11 dicembre 2018
ITA

Il nuovo disco degli Easy Funk è il protagonista di Diggin In The Web

>Sandro Torres Sandro Torres
Giu 14, 2018

Prendete carta e penna e aggiungete il nome Easy Funk a quella famosa lista che dovreste avere, quella che potreste chiamare “Te l’avevo detto – una playlist di Sandro Outwo“. Sì, perché i quattro ragazzi di Mola di Bari entreranno prepotentemente nei vostri smartphone con il loro primo lavoro ufficiale. Ma andiamo per gradi. Leontino Gobest, Meta, Zekka e Gia Young si conoscono e rappano insieme da una vita e il progetto Easy Funk nasce in maniera super naturale: il collettivo unisce soul, funk, rap, reggae e reggaemuffin a un suono elettronico magistralmente prodotto. Lungi da me dal fare paragoni, anche perché lasciano davvero il tempo che trovano, ma ve lo ricordate “Afterparty” dei Videomind, il trio composto da Francesco Paura, Clementino e TY1? “Easy Funk” segue la stessa lunghezza d’onda. Il primo singolo estratto dal progetto, “Don’t Stop“, accompagnato da un bel videoclip, è uno dei brani meglio riusciti del disco, insieme a “Drive“, che contiene un bellissimo tributo a “Just an Illusion” degli Imagination, e a “Good Times”. All’interno dell’album, uscito per Azzurra Music, compaiono i featuring di Tullio Ciriello, Ninety Groova, Raffaele Angiolillo e Sabreetha. Prossime cose da fare: seguire i ragazzi su Facebook e Instagram e mettere in play Easy Funk. E poi dirmi grazie, ovviamente.

Ascolta "Easy Funk"

Sandro Torres
Caporedattore
Rapper, cantante, speaker radiofonico, sneakerhead e streetwear addicted, detentore della verità assoluta. Il tuo idolo vorrebbe essere me.