21 settembre 2018
Ladies First

Un pieno di video per alimentare la fiamma del rap game nostrano

>Jammai Jammai
agosto 20, 2018

Poche chiacchiere e tanti nuovi video in questo appuntamento di agosto con la rubrica Ladies First. Tra i progetti che ogni mese segnaliamo, anche all’interno della categoria Video Ladies, ultimamente abbiamo avuto delle mancanze e così abbiamo deciso di recuperare per voi le cose più interessanti che ci siamo ascoltati in questo ultimo periodo.

La selezione propone 7  singoli che ci offrono una discreta panoramica sul quadro della musica urban femminile nel nostro Paese. Anche se qualcuno scrive che “L’Italia non è un paese per le rapper”, dal nostro punto di vista l’ambiente inizia invece ad essere pronto per questo definitivo cambio di rotta grazie al moltiplicarsi di artiste intraprendenti con tanta voglia di mettersi in gioco e di lavorare sul serio con la loro musica. A nostro avviso tutti i progetti presentati qui di seguito sono degni nota e in grado di soddisfare al meglio le tendenze musicali del momento. Il mix è esplosivo e la fiamma del rap game al femminile è pronta a divampare.

Il primo pezzo in scaletta è quello dell’eccentrica e provocatoria Eva Rea. Con Eva avevamo già parlato dei suoi progetti a fine 2016. Dopo un periodo di apparente quiete a livello di pubblicazioni, da febbraio 2018 la rapper catanese classe ‘93 è tornata con “Shallallà” in collaborazione con Tommy Kuti su un beat di Kid Brass. Negli ultimi due mesi ha proposto invece altrettanti singoli scaldando l’atmosfera in attesa del suo prossimo progetto discografico. I brani rilasciati su YouTube e in streaming sono il sinuoso “Eleganza zingara” e lo storytelling del suo percorso all’interno del “Rap Game”, co-prodotto da Loco & Stereocool.

Restiamo in Sicilia e vicini alla città di Catania, ma passiamo a qualcosa di decisamente più morbido e melodico. Lei è Lucrezia Dea Belfiore, in arte semplicemente Dea, rapper e cantante classe ‘92. Contagiata fin da piccola dalle influenze jazz del padre (pianista), da Teenager si avvicina alla cultura Hip Hop italiana grazie alle poche persone che le fanno scoprire i lavori di artiste come La Pina, Sab Sista e successivamente Posi Argento. Durante il suo periodo di “studi” dedicati alla black music, fortifica il suo interesse per il canto, oltre che per il rap e fonde i due generi nei suoi brani. Alle spalle Dea ha un album pubblicato nel 2013 dal titolo Clip e diverse collaborazioni, come quelle con MirkoMiro & Squarta, Remmy, la beatmaker The Essence che ha prodotto il brano “Revolution” e con Hyst per il singolo “Trafitto” prodotto da Funkyman. Nel mese di giugno Dea ha pubblicato il video di “Winner”, ancora una volta su una produzione di Funkyman. Solo il tempo ci dirà se c’è un lavoro in cantiere.

Con soli tre videoclip alle spalle e un dissing per nulla velato con Beba (altro nome che scotta) che ha scatenato i social, da qualche mese si è fatta notare per i suoi testi taglienti ed espliciti Chadia Rodriguez. Stando alle poche interviste trovate in rete, Chadia ha origini miste tra Marocco e Spagna. Classe ’98, la rapper Torinese è da sempre appassionata di musica rap e trap, americana e latina. Il suo promo singolo “Dale” ha visto la luce su YouTube a metà aprile e alla sua musica si sono subito interessati il management di Doner Music fino alla firma con Sony Music Italia. Nei prossimi mesi continueremo a sentirne delle belle nella speranza che tutto questo lavoro possa concretizzarsi in una pubblicazione discografica concreta. “Bitch 2.0” è l’ultimo singolo di Chadia Rodriguez.

La carrellata di singoli procede con due nomi decisamente inediti. Non abbiamo avuto modo di recuperare molte informazioni su queste due ragazze e sui rispettivi progetti, ma siamo fiduciosi di poter farvele conoscere meglio nei prossimi mesi grazie ai nostri approfondimenti.
In ordine, di seguito, vi lasciamo con le atmosfere sinuose e arabeggianti del singolo “Malparido” pubblicato da Lokita su una produzione di Drillionaire e al video di “Contanti”, brano nel quale Psycho racconta delle proprie delusioni di vita ma grazie alle quali adesso ha capito che è arrivato il momento di pensare solo a se stessa per prendersi tutto ciò che vuole. “Contanti” è co-prodotto da CocoBeatz e da una certezza come St. Luca Spenish.
Entrambe giovanissime, e al primo singolo pubblicato in assoluto, si sono già distinte per la buona qualità proposta.

Tra i progetti più interessanti degli ultimi mesi c’è sicuramente quello della coppia formata del producer Sick Luke e Marïna. Il nome di Marïna si fa notare per la prima volta a maggio 2017, quando il collettivo romano della Dark Polo Gang pubblica il singolo “Caramelle” e all’interno del quale troviamo al ritornello proprio Marïna. Nel corso del 2018 i due aprono la strada alla loro collaborazione pubblicando in ordine “Nel fondo del bicchiere”, “Amore e psiche”, “T0T0R0” feat. Nessly e la più recente “Dolce Mari”. Oltre ad aver collezionato streaming e visualizzazioni, i due si sono esibiti a maggio al MI AMI 2018. La meticolosa ricerca di suoni di Sick Luke si fonde perfettamente con la voce armonica Marïna dando vita ad un mix unico in grado di fondere trap e atmosfere chill.

Impossibile non chiudere questo episodio di Ladies First con il progetto BADA$$ B.. Oltre al puro gossip, quello che c’è da sapere è che il collettivo ha preso forma ad aprile ed è stato fondato insieme dalle Suicide Girls e modelle Fishball, Valentina Fradegrada, Christina Bertevello e dal produttore Razihel. Il 1 giugno è stato lanciato il primo singolo “Lo so fare” che ha visto poi spopolare su YouTube il videoclip firmato BADA$$ B. ossia: “Cuba”. La Front-Girl del progetto è senza dubbio Felisja Piana, in arte Fishball, regina delle Suicide Girl e alt-model tra le più ricercate soprattutto nelle tattoo convention: ora staremo a sentire cosa saprà proporci a livello musicale…
“Cuba”, traccia dai suoni decisamente latino-americani, ha superato il milione di visualizzazioni in una sola settimana e ha suscitato un bel tam-tam di interazioni.

Siamo in chiusura. Sperando che questa selezione vi abbia incuriositi, e magari fatto conoscere qualche nome nuovo oltre a quelli di tendenza, per quanto ci riguarda non ci resta che aspettare l’evoluzione di questa nuova Wave per scoprire assieme se le donne del rap riusciranno a costruire una propria identità all’interno della musica italiana. Noi siamo decisamente fiduciosi dopo aver ascoltato questi singoli.

Detto questo, come sempre, vi ricordiamo che anche voi potete proporci i vostri progetti scrivendo una mail a: info@lacasadelrap.com digitando nell’oggettoLadies First. Fatevi avanti!

Un saluto e alla prossima.

Carlo Piantoni
Redattore
Superstite del forum, qui scrivo ancora con la passione di un utente. Con un focus sul panorama italiano, più che scrivere di rap lo ascolto e lascio spazio ai suoi protagonisti.