, con questo loro secondo album fecero numeri di platino, come con il precedente “Southernplayalisticadillacmuzik” ed  i successivi “Aquemini”, “Stankonia” e “Speakerboxxx/The Love Below”.

Guarda il video di "ATLiens"

Che fine hanno fatto?

Andrè 3000: ufficialmente non ha appeso il microfono al chiodo, ma in questo ultimo ventennio André Lauren Benjamin aka Andrè 3000 ha indossato le vesti dell’attore (“Four Brothers – Quattro fratelli”) e quelle di produttore televisivo (“Class of 3000”, serie animata premiata con un Emmy Award).

Big Boi: Antwan André Patton aka Big Boi è ancora attivo nella scena hip-hop statunitense (è del 2017 il suo ultimo album solista, “Boomiverse”). Anche l’altra metà degli OutKast  ha percorso strade alternative (una parte in “Law & Order: Unità Vittime Speciali” oppure quelle virtuali del suo alter ego digitale nel videogioco “Def Jam: Icon”).

Organized Noize: pur con qualche pausa di riflessione, come intermezzo tra una produzione e l’altra, dopo aver continuato la collaborazione con i progetti solisti degli ex OutKast, nel 2017 hanno prodotto “Organized Noize EP”, 7 tracce disponibili in streaming sulle principali piattaforme digitali musicali.

Rubrica a cura di Lucio Bernesi





Ascolta "ATLiens"